domenica 24 agosto 2014

Alla fine gli alieni siamo noi?






Dopo la lettura di questo interessante articolo, qualche tempo fa,  leggi qui, mi ricordo, di aver sorriso, tuttavia, le teorie di questo ricercatore, non sono così paradossali, come a prima vista potrebbe sembrare.

Il nostro disagio per certi aspetti è evidente, e indubbiamente la nostra natura alquanto aggressiva ed invasiva non assomiglia a quella di nessun altro essere vivente qui,  se non ai virus, ( devo dire che questa associazione,  non è per nulla farina del mio sacco).

I nostri antichi avi sono stati condotti qui forzatamente? Proprio per la loro natura? E chi lo fece, era sicuramente contro la pena di morte, anch'io sono contraria a questa terribile barbarie, più volte nella mia vita ho pensato che certi assassini e delinquenti,  semplicemente li abbandonerei su delle isole disabitate, dando loro l'opportunità di sopravvivere, ma da soli.

E guarda caso, non siamo mai stati abbandonati completamente, sin dall'antichità,  vi sono traccie di visite da parte di esseri provenienti da altri mondi, ancora oggi ci chiediamo chi siano questi alieni ed extraterrestri, che vengono qui, ed a volte ci rapiscono e ci controllano...

Ci sottopongono a controlli e test, mi dispiace dirlo, ma non siamo riusciti a migliorare tantissimo la nostra situazione, siamo sempre aggressivi e megalomani, abbiamo rovinato un pianeta bellissimo, con la nostra stupida avidità, senza contare le guerre, le stragi, la crudeltà, che purtroppo fanno molto più rumore, e sovrastano la buona volontà di tanti umani, per la maggioranza dormienti ed indifferenti alla sorte generale...
Ovviamente non ci riconosciamo in questa descrizione.


Alla fine, scopriremo che gli alieni siamo noi, i peggiori esseri espulsi da altri pianeti, portati qui in questa bellissimo pianeta-prigione, come pena primaria?: quella di non sapere da dove veniamo, chi siamo, dove andremo.
Purtroppo vi sono anche esseri assai più distruttivi della media, provenienti da alcuni pianeti, dove vivono esseri predatori.
Un cocktail formidabile.....in effetti riflettiamo un momentino, quante razze ci sono sulla terra?  



Intervista al Maggiore Robert O'Dean



Nonostante non sia recente, l'intervista, è molto interessante, ci hanno raccontato solo bugie?  Forse, l'hanno fatto per il popolo, o per se stessi?

Significa semplicemente che il popolo è indietro  di secoli...., e che sta lottando e vivendo in una falsissima realtà, sull'energia, sulla universalità, sulla spiritualità...., sulla sanità.

Se ciò che tanti rivelatori dicono, è realmente vero, significa che tutta la storia è falsa, e che non hanno permesso ad ogni essere umano di comprendere pienamente la verità, con la scusa che il popolo non è pronto. Chi non è pronto deve essere istruito e preparato, non tenuto al buio, in uno stanzino.

Mi domando se oggi, i governi vogliono che sappiamo, se lo vogliono davvero, sanno cosa devono fare, devono assumersi le loro responsabilità, e con coraggio parlare chiaro, agli abitanti del pianeta terra, non nascondersi dietro i rivelatori. 

Se pensano che il popolo sia stupido e bigotto, si sbagliano, il popolo è prontissimo, piuttosto tutti i governi sono pronti? A svelare la verità? A continuare un percorso avanzato insieme?  Senza più false scuse ed occultamenti?



sabato 23 agosto 2014

Perfezione o imperfezione?






Perfezione o imperfezione?, la nostra mente mente, già proprio così, la ricerca della perfezione è una potente distrazione, ci allontaniamo da noi stessi per ricercare il modello che nella nostra mente pensiamo sia perfetto, e magari artificiosamente cerchiamo di raggiungerlo.

Forse è per questo che la meditazione, può veramente aiutare l'essere a sostare nel silenzio fuori dai pensieri della mente ingannatrice, per ascoltare la melodia dell'infinito....
Non vi è lotta, ma lo scorrere naturale verso la propria essenza, la propria, una combinazione unica, che non può essere rappresentata, da alcun modello.

Liberarsi da schemi, idee, convinzioni e lasciarsi trasportare....
Scoprendo che qualche altro viaggiatore, ha affrontato prima di noi certe esperienze, tuttavia, ognuno di noi dovrà compierle personalmente.

Chi attende miracoli particolari!!!, le aspettative, sono le nemiche più micidiali, del viaggio, vere e proprie tentazioni, insieme alla ricerca del potere personale.

Tutto e tutti  è parte di un universo in evoluzione, la differenza sta solo nella consapevolezza, tutto è possibile, ma  non detenere potere su altri, costringere più o meno, qualcuno a seguire il proprio modello, questo è un atto grave contro il libero arbitrio universale.

Uno dei debiti più gravi di cui rendere conto a se stessi. Purtroppo questo mondo giovane, ancora incosciente, è immerso in questo grave errore..., con effetti disastrosi.



giovedì 21 agosto 2014

L'acqua miracolosa






Un viandante stanco ed assettato, si fermò vicino ad una sorgente, si dissetò con quell'acqua fresca e pura, grato, la benedì, da quel giorno, la vegetazione intorno a lei fu sempre verde, e la incastonò come un gioiello prezioso.

Quell'acqua benedetta, curò ogni essere vivente che si dissetò alla sua fonte, nel corpo, nell'anima, piaghe e traumi scomparivano all'istante.

Migliaia di persone, tornarono alle loro case guarite, nel corpo e nello spirito, portavano con loro bottiglie di quell'acqua che consegnavano poi a chi era malato, e questi puntualmente guariva.

Ma un giorno terribile, un pugno di uomini vollero comprare quella terra, dove la sorgente miracolosa, aveva regalato a tanti nuova vita.

Chi voleva quell'acqua avrebbe dovuto pagare, cifre salatissime, purtroppo per gli investitori, la sorgente in una sola notte si disseccò, e così tutta la vegetazione che la incastonava.

Il viandante dopo molti anni, ripassò in quel luogo, trovò deserto, ed un silenzio cupo, senza vita. Si avvicinò alla fonte disseccata e pianse amaramente, disse: sorella mia cosa ti è accaduto, io ti benedissi, tu sei stata generosa con me e con tante altre creature, le sue lacrime di dolore, si raccolsero nel grembo della terra, un rivolo di acqua iniziò a zampillare, nello stesso giorno in quel luogo ritornò lo splendore, e la voce si sparse.

Gli investitori in quegli anni,  erano ormai morti uno ad uno, di atroci malattie, gli eredi, non vollero vantare alcun diritto su quella terra e ogni creatura di buona volontà fu libera di  accedere e dissetarsi, la meravigliosa sorgente, era di nuovo miracolosa.

Un giorno uno degli eredi, con grande speranza, portò alla fonte, suo figlio nato cieco, egli dopo aver bevuto a quella sorgente guarì.


mercoledì 20 agosto 2014

Gioielli che brillano nella notte





Gioielli che brillano nella notte, 
 lucenti. 
Fiori della Vita,
 sogni di Dio,

discendono
creando un vortice 
e poi dimenticano
la Loro suprema eternità.

Non è ormai più tempo
di oblio
ricorda, ricorda chi sei...


Gioielli della notte
lucenti
siete già perfetti.


martedì 19 agosto 2014

Il controverso microchip bah!



Vi propongo sul Tema due Opinioni molto diverse Leggi qui e poi questo.

Ovviamente al di là del pensiero altrui, sono non Contraria, ma molto contraria ad un dispositivo artificiale nel mio corpo....

Che lo mettano ai  grandi delinquenti per monitorarli, forse, forse, ma ai comuni poveri cittadini, (con tante motivazioni impossibili), beh!  mi sembra proprio qualcosa che non torna.

Insomma, lo spauracchio del microchip, è giunto in America, e poi dovrebbe arrivare anche in altre nazioni, mi domando gli italiani come reagiranno, quando sarà il loro turno..
Immaginiamo ad esempio che ci dicano, senza microchip, non potrai più lavorare, non sarai nessuno, non potrai acquistare, tantomeno vendere, non potrai sposarti, neppure curarti, in pratica non esisterai...

Ecco, mi immagino uno scenario del genere, non sarebbe davvero la fine del mondo questa?, una pietra tombale pesante una tonnellata che schiaccia per sempre la libertà?

Meditiamo, gente meditiamo, e svegliamoci davvero....una volta per tutte.
Idee di questo genere stavano strisciando da almeno, almeno un decennio, molti non sanno nulla, molti sono all'oscuro, altri invece stanno già sciorinando tutti gli effetti positivi di questo bel marchio sull'umano, tutti i vantaggi possibili.... allora quali sarebbero gli svantaggi?  Provate a riflettere e lo capirete perfettamente.

Coloro che vedono complotti in ogni evento,  saranno anche dei gran pessimisti, ma non degli imbecilli,  il controllo totale mondiale della popolazione, è davvero un sogno di qualcuno?  Forse desidera un mondo perfetto nelle sue mani?  
Non siamo di proprietà di nessuno, neppure di noi stessi, e ci impiantano un marchio di proprietà?  Mi piacerebbe capire se coloro che lo hanno ideato e chi lo vuole, se, se lo farà impiantare su di  se e tutta la sua famiglia....


Condividete e se qualcuno non  fosse informato, informatelo, è giusto sapere....
Forse  a noi italiani non lo proporranno domani ....ma tra qualche anno.....o forse no, questo non lo so, ma immagino che ci diranno che il microchip, potrebbe risolvere tanti problemi, beh! Ci sono altri modi per risolverli....sempre che lo si voglia.


lunedì 18 agosto 2014

Strage di innocenti




Come sapete bene non mi occupo mai di fatti di cronaca nera, ma qui stiamo scivolando in situazioni straordinarie.
Questa è una vera e propria strage degli innocenti, per mano di un padre o una madre folli, o per incidente, o per soffocamento, certo l'omicidio e l'incidente, sono ben diversi, ma il finale è che queste creature muoiono, non si può dunque definire una strage degli innocenti questa? Provate a leggere quanti sono i bimbi uccisi dai loro stessi genitori,
fate le vostre ricerche oltre l'ultimo fatto terribile accaduto ieri.

Ed è insopportabile, che questi teneri germogli siano così violentemente strappati alla vita, in modo così terribile, soprattutto quando sono i loro stessi genitori a farlo, dobbiamo per forza chiederci cosa sta accadendo? Dobbiamo per forza domandarcelo, perché ultimamente certi tragici eventi, si stanno ripetendo troppo spesso, veramente troppo.

Creature indifese ed innocenti, in balia dell'orrore più puro, che neppure i film dell'orrore riescono ad eguagliare.

Possibile che teneri ed affettuosi genitori, all'improvviso si trasformino in mostri sanguinari senza cuore né anima? Tutto ciò non può essere giustificato nemmeno da una malattia mentale, da insanità,.o da un raptus, vi è qualcosa di molto, molto più terribile, nascosto nell'ombra. 

La nostra società è malata, certo, lo è, ma nemmeno questa può essere una giustificazione, una cosa è certa, restare in guardia ed all'erta,  questo vale per tutti.
Qualcosa non torna, qualcosa ci sta sfuggendo, queste tragedie si ripetono troppo spesso, purtroppo sappiamo bene, anche su persone che non sono bimbi.
Non siamo esperti psichiatri, ma quando eventi di violenza ed aggressività si ripetono troppo spesso, e i carnefici sono persone che fino a ieri erano perfettamente tranquille, dobbiamo chiederci cosa sta accadendo?  Qualcosa di orribile sta strisciando in questa nostra realtà...e nella mente degli esseri umani? Non è più possibile far finta di nulla, sbraitare contro gli occasionali mostri,  perché domani non sappiamo a chi toccherà...

E tutto ciò sta succedendo in ogni parte del mondo




sabato 16 agosto 2014

Gli elementi vivono




                                          Fonte immagine : Mondopps



Tutto è sacro, gli elementi, terra, acqua, fuoco, aria, tutto ciò che conosciamo e vediamo, e tutto ciò che non ci è consentito conoscere e vedere, se non giunti ad un determinato livello.

Tutto vive, e compartecipa alla vita degli esseri, generosamente, si dona ogni giorno, affinché sempre di più vi sia conoscenza e consapevolezza.

Se non vi fosse acqua, aria, terra e fuoco, nessun essere potrebbe vivere, sentire...qui.

Tutto è diventato così automatico,  e solo raramente siamo coscienti, di quanto questi umili elementi siano fondamentali per noi, come se tutto ci fosse dovuto,  anzi, l'uomo ha ricompensato questi elementi, inquinandoli, purtroppo tutto ciò sarà a suo danno, ricco, povero, potente, religioso, ateo, non vi sarà alcuna differenza. Nessuna gratitudine, solo una grande indifferenza, utilizzando tecnologie avanzate o meno, senza mai chiedersi, se le stesse avrebbero potuto alterare la loro purezza.

Tutto è sacro, in questo pianeta, nell'universo ed oltre, nulla andrebbe alterato, sporcato, corrotto, utilizzato per personali tornaconti, il valore a cui l'uomo mira è quello monetario, non è mai riuscito a comprendere quanta immensa ricchezza ha intorno a sè, nell'atto di respirare, di bere, di nutrirsi, di vivere grazie agli elementi sacri qui presenti, che meritano rispetto ed amore.

Ogni sofisticata evoluzione spirituale è sterile e insignificante, se l'essere non diventa consapevole, di tutti i miracoli che in ogni istante si compiono, per sostenere la sua vita, per aiutarlo a conoscere la sua vera realtà, è un essere compartecipato da infiniti elementi terrestri e non terrestri, dunque, multidimensionale.

San Francesco, comprese la grandezza  e la sacralità di ogni cosa: sorella acqua, sorella aria, sorella terra, fratello fuoco, sorella luna, persino sorella morte corporale, che segna la fine di questa sacra compartecipazione.

Il mondo di oggi, viaggia in fretta, tende a costruire tecnologie sempre più sofisticate, senza chiedersi quale danno possa arrecare agli elementi interni ed esterni, non penso che questa sia la vera evoluzione, vi sono leggi fisiche ancora da conoscere, con tanta umiltà, attraverso questa profonda conoscenza si potrebbero risolvere i problemi dell'umanità, quelli veri.

L'allontanamento non ci gioverà, noi siamo anche figli di questo mondo, di questi elementi, e predisposti per un naturale cammino di trasformazione, che la mano dell'uomo incosciente potrebbe annichilire, o rendere mostruoso,  forse, gli abitanti di altri mondi, desiderano solo comunicarci questo, di ritornare sui nostri passi, di vivere onorando la sacralità della vita. Ovviamente soprattutto a quella parte di umanità, che sta spezzando gli equilibri naturali, per fini egoistici e di potere. 

Dovrebbero insegnare questo rispetto ed amore in ogni scuola....sin dall'inizio.
La natura svela i suoi segreti all'umile con il cuore colmo di amore, e li occulta agli arroganti e privi di cuore, che creano orrende macchine, (soprattutto di guerra), per nutrire la loro follia basata sul potere.

E se è vero ciò che scrive il fisico Amit Goswami : "L'universo esiste come potenziale informe in una miriade di possibili derivazioni dell'ambito trascendente e si manifesta soltanto quando viene osservato da esseri coscienti", è naturale comprendere quale possa essere la differenza sulle possibili derivazioni.

Ed ora ascolta questa musica, accendi l'anima, perchè l'uomo se vuole può 


giovedì 14 agosto 2014

Queste bufale sugli alieni?



Creare video bufale, sugli alieni, (su internet ne hanno discusso davvero tanto), pare sia per qualcuno un motivo di divertimento, oltre che commercialmente fruttuoso? Clicca qui

E fin qui tutto ok, ognuno si diverte come può, tuttavia questo non sarebbe nulla, infatti, sulla rivista XTimes di agosto 2014, è stata pubblicata, una intervista con questo fantomatico Victor, che non solo ha garantito l'autenticità della storia, e quindi penso anche del video, ma ha aggiunto qualcosa di molto poco simpatico : il fatto che lui non vivrà oltre una certa data, che il 2012 anno in cui doveva finire il mondo, era una data  molto imprecisa, in realtà l'evento sarebbe molto vicino...e avverrà per un diluvio solare.(pag 62)

Certo, se di bufala si tratta, è orrenda, oltre ogni aspettativa, cosa possiamo dire noi che non amiamo i complottismi, che vorremmo vivere senza guerre, omicidi, e quant'altro? Le ipotesi sono sempre le stesse:

- si confeziona una bufala per fare soldi....? Ma in questo caso, che senso avrebbe aggiungere una frase del genere?
- qualcuno la confeziona perché è un disturbato mentale, e quindi si può giustificare una frase del genere;
- si possono confezionare questo tipo di bufale, per allontanare le persone dalla verità, seminando panico e sconforto; un chiaro piano occulto.

- non si tratta di bufale, ma di storie reali, mascherate da bufale, per garantirsi in qualche modo una sopravvivenza....(per quanto in questo caso, breve).

Ho sempre pensato che le tutte rivelazioni sulla fine del mondo, fossero false, di cattivo gusto, e destabilizzanti, tuttavia realisticamente, il nostro pianeta è molto esposto, sia dall'esterno, che all'interno, (certi uomini sono molto più pericolosi delle meteoriti), e poi vi sono state azioni da parte di qualcuno, che hanno fomentato seri dubbi, probabilmente qualcuno ha creduto davvero ad una possibile fine del mondo, non dimentichiamo tutti i films su catastrofi di vario genere, compresa quella provocata dal sole, insomma nell'ultimo decennio, non hanno fatto altro che parlare di eventi di questo tipo, commercialmente parlando hanno incassato molto con questo argomento.

Personalmente ritengo, che il pericolo esista, ma le probabilità non sono affatto alte, anzi direi minime, per cui per quale ragione questo fantomatico Victor, ha voluto fornire una informazione del genere? A lui chi lo ha riferito? Sono forse gli alieni stessi che hanno svelato che il nostro mondo è in pericolo? E come possono saperlo? Sicuramente sanno viaggiare anche nel tempo, oltre che nello spazio?

Davvero i governi sanno?  Ma oggi, come la storia di al lupo, al lupo, visto tutti i falsi allarmi, leggete qui, nessuno crederà mai più a un evento del genere, dunque hanno ottenuto ciò che volevano?  E poi anche se sapessimo, cosa potremmo fare?
Penso nulla, l'unico modo è continuare a vivere, tranquillamente, cercando di impiegare il nostro tempo nel modo migliore, qui ed ora.

Ai signori delle bufale, il loro tempo è finito, ormai nessuno qui, ci crede più, la vena d'oro si è esaurita o si sta esaurendo.

Se poi fosse vero, come ha dichiarato il fantomatico Victor, sarebbe solo un " attimo..."


martedì 12 agosto 2014

Apocalisse su Argo Fantascienza





"Apocalisse su Argo", scritto da Robert J. Sawyer, è stato pubblicato in prima edizione nel 1999, ora in seconda edizione è disponibile in edicola proprio questo agosto 2014.


Si tratta di un vero e proprio thriller fantascientifico, può una intelligenza artificiale uccidere? Una intelligenza artificiale non è soggetta a passioni,  quindi vi è una causa logica, che costringe "Jason" a compiere un'azione così terribile.

Intrigante  apertura Iniziale:

Anche a te si offre la possibilità di viaggiare nello spazio!

L'agenzia spaziale delle Nazioni Unite cerca uomini e donne di tutte le professioni per la prima esplorazione di un pianeta extrasolare.


La richiesta di 10.000 persone per formare l'equipaggio della Argo, la prima arca spaziale ecologica.....


In realtà, la verità è assai più complicata e terribile...., il nodo di congiunzione, per cui Jason, l' incredibile intelligenza artificiale, ha scelto di sopprimere una umana, che invece avrebbe dovuto proteggere, insieme agli altri 10.000, ha una motivazione insospettabile...


Eppure per quanto tutto questo sia fantascientifico, non è detto che non potrà mai accadere. 
Non vi è limite alla fantasia, ma neppure agli eventi....

Qui purtroppo Dio, sembra aver dimenticato le sue creature,  così, qualcuno deciderà di sostituirlo.

Al di là, di ogni concezione e pensiero, lo consiglio a chi non lo ha ancora letto.


domenica 10 agosto 2014

Dio, Sorgente,Eterno,Coscienza,oblio





Dimostrare l'esistenza di Dio, dimostrarne l'inesistenza, siamo davvero in un campo minato, osare calpestare un territorio del genere, significa rischiare di esplodere in mille pezzi.

Molti hanno provato a formulare teorie, generalmente gli unici che possono convincere chi non crede affatto, sono gli scienziati, che ritengono Dio un grande matematico ed ingegnere, vista la complessità della sua creazione, universo, umani compresi.

Tuttavia vi è un grande problema, penso che tanti vedano Dio secondo le teologie e religioni correnti, e questo oggi, nell'era della tecnologia, porta tanta confusione.

Non credo che l'Eterno, la Grande Sorgente, l'Ineffabile, possa essere ristretto in formule e teorie umane, e se Lui non esistesse, noi, non saremmo qui a porci tale difficile domanda, in modo così razionale, e logico. Anche se trovo apprezzabilissima questa ricerca.

Penso, che Lui non abbia i nostri stessi limitati circuiti, e le sue logiche, sempre che ne abbia, siano totalmente differenti dalle nostre, il fatto è, che lui può comprendere noi, viceversa sarà difficile che la nostra comprensione lo raggiunga.

Il più grande genio di questo mondo, può creare ciò che Lui ha creato? In realtà può utilizzare solo ciò che già esiste, per effettuare trasformazioni ed esperimenti...

Forse sarebbe più giusto chiedersi ma l'uomo esiste davvero?  L'uomo una micidiale meraviglia, con il suo incredibile dna, che se anche non fosse stato Dio a crearlo o costituirlo, denuncerebbe l'esistenza di creature assai evolute, che sicuramente da Qualcuno a loro volta, devono essere state originate...

Forse Creatore e Dio potrebbero non coincidere, il Creatore potrebbe essere una sua creatura che pur incredibilmente evoluta ha commesso degli errori, tanto che oggi noi ci chiediamo se Lui esiste, amareggiati e impauriti dalla nostra estrema fragilità, Chi decretò che polvere eravamo e polvere torneremo, fu il vero Dio?

Forse siamo un esperimento non casuale, o meglio tutto nell'universo potrebbe essere Coscienza ed intelligenza originata dall'Ineffabile, che si comprime sempre di più in vari spazi-tempi, per comprenderlo, dovremmo avere la fortuna di sconfinare fuori dai limiti razionali, oggi può aiutarci molto la fisica quantistica, almeno per comprendere cosa siamo realmente, cosa sono questi elementi che ci rivestono, (particelle,atomi,fotoni, energia compressa)  e cosa c'è sotto l'abito, niente o tutto?

Una immensa ed infinita Coscienza escluderebbe Dio?  No, ma dovremmo arrenderci al fatto che siamo parte di Lui, tutto fa parte di Lui, E' qui che il dramma cosmico si accende pericolosamente, di tutte le infinite vite che vivono grazie al Suo infinito Amore, la maggioranza, ha dimenticato la propria origine, non vuole morire a se stessa...
Comprensibilissimo, ma il fatto è che la coscienza non può morire, un oblio grandioso, specialmente su questi territori troppo densi.

Solo una creatura umanissima, può comprendere quando sia grande questo dramma cosmico,  sul nostro pianeta, ma forse anche su altri, in cui l'oblio è sceso per consentire esperienze umane o extra-umane.
Oggi, l'uomo, sta creando, non certo dal nulla, una sofisticata intelligenza artificiale, ed il gioco continuerà interminabile..., chissà scopriremo anche come vivere molto più a lungo, attraverso di essa, e un domani saremo ancora più lontani.., la coscienza originaria sarà sempre più sottile...e diluita...e l'oblio sempre più profondo.

Da condividere: fotoni,particelle e quantistica






Oggi, vorrei condividere un articolo con voi, " fotoni, particelle e quantistica", eccellente, sotto ogni aspetto, da non perdere assolutamente.

Ringrazio l'autore,  sono anch'io, molto grata ai grandi uomini che dedicano la loro vita alla ricerca, ed offrono la loro grande luce, alla umanità.

Buona Domenica.

sabato 9 agosto 2014

Senza titolo





Siamo già connessi, estesi, immensi, profondi, semplicemente non ne siamo consapevoli, quando la nostra attenzione è altrove, non vi sono che le prigioni dei nostri pensieri e di ciò che siamo convinti di vedere o di essere.

Non abbiamo bisogno di guide esterne, ma di lasciarci andare alla nostra vera essenza, che abbraccia livelli infiniti, per giungere in un limitato spazio e tempo, qui ed ora.

Non crediamo che ciò sia possibile, ci sembra troppo facile, ed  ecco che allora cerchiamo i metodi infallibili, persone evolute, maestri, (i veri maestri sono spesso sconosciuti e non vogliono nulla in cambio, non pretendono la nostra abnegazione, iscrizioni o abbonamenti, sanno che la libertà è sacra ed inviolabile).

Quando tutto è contrario, quando il cuore è insoddisfatto, quando i ruoli sul teatro della vita, sono diventati pesanti ed inutili, è normale che l'attenzione si sposti dall'effimero, all'infinito, accade così per tutti.

E' l'esperienza di vita, il filo conduttore, ed il nostro sesto senso, ci richiama e quella brevissima ispirazione, è la vera linea guida....

Non esiste obbligo, ma un richiamo forte e chiaro, la libertà di scegliere, non può mai essere soffocata, questo è il diritto di ogni creatura vivente.

E' qualcosa di naturale, naturale come la miracolosa vita stessa, non abbiamo bisogno di insegnanti, ma solo di incoraggiamenti e forse di confronto.

Tutto può essere di aiuto, ma nulla è determinante, se non la nostra essenza stessa, che non diverge da quella dei nostri compagni di viaggio, se non nel percorso.

Il miracolo della vita è naturale, il bimbo nasce e  tutto si compie, qualcosa che è in noi, predispone tutto, e quel qualcosa sa quando è giunta l'ora di continuare la crescita su vari livelli, il maestro esterno è solo uno specchio...

Il labirinto della nostra mente è molto potente, ma la nostra pura essenza lo è ancora di più, e prima o poi vincerà.

Buon viaggio a tutti voi.

Per chi ama la musica qui

venerdì 8 agosto 2014

Viaggio e coscienza dell'essere




Qualsiasi viaggio, necessita di leggerezza, nessun peso, nessun ingombro, solo lo stretto necessario, un viaggiatore questo lo sa bene, ma anche colui che viaggia oltre l'orizzonte, all'interno del suo cuore, sarà costretto ad abbandonare il peso delle sue cognizioni e soprattutto le proprie certezze e molto altro.

In questa attualità, viviamo bombardati da continue informazioni, alcune indubbiamente utili, altre non propriamente indispensabili, eppure tutto ciò che abbiamo imparato sul mondo che ci circonda, spesso non corrisponde alla realtà delle cose.

Il mondo del mistero è solo un piccolo punto di inizio, le famose enigmatiche stranezze, sono indizi importanti che ci fanno comprendere che quasi tutto ciò che abbiamo imparato spesso è superficiale ed inconcludente, non ci permetterà mai di risolvere l'enigma della nostra esistenza qui, ora.

Non riusciremo a trovare soluzioni efficaci, per un semplice motivo, ciò che cerchiamo, la misteriosa essenza vitale, il mistero dei misteri, ha altri parametri, altre prospettive, altri codici, che non convergono con i nostri, e per quanto ci possa venire incontro, il nostro campo di visione ed azione è quasi alieno al suo, l'unico punto di incontro è l'amore, purtroppo anche questo bellissimo e meraviglioso gioiello,  è molto differente dal nostro, che purtroppo, è quasi sempre un amore  pieno di aspettative, possessivo, ossessivo, tanto da ritenere nostro ciò che amiamo. 

Su questo pianeta esistono certamente persone che hanno sperimentato tale tipo di amore, tuttavia è veramente molto raro, la nostra stessa indole, ci induce ad agire secondo un criterio di utilitarismo, seguiamo cioè ciò che ci reca vantaggio, a volte anche in modo irrazionale, ma purtroppo per noi, non è questa la via.

Chi vive la propria umanità, in modo onesto e sincero, ha profonda cognizione di questa indole, che nacque per consentirci di meglio sopravvivere,  ma che nello stesso tempo è di grande intralcio, alla nostra reale evoluzione. 

Chi si osserva attentamente nel proprio modo di pensare, agire, scegliere, nota tutti i giorni quanto sia difficile, distaccarsi da certi pesi molto ingombranti, eredità della nostra specie, e per certi versi, necessaria per consentirci di sopravvivere su questa zona nebulosa.

Per consentire al nostro essere profondo di emergere, è terribilmente vero ciò che certi uomini di grande valore in campo esoterico ci dicono: " E' necessario morire".
A chi piace morire? Direi a nessuno, la nostra personalità, non desidera proprio per niente morire, tutt'altro, preferisce godersela, anche a scapito degli altri, sentirsi al centro dell'attenzione, essere qualcuno, e quindi avere potere sugli altri, poter decidere non solo della propria sorte, ma anche di quella altrui, in realtà il suo potere per quanto duraturo, al confronto dell'eternità è solo un piccolo effimero bagliore da fuoco artificiale.
Ma questo la personalità non lo comprende, fino a che un terremoto interiore, non la smaschererà.

Ma le maschere a disposizione della personalità sono davvero tante, talmente tante che riesce persino ad auto-ingannarsi, a convincersi di essere giunta alla verità, e di essere lei l'unica depositaria, dunque nessuna incertezza, nessun dubbio, fino al momento del peggior terremoto della sua vita...

Essere l'essere reale, è come volare liberi, da catene, è uno stato di coscienza, in cui  non si ha necessità di nulla, è un istante di amore totale, infinito, che abbraccia tutta l'eternità, ogni atomo, ogni molecola, ogni soffio vitale, quale uomo di questo mondo,  potrebbe vivere perennemente in uno stato del genere? 

Ma solo un istante di quello stato di coscienza, permette all'essere umano, di comprendere che nulla vale nulla, l'inizio del viaggio è ormai decretato, e difficilmente potrà tornare indietro..dovrà affrontare il pericoloso viaggio della vera conoscenza, nel quale sarà costretto ad abbandonare anche ciò che riteneva importante, non si sentirà nessuno, non si identificherà con nulla, ma resterà comunque un uomo e per quanto forte, a volte il canto delle sirene, lo attrarranno, e se ciò accadrà si perderà  in  certe oasi-prigioni, dove rimarrà apparentemente felice prigioniero, fino a quando qualcosa non lo risveglierà...

E finalmente forse, potrà ritornare nella propria patria...









giovedì 7 agosto 2014

Ebola misteriosa fa paura




La preoccupazione di contrarre il virus dell'ebola, l'Europa è a rischio?, ma poi sarà il caso di parlare del virus su un blog del mistero?

Insomma sembra che faccia paura un pò a tutti, questo misterioso virus, originato, da chi si è nutrito di scimmie e di pipistrelli, ed altri animali selvatici,  portatori sani, certo come loro vendetta post- morte, non sembra affatto male. Ma abbiamo completa certezza di questo?

Non è la prima volta che sentiamo parlare di Ebola, anche negli anni passati vi sono state epidemie feroci, la cosa che mi meraviglia però è che questo virus sia comparso e ri- conosciuto solo nel 1976 leggi qui, possibile che prima non esistesse? Tutto sommato gli animali selvatici sono sempre esistiti, e qualcuno li ha sempre mangiati, o forse mi sto sbagliando?.

E' un virus di cui abbiamo fatto conoscenza abbastanza recentemente, rispetto ad altri ormai ben conosciuti virus ed è davvero molto molto pericoloso, è doloroso pensare che una parte di umanità debba fare i conti con lui, ed il fatto che queste persone appartengano a paesi poveri, aggrava enormemente la situazione.

Ciò che mi addolora, e non poco, è proprio questo, certo è giusto far di tutto perché l'epidemia non dilaghi nel mondo, ma occorrerebbe anche pensare alle persone ammalate, ed essere tristi per loro.

Se nessuno mangiasse carne di altri esseri viventi, si potrebbe evitare?, Se questo nostro mondo fosse più equo, solidale, migliore, e non lasciasse morire tante persone di fame, si potrebbe evitare?

Se, se, sempre se, a cosa servono i se. Dopo.

Quella gente lontana che muore, non è una parte estranea all'umanità è umanità che vive in altri luoghi, i confini territoriali sono fittizi, e per quanto anche io come tutti,  abbia paura di ebola, non posso non pensare alla loro sofferenza, prima.

Come voi spero ardentemente che non giunga mai qui, ma esiste certezza di qualcosa in questo mondo? Negli anni trascorsi, dopo le epidemie, tutto è cessato, ed anche questo mi meraviglia non poco. Questo terribile virus, si comporta come quello influenzale? 
E'  davvero assai misterioso il suo comportamento...




domenica 3 agosto 2014

Alieni copie documenti Progetto Acquarius






Notizia apparsa sul giornale Ufo International nelle ufo New.


Steven Greer,  pare abbia ricevuto copie documenti super-riservati relativi al Progetto Acquarius, un ipotetico progetto segreto del Majestic 12, riguardo Ufo ed extraterrestri. Non hanno però ancora verificato la loro autenticità, nonostante ciò, li ha messi a disposizione di chiunque on line. E secondo me ha fatto molto bene, nel caso fossero autentici, ma mi domando se sia possibile dimostrarlo, anche se questa volta non hanno ricevuto solo le trascrizioni, ma le copie di tali documenti.
Potete trovarli qui

Cosa ne penso? Che molte cose stanno dilagando e diventando di dominio pubblico, per cui resta sempre quel famoso vincolo del 50% vero e 50% falso.
Non sarò certo io, falso o vero a frenare le notizie.

Se tutto ciò fosse vero significa che qualcuno desidera che il mondo sappia, le altre alternative potrebbero essere non di un solo tipo e per nulla simpatiche.
Vorrei ricordare a tutti  però, che seppur abbastanza informata,  non sono una specialista, né una professionista in materia, per cui le mie opinioni, lasciano il tempo che trovano.
Mi occupo solo di misteri...senza titoli particolari..., solo per passione...

Le catene





 La sete inestinguibile di verità,
il sogno di una terra promessa,
"l'esilio."

O meravigliosa creatura che nasci,
in questa prigione senza sbarre,
molte saranno le distrazioni,
esse ti faranno dimenticare chi sei,
l'oblio ti chiuderà gli occhi,

I sogni a volte ti riveleranno,
l'inganno,
ma quei sogni li dimenticherai,
e in un circolo vizioso
consumerai il tuo tempo.

I segnali arriveranno,
ma distratto,
continuerai ad errare,
la tua mente
non ti sarà amica,
ella ti addomesticherà,
ti confonderà,
ti allontanerà dal sacro cuore,
la tua vera origine.

Falla tacere,
cerca il silenzioso
suono del tuo cuore stanco,
dimentica la logica,
poni i tuoi occhi
su tutto ciò che ti circonda,
non c'è nulla che non viva,
tutto vibra costantemente
tutto ha la sua rotazione,
proprio come il pianeta terra,
e tutti gli altri astri.

Sì, la vita è ovunque,
diretta dalle leggi cosmiche,
con maestria infinita,
tuttavia, tu, sei prigioniero,
e riconosci
solo i tuoi passi.

Creatura, chi ti ha messo
le catene?
Forse il vero carnefice
ha il tuo stesso volto.

Il tuo terribile nemico
non sta all'esterno
non cercare fuori,
chi ha incatenato
il tuo cuore, 
e offuscato il tuo sole interiore,
dall'esterno attrarrai,
soltanto le immagini illusorie dei tuoi nemici,
che ti costringeranno a vivere per sempre in catene,
ed in esilio.

Questo articolo l'ho trovato dopo aver scritto questa poesia, penso che possa interessarvi
leggi qui

sabato 2 agosto 2014

Gesù ed il Regno Immortale di Barbelo





Caro Emilio, so che questo piccolo articolo ti rallegrerà, perché qui oggi, parliamo di Gesù, e del Regno immortale di Barbelo.

E Gesù disse: "vieni, io posso insegnarti dei segreti, che nessuna persona ha mai visto. Perché esiste un Regno grande ed illimitato, la cui estensione nessuna generazione di Angeli...ha visto..."

A questo punto vi invito a leggere qui

Ora, la frase che vorrei evidenziare è questa:
"In verità, in verità vi dico: che in voi vi è la presenza della “cosa meravigliosa”, del “caos vivo” nel quale ogni possibilità è compresa. Pietra, acqua, uovo, drago, piombo, argento, oro, albero, spirito, materia, telesma (forza astrale), quintessenza, donna, uomo, fanciullo, cielo, seme, terra. Parola di Yeshua."

Vi ricorda forse qualcosa di più moderno? Io penso proprio di sì, visionate ora questo video
Allora Gesù era costretto ad esprimersi in modo semplice, non poteva dimostrare alcunché, visto i tempi, oggi invece ci troviamo in una situazione molto diversa, chi vuol conoscere, può conoscere e la fisica quantistica sta dimostrando che ciò che Gesù diceva, non era una favola per piccolini, ma profonde verità.
Le possibilità sono infinite, siamo solo noi che non ci permettiamo di raggiungerle...i nostri modelli sono lontani dall'infinito.

Dunque secondo Gesù, esiste un regno Immortale ed illimitato, dal quale nessuno è escluso,
non importa dunque seguire i dogmi religiosi, questa o quella religione, occorre semplicemente amare con cuore puro tutto ciò che è, liberi da ogni fine egoistico e da condizionamenti.



Quando la tua fede non ti basterà, tu dovrai conoscere, quando anche la conoscenza non ti sarà sufficiente, dovrai raggiungere il tuo cuore sacro, soffrirai intensamente, prima di approdare a Lui, ma quando sarai vicino, i segnali saranno sempre più forti, le connessioni sempre più intense....



venerdì 1 agosto 2014

IL FILTRO DEL CAMPO QUANTICO



Condivido con voi,  questo  meraviglioso video di Alberto Lori, che  con grande maestria e semplicità spiega qualcosa di molto importante, penso che sarebbe fantastico, se anche voi condividerete con altre persone. Ecco il link

Nel mio cuore sacro, so che ha perfettamente ragione....tuttavia purtroppo i filtri esistono eccome ... le nostre ali, sono ferite, a volte quasi inservibili....




giovedì 31 luglio 2014

Cercare una realizzazione spirituale oggi è egoistico?




Perdersi nel labirinto intricato della mente, non è così difficile, le nostre aspirazioni ed aspettative, sono il motore della vita, ma nello stesso tempo, possono portarci in vie senza uscita, il labirinto è composto da infinite vie senza sbocco.

Dobbiamo cercare con tutti i mezzi la verità, la vera libertà, alla quale non siamo più abituati, siamo tutti esseri  molto addomesticati, in più limitati da convenzioni e da restrizioni genetiche...

La pura razionalità non sarà nostra alleata, la logica neppure, l'unico alleato sarà il nostro cuore sacro, ma percepirne l'esistenza è quasi, come andare alla ricerca della pietra filosofale, l'avvicinamento e l'allontanamento saranno costanti nella nostra vita.

Del resto chi può vantare con cognizione di causa, di essere abitato da amore profondo e puro?  L'unica energia capace di trasformarci in esseri luminosi?

Questo percorso è durissimo per chiunque, e spesso si rinuncia, e si segue il corso normale e naturale degli eventi, che tuttavia non è così naturale.

Sarebbe più naturale una sana realizzazione spirituale, forse e dico forse, siamo qui per questo motivo, non per altre cause che con il tempo perdono d' importanza, il mondo pare che non stia affatto migliorando, morte, odio e guerra, rivalità, tenebre ed inconsapevolezza, sembrano vincere, su tutto....e molti si chiedono se non ci troviamo per caso in un piccolo inferno? Un inferno creato da chi vuole potere, egocentrismi vari e ricchezze a scapito di tante creature, che in fin dei conti vorrebbero vivere in pace.
Ma vivere in pace non è possibile, la libertà e la verità, costano, hanno un prezzo molto alto, questo lo sappiamo tutti.
Non dovrebbe essere così, questo mondo è composto da luce e tenebre, proprio ciò che occorrerebbe superare, ma come? Se ogni giorno tante creature umane vengono sottoposte ad ingiustizie di ogni genere? Uccise, torturate, massacrate o peggio ignorate?

E' giusto cercare la propria realizzazione spirituale, in questo stato di cose? Dimenticando ciò che accade in questo pianeta ogni giorno? Non ho una risposta, da darmi e da darvi, penso però che trovare una via d'uscita, possa garantire ad altri di fare la stessa cosa, 
Solo persone che si realizzano spiritualmente ed escono dal circolo vizioso di una schiavitù, possono, rientrando nel contesto di questa realtà, lavorare e compiere le giuste azioni per un reale cambiamento radicale. La confusione nel cuore e nella testa, non conducono a nessun miglioramento. Non è un atto egoistico, ma  consapevolezza che un uomo senza cognizioni di causa, non può davvero nulla.

Purtroppo pochi credono che si possa raggiungere codesta realizzazione, giungere al tempio sacro del proprio cuore, non dimentichiamo che siamo tutti collegati, il cuore sacro di certe persone, possono avere  grande risonanza nel  nostro mondo e forse anche oltre, e promuovere cambiamenti in altri cuori, a volte anche quelli più oscuri.

E' già accaduto,e  sono i cuori più duri e oscuri, che quando si illuminano, promuovono colossali trasformazioni, essi conducono la luce negli abissi più neri e dissolvono i mostri.



martedì 29 luglio 2014

Intervista sulla base di Dulce Bufala o verità?





Internet è straordinario, meraviglioso, puoi attingere e leggere di tutto, ovviamente di vero, ma anche di falso, 50% contro 50%, esistono bufale che fanno il giro del mondo e sono considerate verità assolute, vi sono verità impossibili che non saranno mai credute.

A quale categoria apparterrà questa intervista? Non lo so perché non ero presente, ho letto qualcosa anche su una rivista di ufologia, ma non si trattava di una intervista così capillare e analitica, soltanto qualche informazione da parte di qualcuno di cui non ricordo il nome. 

Leggete qui la prima parte  in fondo all'articolo, il link per andare alla seconda parte, questi post sono stati pubblicati nel dicembre del 2013; 
La ricerca successiva, mi ha condotto ad un blog in cui vi è lo stesso articolo scritto a gennaio 2006 in spagnolo clicca qui, o comunque molto simile.
In lingua italiana non vi sono molte altre informazioni, dovrò fare la ricerca in lingua inglese.

Prima di effettuare questa ricerca, però vorrei precisare che se ciò fosse vero, sarebbero state violati dei segreti inviolabili, ma è chiaro che le premesse, fanno pensare più ad un racconto di fantascienza molto articolato, piuttosto che ad una verità, eppure è anche vero che vi sono così tanti particolari, da restare molto dubbiosi, ma altri punti mi lasciano molto indecisa, ad esempio catturare corpi astrali, inserire l'anima in un altro corpo, tutto grazie al magnetismo, a dire il vero vi sono altre persone che sostengono cose del genere, ed è proprio per questo motivo che sono ancora più dubbiosa.

Proviamo a fare la ricerca in lingua inglese e vediamo cosa salta fuori.
La prima cosa è questa clicca qui, già qualcuno nel 2006, stava cercando Thomas Edwin Castello e la morte della sua famiglia, non è riuscito a trovare nulla, altri rispondono, ma parrebbe che questo signore non esista, qualcuno pensa proprio che sia una bufala.
In realtà la storia è ancora più vecchia di 10 anni circa.

Tuttavia sembrerebbe anche legittimo che questa persona non sia rintracciabile, guai se lo fosse, il suo nome potrebbe essere fasullo, il racconto vero, purtroppo però è un pò troppo datato. Vi informo inoltre che tre riviste, hanno pubblicato informazioni sulla stessa base di Dulce, la domanda è chiaramente : " hanno attinto alle medesime fonti?"

Diciamolo apertamente, sembrerebbe tutto falso, o quasi, oppure qualcuno ha voluto metterci in guardia? Sono ormai passati tanti anni, e nulla di eclatante sembrerebbe essere accaduto.
Siamo proprio sicuri che  nel corso di questi quindici anni o giù di lì, nulla sia accaduto?
Fate anche voi le vostre ricerche, magari a me è sfuggito qualcosa.

Qualcuno si è voluto divertire alle spalle degli internauti curiosoni? Oppure questo signor Thomas Edwin Castello, è solo un nome falso, che è servito a chi di dovere, per avvertire noi poveri comuni mortali, quello che sta accadendo in certe basi?

Sono certa che la maggioranza non prenderà affatto sul serio questo articolo, e francamente come ho già scritto, sembrerebbe più uno spezzone di un film di fantascienza, che una realtà , non dobbiamo però dimenticare che vi è un modo assai proficuo per nascondere un segreto, pubblicarlo..ed apportare delle piccole variazioni.

Sono certa che questo articolo avrà già fatto ridere il mondo, anche se fosse vero, si saranno sbellicati dalle risate persino quelli che contano, e che conoscono davvero quella base.

Non ci sono prove, vi è solo una testimonianza, (ed altre ma molto meno ricche di particolari), nessuno di noi potrà  andare a controllare, nessuno lo farà, la base è al sicuro come tutte le altre, aliene o terrestri che siano...

Si possono sparare le bufale più grandi, il problema però è che se tante testimonianze non fossero vere, certe persone avrebbero la responsabilità di creare panico inutile, se invece lo fossero, rischierebbero la loro vita per nulla..., il  grande pubblico legge e dimentica...in fretta, il loro sacrificio non servirà a nulla.

Questa è la verità e chi sta molto in alto, questo lo sa bene, quindi dormiranno sempre sonni molto tranquilli, in qualsiasi caso. 

Ma ecco  ancora un articolo, che sembrerebbe comprovare, l'esistenza di questa ipotetica base, ed anche le dichiarazioni di  Thomas Castello, leggete qui.
Insomma possibile che queste informazioni siano reperibili così facilmente su internet?
Bufale o verità? Romanzi di fantascienza o realtà? Leggete anche i commenti, sono molto molto interessanti, e chiaramente contrastanti....
Alla fine mi darete ragione, difficilmente conosceremo la verità......, certo ci auguriamo tutti che siano solo fantasie. Comunque questa base, ormai fa parte del corredo misterico sugli alieni,  e qui non poteva mancare.



domenica 27 luglio 2014

Newton e la magia nera.



Fonte video : La Fenice

Quanti geni alla ricerca della pietra filosofale?,  Newton uno dei più grandi geni, non rimase certo indifferente, si dedicò sia allo studio che alla sperimentazione.
Il sogno degli alchimisti di trasmutare il piombo in oro, non fu mai raggiunto? E soprattutto era davvero quello il fine ultimo....o ben altro?.

La reale ricerca era l'immortalità....C'è chi vocifera che qualche alchimista sia riuscito nel suo intento, e quindi calpesti ancora oggi questo nostro pianeta, tuttavia, nessuno di loro, diffonderà mai le sue scoperte, ovviamente  quanto possa essere vero, non lo sapremo mai, resterà un mistero, un mistero pare molto pericoloso, chi si avvicina  troppo ad esso, rischia la vita, persino l'immortale che osa svelarlo, viene condannato.

Le leggende sono sempre infinitamente affascinanti, ma penso che ciò che veramente conta è quello che riusciremo a trovare in noi, dentro noi, esiste proprio tutto, persino la pietra filosofale, ognuno di noi dovrà essere l'alchimista di se stesso, sappiamo che la reale ricchezza non è certo l'oro, ma ben altro...

Il video è comunque molto interessante. 

Chi desidera saperne un pochino di più di alchimia legga qui
Ho trovato un articolo piuttosto curioso sul batterio delle pepite di oro leggi qui


sabato 26 luglio 2014

Perchè i credo ed i dogmi chiudono la vita





Sugli effetti nocivi di un credo assoluto scrissi un articolo : attento a ciò che credi, oggi sugli effetti placebo e nocebo, inserisco un articolo  scritto dalla giornalista  Mariateresa Truncellito, che sono certa troverete assai interessante : morire per la paura di morire.

Dunque non si tratta solo di un vago sospetto, che " credere con grande aspettativa in qualcosa di benefico o malefico",  possa scatenare l'evento, " persino la morte", in quest'articolo, spiegano in modo scientifico cosa accade nel nostro cervello.

Se un medico nel caso di una malattia terribile, non ci concede qualche speranza, che razza di medico è?  Forse sarebbe il caso di cambiare medico, comunque il gioco resta comunque nelle nostre stesse mani, noi possiamo cambiare la nostra sorte, non vi è nulla di assoluto, la fisica quantistica ci insegna che molte sono le possibilità..

Nulla qui è assoluto, creare nuovi dogmi penso sia insensato, anzi, dovremmo iniziare a sciogliere quelli già esistenti e forgiarci rinascendo nuovamente, abbattendo i vecchi programmi mentali, e cercando sempre il meglio.
Questo modo di procedere, si dovrebbe applicare in tutti i campi, non solo nel caso di malattie pericolose.

Per le vecchie generazioni, questo è difficile, comunque mai impossibile, per le nuove, tutto è ancora aperto e da scoprire.

Qualcuno ci esorta a tenere la mente ben aperta, senza che il cervello fuoriesca e cada per terra, (scusate non mi ricordo chi l'ha detto), penso che sia giusto, tuttavia siamo muniti anche di un cuore intelligente, persino di un intestino intelligente, tutto il nostro corpo è intelligente, spesso è invece la nostra mente quella meno intelligente. 
Scrissi tanto tempo fa un articolo che ancora oggi vi meraviglierà leggi qui, impensabile vero?, eppure non è affatto una favola, per cui tirate voi le conclusioni...
(Scusate le ripetizioni di "intelligente").


venerdì 25 luglio 2014

Essere misterioso e viandante




Non vi è vita più insensata di chi non desidera entrare in sintonia con il proprio essere, si nasce da soli, si muore da soli, la felicità è uno stato interiore.

La crisi personale, è una grande occasione per nuotare verso l'oceano interiore, che ci richiama da sempre, abbandonando la vuota socialità che spesso si accompagna alla nostra vita. Il vero amico è colui che ti riconduce a te stesso, ben consapevole di quanto sia importante una connessione con quel tuo essere misterioso e viandante, che per quanto paziente ed amorevole, prima o poi deciderà di fare altre esperienze, altrove, e questo con te o senza di te.

Mentre il nostro "piccolo io", si muove in quella realtà (un vero e proprio teatro), che è la vita sociale, e cerca di accaparrarsi più soddisfazioni possibili, di tutti generi, l'essere vero, provvede a tutto il resto, al nostro equilibrio fisico ed energetico. Il piccolo "io", tranne l'assunzione spesso squilibrata di cibo, l'agitazione, non provvede ad altro, e per di più non fa che lamentarsi se certe vicende della sua vita sociale, (lavoro, amore, relazioni, salute),non scorrono come vorrebbe, il suo terribile vizio è la soddisfazione dell'ego. 

Ed è così quasi per tutti, ma esiste chi si accorge un giorno, che questo tirannico io, altro non è che un personaggio virtuale, a volte necessario per vivere socialmente, ed allora la ricerca inizia e le sorprese non mancheranno mai.

Raccontato così, parrebbe quasi una piccola e semplice passeggiata, in realtà ricongiungersi al proprio essere vero, non è affatto facile, anzi, è un percorso graduale, nel quale ci accorgiamo piano piano, di dare sempre minor importanza alle cose di superficie, rivalutando l'integrità del nostro essere, è un percorso colmo di incertezze, tutto ciò che ci hanno raccontato, che abbiamo letto, i nostri tranquillizzanti credo, sono rimessi in discussione e spesso vediamo intorno a noi solo terra bruciata, esperienze di relativa importanza.

Comprendiamo che ciò che ci circonda e che abbiamo visto come una solida realtà, non è però quella che abbiamo sempre creduto, che stiamo abitando una stazione locale, non planetaria, non universale, nella quale tuttavia possiamo trovare dei segnali e dei simboli che potrebbero ricondurci alla nostra integrità.

Non è solo colpa nostra, nella stazione locale, vi sono potentissime suggestioni, basse vibrazioni che ci tengono ancorati a quella vita fatta di nulla, girotondi viziosi, nei quali le nostre peggiori caratteristiche sembrano emergere e ci conducono lontani dal centro vitale del nostro cuore sacro. La cura? Solitudine, amore e conoscenza ed umiltà, veramente tanta. (Umiltà non significa disprezzo o sottovalutarsi).

Il vero amico, non ti trascinerà in scorribande insensate, ma ti ricondurrà alla integrità del tuo vero essere, a volte quasi abbandonandoti a te stesso, e così dovrebbe essere nell'amore di qualsiasi tipo. Il vero stato di felicità è l'integrazione nel tuo vero essere, la consapevolezza interiore, l'amore privo di ogni secondo fine, nessuno può regalarti tutto questo, lo devi conquistare da solo/a. Certo esistono persone che ti possono illuminare il cammino, in fasi particolari e terribili, ma il resto lo devi fare tu e non esiste davvero nessuna scorciatoia, paradossalmente, chi pur possiede tanta ricchezza monetaria, non potrà  mai comprare il proprio essere interiore.

Credo che a questo punto, sia giusto precisare, che questo articolo, non vuole giudicare ed insegnare, è una esperienza personale, che non tutti riusciranno a condividere, solo qualcuno si ritroverà, desidero pubblicarlo, proprio per chi sta affrontando lo stesso difficile percorso.