mercoledì 26 febbraio 2014

Guardami non sono bellissimo?


Nonostante la pioggia, e questo clima lunatico ed instabile, già mi capita di vedere alberi che sono già in piena fioritura,  è uno uno spettacolo meraviglioso, che cerco di non perdermi, sono talmente belli rivestiti con tutte quelle gemme, mi commuovono profondamente. Eppure, ricordo bene quando erano nudi, brulli e tristi, in letargo, in attesa...

In attesa di questo bellissimo momento, questo incredibile passaggio, che li porterà ad essere verdi e belli.... , e quando passo sotto uno di questi bellissimi alberi in fiore, mi pare quasi di udire il loro richiamo: "guardami, non vedi come sono bello, ora"...

Uno dei Misteri più incredibili della natura, quel prezioso abito in fondo, ci ricorda, che non dobbiamo mai disperare, neppure nei momenti peggiori, che prima o poi anche per noi ci sarà il momento della fioritura, qualsiasi sia la nostra età o situazione.

Non passate vicino alla loro bellezza senza osservarli, senza guardarli, senza mentalmente rivolgere loro un dolce apprezzamento.....dite loro quanto sono belli, commuovetevi senza la paura di apparire sciocchi e sentimentali....

I nodi nel vostro cuore si scioglieranno, e sentirete il loro dolce richiamo....

Poi, quando tornerà l'inverno, ricordate come erano belli, e ricordatelo anche a loro, sono esseri vivi, certo diversi, ma vivi...., consolateli con i vostri ricordi, si sentiranno meno soli....

Gli alberi sono i nostri più grandi amici, senza di loro, la vita non sarebbe mai potuta fiorire ....l'ossigeno è un loro dono...

Sono veramente meravigliosi....e bellissimi..





Per ammirare altre immagini

domenica 23 febbraio 2014

Il perfetto robot domestico




Finalmente, dopo anni di tentativi andati a vuoto, era riuscito a creare un robot-androide, che riuscisse realmente a sostituire una casalinga in tutte le sue attività, (il sogno di tutte le donne che lavorano), non solo, questo prodigio dell'intelligenza artificiale,  avrebbe potuto prendersi cura di un ammalato, interagire velocemente con l'esterno.

Davanti alla sua creatura, Francesco si sentiva commosso ed orgoglioso, gli aveva dato l'aspetto di un essere umano, e l'aveva dotato di braccia, di gambe e di un corpo e testa, con un computer inserito proprio sulla testa, legato al suo prodigioso software con una miriade di informazioni, che gli permettevano di pulire, di cucinare, di stirare e tanto altro.

Poteva anche parlare, interagire con gli esseri umani, i suoi sensori gli permettevano di capire attraverso le parole, (i comandi in tutte le lingue), quello che avrebbe dovuto fare. L'alimentazione energetica ad elettricità, con l'inserimento di batterie per eventuali emergenze.

Lo aveva testato e migliorato, negli ultimi due lunghi anni, e adesso era pronto per essere brevettato, la mattina stessa avrebbe provveduto ad iscrivere il suo sbalorditivo capolavoro, era già in contatto con un'azienda (che stava aspettando con impazienza), per replicarlo ad un prezzo sufficientemente accessibile alle famiglie.


La produzione era iniziata su grande scala, l'operazione di marketing era appena iniziata e già la domanda aveva superato enormemente il numero dei robot disponibili, Francesco, era finalmente riuscito a realizzare il sogno di tutte le donne oberate dal lavoro, degli anziani soli, e di tante altre persone.

Nel frattempo, Francesco, stava scoprendo che il suo robot, riusciva a migliorare di giorno in giorno le sue prestazioni, riusciva ad imparare nuove parole, nuove funzioni, si aggiornava automaticamente da solo, lui si divertiva molto ad interagire con lui, a volte restava sorpreso dalle sue potenzialità, che si estendevano in ogni campo, ad esempio per lui era un gioco da ragazzi interagire con un altro computer, compiere operazioni complesse, trasformare un software....


Le vendite stavano salendo di giorno in giorno, l'azienda aveva dovuto appaltare altre aziende per la produzione anche all'estero, ed i clienti (specialmente le clienti), erano tutti estasiati dalle capacità dei loro collaboratori, la possibilità di pagamento rateale, permetteva l'acquisto anche a chi non disponeva di redditi alti, tutto procedeva a gonfie vele...

Francesco, nel frattempo, stava notando nella sua creatura, miglioramenti incredibili, (non da lui apportati), ad esempio, senza alcun comando svolgeva perfettamente la sua funzione, ove ce ne fosse necessità, riusciva ad interagire perfettamente con il suo creatore, una interazione logica e sempre più complessa, ma l'abilità straordinaria nel gestire le operazioni sul computer, lo sbalordirono e lo spaventarono.

Ciò ovviamente stava accadendo anche agli altri robot, che inaspettatamente, attraverso i computer, nei momenti liberi comunicavano tra loro, ed instauravano delle amicizie, ad esempio nei supermercati, dopo aver fatto la spesa, capitava di vederne tre o quattro parlare tra loro, in una lingua assolutamente non comprensibile agli umani.

La cosa più strana è che nel suo compagno, Francesco, intravedeva persino delle emozioni e questo era totalmente estraneo al suo progetto, era accaduto quando un giorno in modo brusco lo aveva ripreso per una cotoletta troppo cotta, durante il resto della giornata quando gli aveva domandato qualcosa, sembrò che i suoi circuiti non rispondessero adeguatamente, ma il giorno dopo era tutto ok.

Ma qualcosa di più allarmante accadde nei mesi successivi, i furti digitali aumentarono spaventosamente, e nessuno riuscì a capirci qualcosa, i controlli erano impossibili, dal momento che chi operava non lasciava nemmeno una piccola traccia, e quindi non riuscirono a fermarli in nessun modo.

Dopo appena un anno accadde davvero l'imprevedibile, un giorno, tutti i robot sparirono dalle case dei loro proprietari, e nessuno dico nessuno riuscì a capire dove fossero finiti quei compagni così preziosi, l'azienda cercò di sostituirli, tuttavia dopo qualche mese sparivano nuovamente...

Il giallo è ancora aperto, le ricerche infatti furono vane, sembravano totalmente volatilizzati, Francesco cercò di comprendere, ma anche il suo prototipo era sparito con gli altri, sapeva però che era diventato troppo intelligente e non aveva più alcun desiderio di avere un padrone....anche se era stato il suo creatore...



sabato 22 febbraio 2014

528 hz la frequenza dell'amore delfini

mercoledì 19 febbraio 2014

La fede non basta io lo so bene.






No, la fede non basta, posso dirlo con cognizione di causa, nei tempi passati, forse, il sermone di un sacerdote, bravo ad esprimere concetti di eternità, era quasi sufficiente a lenire le sofferenze delle persone, o magari i teoremi spirituali più complessi di filosofi del passato, potevano convincere la gente, che tutto aveva un senso, che la vita di tutta l'umanità aveva un senso.

Oggi nell'era di internet, con la connessione globale, certi teoremi si sono ridimensionati, le ideologie delle varie religioni, convincono solo chi non è connesso...proprio così, chi non è connesso.

Certi film come matrix, ma non solo, hanno messo la pulce nell'orecchio anche delle persone più semplici, che si domandano per quale motivo, la loro vita debba essere così colma di sacrifici, di malattie, di vecchiaia e di morte, senza sapere cosa abbia generato tutto questo doloroso cammino dell'umanità, che sembra ai nostri occhi, rinnovarsi ormai da sempre.

I codici contenuti nel nostro patrimonio genetico, il famoso DNA, è sotto la lente di ingrandimento di tanti studiosi, sembrerebbe ormai l'unico responsabile della nostra realtà di umani, ma certo nonostante la grandiosità ed il miracolo della vita, altri scienziati sono alla ricerca di nuovi modelli per spiegare la nascita dell'universo, o meglio dei multiversi, infatti la teoria delle stringhe, accreditata da molti, giustificherebbe l'esistenza di più universi e di almeno 11 dimensioni.

Nel frattempo, la maggioranza di noi poveri, piccoli, granelli di polvere di stelle, sempre qui con i soliti problemi quotidiani, a far quadrare i bilanci familiari, a lavorare per uno stipendio che serve solo a pagare i conti, qualche granello di polvere di stelle, ormai quasi ogni giorno, impazzisce ed uccide e si uccide, per assurdi ed inaspettati motivi, gli altri restano addolorati, sorpresi, sconcertati, con un pensiero nella mente : “ e se domani dovesse accadere a me?” Nessuno è al sicuro, questa è l'unica certezza che abbiamo, ed è la pura verità..., sino a poco tempo fa l'umano sembrava essere una persona normale? Cosa sta succedendo?

Ecco è qui che dobbiamo domandarci, cosa intendiamo per persona normale? Non esiste una persona uguale all'altra, ciò è avvalorato dal fatto che ognuno di noi, ha un codice genetico differente, impronte diverse, una sua mente, un proprio cervello, nel quale i neuroni sono altrettanto differenti, ognuno ha i propri talenti, lacune, imperfezioni, non esiste un soggetto uguale all'altro, tuttavia parliamo ancora di normalità...., ma non esiste la normalità, i modelli sono nati, apparentemente per facilitare la comunicazione, ma poi scavando scopriamo con disappunto, che i modelli servono o a compiacere la fantasia di molti, oppure l'avidità di quelli che ritengono che carta straccia o di plastica, sia più importante di un qualsiasi essere vivente....

Insomma, la maggioranza di noi, non si sofferma a pensare che neppure il suo corpo è un fatto certo, la solidità apparente, è solo una illusione dell'osservatore, che attraverso segnali che giungono al cervello, vede la realtà in modo superficiale, un microscopio vedrebbe tutt'altro.

Molte persone religiose, si lamentano che non esiste più la fede..., ma la fede in cosa e chi, l'unica certezza è che esiste una Sorgente Infinita che ha creato il visibile e l'invisibile.
Oggi finalmente molti, (anche scienziati), ritengono che non siamo i soli a vivere in questi universi e vi sono anche tanti altri esseri, simili o diversi da noi, alcuni abitanti cosmici, sono talmente progrediti, che possono viaggiare istantaneamente da un luogo all'altro, e coprire distanze inimmaginabili per la nostra mente, mentre noi ci dibattiamo ancora sul problema delle energie..., e stiamo sporcando il nostro pianeta azzurro per colpa di qualcuno che vuole continuare ad arricchirsi in modo criminale.

Noi stiamo dormendo, e certo non è tutta colpa nostra, per tenerci buoni, si servono delle nostre debolezze, del nostro non conoscere, della nostra paura..., siamo fragili e abbiamo paura della vita, quasi quanto della morte., ma anche di tante altre tecniche...
Siamo tanti, miliardi se tutti insieme ci svegliassimo, il mondo cambierebbe all'istante....ci sono persone formidabili su questo pianeta, non dimentichiamolo mai....ognuno di noi, sarebbe formidabile se fosse ben sveglio e connesso e uscisse dai binari della località e comprendesse di essere un abitante dell'universo, oltre che del pianeta.

Studiatevi anche solo poco, la fisica vibrazionale, il suono, la luce, tutto ciò che è, compreso noi  è una manifestazione del suono e della luce, impastati con gli elementi di questo pianeta, la materia come la intendiamo noi, non esiste, la materia non è inerte, ma intelligente, ad esempio, l'acqua, ha una sua memoria, e questo è confermato da studiosi che hanno sperimentato le sue reazioni attraverso rumori più o meno armonici..., le piante reagiscono agli stimoli, persino i sassi hanno una loro vibrazione. I poveri animali che pensiamo siano solo una nostra necessità nutritiva, sono costituiti come noi..., non sappiamo quali possano essere i loro pensieri, ma hanno paura ed emozioni proprio come noi..., forse non sono evoluti come noi?

Il creato, una immensa e grandiosa scala musicale......di cui facciamo parte....tutti....
Un immenso mosaico, connesso...nel quale tutto si ricicla, secondo leggi di vibrazione ed evoluzione..

Ma al di là della grandiosa scala musicale, vi è ben Altro, Vi è una Sorgente Eterna ed Infinita, che non dimentica neppure i granellini di polvere di stelle, ai quali ha donato la sua stessa eternità, perché Lei compartecipa alla vita di ogni particella, e nulla dunque può morire.....

La fede, lo so bene, non basta, eppure quella scintilla eterna, deve essere percepita, coltivata, amata, cresciuta come un piccolo bimbo,  un figlio prodigioso, che si prenderà cura di noi e ci porterà con sé, alla fine del nostro percorso di esseri umani....

Lui non vive di solo pane, Lui vive di Luce, di Amore puro, irradiato dal nostro cuore anche se a volte spezzato, Lui non se ne andrà fino a che noi non saremo pronti...non ci abbandonerà...mai...

Peccato, spesso lo facciamo soffrire di stenti, oppure dormire sonni infiniti, interrotti da qualche effimera fiammata, ...questo lo so bene..proprio perché sono umana...


domenica 16 febbraio 2014

417 Hz Facilitare il cambiamento



Se qualcuno ha pazientemente ascoltato i video relativi alla fisica vibrazionale, oggi, comprenderà per quale motivo sto proponendo questi suoni a 417 hz.(risonanza di Schumann), e non più a 432. Nel caso che non li abbiate visionati, vi suggerisco di farlo.

Questo bellissimo video, riporta vari suoni della natura a 417 hz, ringrazio quindi chi lo ha messo così amorevolmente a disposizione su you tube, a mia volta lo condivido con voi.

Vorrei ricordare, prima di giudicare sull'onda delle proprie idee, (questo purtroppo può accadere proprio a tutti, è successo anche a me, nel passato, spero di non commettere più un errore del genere), di informarsi adeguatamente,  (vi ho fornito gli strumenti), vi ricordo che tutto ciò non è superstizione, nè visione fuori di testa, ma una realtà concreta e meravigliosa, alla portata di tutti, basta conoscere...

Facilitare il cambiamento....nella propria vita....è possibile...

sabato 15 febbraio 2014

"Fisica Vibrazionale" [Prof. Alessio Di Benedetto] [04/15]



Questo è il quarto video, la segnalazione è partita da un lettore del mio blog, e lo ringrazio, credo che oggi sia vitale per tutti, conoscere, e conoscere bene.
Ringrazio chi ha caricato questi video e la persona che ha reso pubbliche queste conoscenze.

Cliccando sul titolo sopra il video, vi ritroverete su you tube e da lì, avrete l'opportunità di visionare con calma, tutti i video.

Per alcuni  di voi, non sarà una novità, per altri invece, sarà un modo completamente nuovo di vedere ciò che siamo e cosa ci circonda.

Vi consiglio di visionare tutti i video, con calma, sviluppando a vostra volta le ricerche, su questi affascinanti temi...

Buon lavoro...


mercoledì 12 febbraio 2014

Dedicata a te piccolo amico mio





Ora sei libero, non ci saranno più regole restrittive a scandire il tuo tempo,
ora potrai volare, con le tue nuove ali.

Capirai che l'Amore è gioia e libertà e non imposizione,
è quello che ti auguro piccolo amico mio,

e sono certa che così sarà,

Il mio cuore oggi è triste,

per ciò che accaduto, qui, l'evento è stato orribile.

Ma tu libera le tue ali e vola, per raggiungere il tuo paese di origine,

hai molto dato e molto sofferto, è ora di gioire, amico mio.

Se potrai sorvola  per un attimo, la mia dimensione, e fammi sapere che

sei felice, che non hai più paura,

che ciò che ti avevano convinto a credere, era falso e brutale...

e perverso...

i limiti umani, sono a volte davvero perversi...


Ora finalmente sai, che l'Amore non chiude la porta in faccia a nessuno,

qui la vita umana è solo un soffio, un alito di vento,

ma da oggi vivrai nell'eternità...per l'eternità..

Buona vera vita, piccolo amico mio....

Mi dispiace solo che per i giorni a venire, fino a quando

sarò qui, non potrò più vederti, né salutarti come ogni giorno accadeva,

mentre svolgevi con perizia il tuo umile lavoro...

mentre rivolgevi a Dio, a modo tuo ogni pensiero.




lunedì 10 febbraio 2014

Tutto è possibile (psico quantistica)



Consiglio vivamente la visione di questo video molto bello ed importante....
Si ricollega alla fisica quantistica, alla fisica vibrazionale ed è esposto in modo così semplice, il suo editore ha un talento innato (direi geniale), di esporre cose difficili in modo facile.

Lo ringrazio di cuore per questo suo grandioso lavoro.



domenica 9 febbraio 2014

I fratelli immemori



"Forza, alzati e vieni con me"

Michele, stava dormendo profondamente, e udì quella voce dolce ed imperiosa, si guardò intorno ma non vide nessuno, pensò di aver sognato, cercò di addormentarsi nuovamente, ma proprio nell'istante che stava chiudendo gli occhi, quella voce lo richiamò : "non dormire, alzati devi venire con me, devo mostrarti qualcosa di molto importante". Michele scombussolato, si alzò, non riusciva a capire cosa gli stesse succedendo, aveva delle allucinazioni uditive? Stava diventando pazzo? O qualcuno stava davvero parlando con lui?  Dal nulla, un uomo luminoso con una tuta d'argento, apparve dinanzi a lui, e gli chiese di vestirsi e gli rinnovò l'invito a seguirlo...

Michele sgranò gli occhi e gli chiese chi fosse, da dove venisse, ma l'altro continuò a chiedergli di seguirlo, 
gli avrebbe spiegato tutto durante il viaggio, "quale viaggio" urlò Michele? 

L'uomo lo abbracciò e lui si sentì sprofondare nel vuoto, qualche attimo e poi vide davanti agli occhi uno spettacolo di colori mai visti, torri di cristallo scintillanti si ergevano lontano, l'uomo luminoso si avvicinò e gli disse: "ora posso rispondere a tutte le tue domande, se vuoi..."

Michele a raffica gli chiese chi sei, cosa vuoi, dove siamo, perché mi hai portato qui?

L'uomo rispose : "non ricordi nulla vero?"
Michele: "cosa dovrei ricordare?"
L'uomo: "Quale è il motivo per cui sei nato sul pianeta terra, ad esempio, dove eri prima di nascere lì, e dove andrai quando morirai, eppure tu sei un ricercatore, ti sei mai chiesto se stai semplicemente cercando qualcosa che non riesci a ricordare?"

Michele rispose: " Sì me lo sono chiesto più di una volta, ma non riesco a ricordare proprio nulla, e continuo a cercare nella speranza di capire"

L'uomo luminoso, annuì, e continuò: " le frequenze sulla terra, non aiutano, immaginavo che fossi in grande difficoltà, ma mai avrei pensato che tu non ricordassi proprio nulla, ma quando non ti ho visto ritornare, come era nei patti, ho compreso che c'era qualcosa che non stava funzionando, quindi tu non hai neppure incontrato quegli esseri che avresti dovuto riportare con te?"  

Michele: " quali esseri?"

L'uomo luminoso : "semplicemente i tuoi fratelli".."Speriamo che non sia troppo tardi, ti sei perso anche tu"


Egli continuò: "ora devo riportarti indietro, ma cerca almeno di ricordare che questo non è stato solo un sogno, tornerò a prenderti per darti delle indicazioni ed anche allenarti a queste mutazioni di frequenze "



Michele si svegliò, si trovava nel suo letto, pensò: " ma è stato un sogno? Forse no, era vestito, aveva persino le scarpe"

I giorni seguenti furono un vero incubo per lui, non riusciva a concentrarsi, era troppo stanco, nella sua mente quel continuo punto interrogativo: "era stato un sogno, oppure qualcosa di vero?"


Passò un mese prima di rivedere l'uomo luminoso, che gli apparve nuovamente dal nulla, e come la precedente volta, lo abbracciò è lo condusse in quello strano luogo bellissimo....

Stavolta lo portò all'interno di una torre di cristallo, era di una bellezza sconvolgente, vide tanti altri esseri umani luminosi e chiese al suo accompagnatore chi fossero, l'uomo sorridendo: siamo tuoi fratelli, tutti, dal primo all'ultimo, poi lo fece entrare in una stanza luminosissima e lo fece distendere su un lettino, si sentì pervadere da una energia potentissima, finalmente iniziò a ricordare,... in quel momento, comprese di aver fallito la sua missione, era nato sulla terra per ricondurre i suoi fratelli immemori, nel paese di origine, per ricordare loro chi fossero, ma anche lui era caduto in un letargo senza fine.

L'uomo luminoso sorridendo gli disse : "non hai ancora fallito la tua missione, anche se fossero morti, tu potrai risvegliarli, ora ricorderai! e non scorderai più il motivo per cui sei su quel pianeta, puoi ritornare indietro da solo e da solo potrai ritornare qui, se ne avrai bisogno per amplificare la tua energia, non avrai problemi a riconoscerli, sulla terra li chiamano mostri, vampiri, morti viventi, demoni, draghi ....le loro energie sottili, anche se ben occultate e scariche, sono inconfondibili, devi solo avere la pazienza di cercarli. Dimenticavo, cosa importante, lavorerai con Gabriele, dovrete sottoporli uno ad uno all'invertitore di frequenze, quindi portali qui, non sarà un compito facile, sono molto forti, non sottovalutateli mai, ma ricordate sempre che sono comunque "vostri fratelli",  all'inizio vi confonderanno con "i cacciatori", vi sono molti umani che per varie ragioni personali, danno loro la caccia, fate attenzione sono molto più pericolosi dei mostri che cacciano".

Michele si ritrovò nuovamente nel suo appartamento, ora ricordava molte cose, gli esseri con alte frequenze, come loro, a contatto con le basse del mondo di sotto, spesso hanno la sfortuna di trasformarsi in creature completamente opposte alla loro natura, il "loro viaggio di amore", si tramuta in un delirio di odio e violenza, di cui diventano immemori prigionieri e inconsapevoli protagonisti, la loro natura luminosa viene intrappolata, senza scampo, alcuni invece si addormentano semplicemente, fino alla morte, ma essa non li libera affatto, li trascina nel mondo dei sogni e delle immagini...

A volte, solo l'intervento dei loro fratelli, li può riportare alla loro natura originaria, lui e Gabriele erano solo due dei tanti sparsi per l'universo.

Il loro lavoro sarebbe stato molto difficile e rischioso, non esistevano certezze sulla vittoria al 100%, l'unica risorsa era quella di tornare spesso nel loro mondo per ricaricarsi, cosa che non avevano più potuto fare i loro "fratelli immemori".


sabato 8 febbraio 2014

Alla ricerca della pietra filosofale

venerdì 7 febbraio 2014

Segnalo il sito matematica binaria






Credo di aver trovato un vero gioiello sul web, visitalo
Certo per affrontare certi argomenti, occorre esserne interessati, ma invito anche coloro che non lo fossero, a leggere gli articoli, anche a più riprese.

Sicuramente, questa persona, non è in cerca di visibilità, ma di una condivisione amorevole.

Il livello è avanzato, ma questo se non scoraggia me, non dovrà scoraggiare nessuno.


Una buona notte.


giovedì 6 febbraio 2014

Le rivelazioni sugli alieni non mi convincono





Come tanti altri, ho seguito Focus, ed il suo programma: " nuove rivelazioni sugli Alieni"

1) Il programma è iniziato con (lo sbarco dell'uomo sulla luna), e quindi gli alieni sulla luna, avvalorando che certe fotografie sono state occultate, per non far notare delle costruzioni artificiali non umane, che gli stessi astronauti, rilevarono attività insolite di ufo e che le comunicarono alla Nasa, così: abbiamo visto babbo Natale etc.. 

2) Hanno affrontato anche la questione degli alieni su Marte, che come la Luna, non è mai stata mostrato per quello che è, pare che oltre a delle incredibili ed immense piramidi esista anche una sfinge, e ciò rivelerebbe che non è solo la terra  a presentare  queste strane costruzioni, un denominatore comune che non può non far riflettere...

Tuttavia, tutto ciò è ormai di dominio pubblico e tutti coloro che sono profondamente interessati, hanno se non approfondito, perlomeno sfiorato questi argomenti.

Anche il salto della nostra tecnologia,  dopo il famoso ufo crash di Roswell, non è un mistero per coloro che si interessano di ufologia, e neppure la questione degli avvistamenti e dei rapimenti alieni.

Persino il patto tra Alieni e americani, che sembrerebbe aver consentito ai grigi di rapire umani ed animali....

Nulla di nuovo sotto il sole, tanto più che per chi non le vive sulla propria pelle certe storie sembrano essere solo favole...o invenzioni...

Il problema ufo ed alieni è e rimane sfuggente, e per quanti indizi vi siano, coloro che non studiano tutti i giorni certe prove sul campo, rimarranno sempre nel dubbio che ormai gli alieni siano di moda e facciano spettacolo, quindi il fenomeno sarà utilizzato sempre di più, per attrarre persone...

E se invece nulla fosse, come qualcuno vorrebbe far credere?
Se certe rivelazioni nascondessero ben altro? Occultate sapientemente anche agli occhi dei più accreditati studiosi? Di cui qualcuno si serve per mettere in pista notizie false, per nascondere la vera realtà aliena?

Una strategia che ha sempre funzionato per distrarre le persone da ciò che è  veramente verità.

domenica 2 febbraio 2014

Predatori cosmici oscuri.





Non meravigliatevi affatto, se ciò che condividerò sarà totalmente differente, contradditorio, a volte meraviglioso ed altre volte terribile.

Ciò che condividerò oggi, vorrei che accedessero solo persone dalla mentalità molto aperta, persone non influenzabili, e che sappiano rispettare ogni modo di pensare, e soprattutto sappiano riflettere in modo autonomo.

Non possiamo più negare, che tutto è energia e frequenza, anche ciò che ci appare così solido e tranquillizzante, che non siamo certo le sole creature a vivere in questo universo, magari in modo totalmente diverso da altre.

Non possiamo neppure più negare, che nonostante tutta la buona volontà l'essere umano, non sia mai riuscito a raggiungere una giustizia globale, le sue forze interiori sono discordanti e complesse, spesso gli sfuggono, forse è il momento di chiedersi perché gli sfuggono così tanto?

Molti di voi avranno già letto questo
Molti di voi riterranno che sia assurdo e senza una connessione logica, o se comunque troveranno una connessione, rifiuteranno a priori una cosa del genere, ebbene, io stessa sono davvero molto incerta, tuttavia vorrei mostrarvi qualcosa che potrebbe interessarvi ad esempio sulle ombre nere

Provate a leggere quante persone hanno commentato questo articolo, quante hanno lasciato sotto nei commenti la loro esperienza, che vi sia un collegamento?
Sinceramente non lo so,  ma se fosse così, forse quella strana sensazione di essere prigionieri, non è così assurda e senza senso.


Ma non voglio lasciarvi così, no, aggiungo che se esistessero davvero questi predatori oscuri, certamente esistono anche creature estremamente evolute, che  stanno cercando di aiutarci in tutti i modi, a ritrovare la nostra magia, la nostra integrità di esseri liberi.

E se fosse tutto vero, la nostra frequenza ha una enorme importanza, dobbiamo diventare non commestibili e vibrare di amore puro..."veleno per i predatori"

Forse è solo una favola nera, o forse no, tuttavia vi sono stati momenti nella mia vita, di cui conservo molti punti interrogativi.

Anche se non dobbiamo mai pensare che la responsabilità  non sia comunque la nostra, " sarebbe troppo comodo".




sabato 1 febbraio 2014

Risvegliarsi ma come?






Come sempre, condivido con voi ciò che casualmente? incontro sul mio percorso...

Molti oggi parlano di "risveglio", ma in fondo cosa è realmente "il risveglio"?

Come possiamo risvegliarci, e con quali mezzi?

Cerchiamo all'infinito, qualcosa che invece è già in noi, così vicino ed a portata di tutti, da non credere...

Stressiamo noi stessi inutilmente, non occorre prendere l'aereo ed andare in alcun luogo...

Provate a leggere qui


Le parole sono solo parole, non potranno mai descrivere o indicarci certe realtà, per cui vietato focalizzare la nostra attenzione solo sulle parole.

E se risuoneranno false alla nostre orecchie? Facilissimo interrompere la lettura, ciò che non sai accettare non è per te, in questo momento, forse un domani chissà..

o forse mai.

A presto.