domenica 17 novembre 2019

Lontano dai fulgori.





Lontano dai fulgori,

Lontano da tutto ciò che sembra importante,

Figlio di un altro universo...

Cosa fai qui?

In questo mondo senza luci eterne,

trascini la tua vita, 

nell'attesa di un giorno

in  cui ricorderai,

per quale motivo hai superato le barriere gravitazionali,

per essere qui.

Dove l'amore è a tempo,

ed il sonno è sceso nei cuori,

Cosa fai qui, figlio di un altro universo,

il tuo cuore è spezzato,

non vuoi più vedere,

a volte vorresti andartene,

ma il tuo amore non è a tempo,

e non stai dormendo, come tutti pensano.

non sei pazzo, come molti credono,

tu vedi la bellezza, ma anche tutto l'orrore

di questo universo che non è il tuo.

Soffrire solo ed in silenzio,

nessuno sa chi sei, 

ci sono altri come te, sparsi qua e là,

sai che stanno come te,

senza memoria, senza una mano buona

che li accarezza,

alieni a questo universo che ancora bambino,

sta evolvendo faticosamente.


Lontano dai fulgori,

lontano dalla tua vera patria,

lontano dai tuoi ricordi,


attendi e cerchi di resistere,

ma sei  troppo malato di nostalgia.


sabato 12 ottobre 2019

Come puoi pensare che la vita uccida la vita?




Come puoi  pensare che la vita uccida la vita?

Già ma noi sappiamo che la morte esiste, anche se i più ottimisti sono certi che sia solo una trasformazione, un cambiamento di stato, che nell'altra dimensione continueremo a vivere.


Il nostro corpo sarebbe solo una macchina biologica, composta ....Vs Onore mi oppongo, questa così chiamata macchina biologica... è un insieme di cellule che vivono..., nascono, lavorano, e poi muoiono, più o meno velocemente, atomi, elettroni che hanno una loro propria intelligenza...

Non vedo alcuna macchina, osservo invece un insieme di energie intelligenti che cooperano per permettere alla persona di vivere.

Dunque la morte è la disgregazione assoluta di questa cooperazione, quando qualcosa non funziona, per le più svariate ragioni, non importa poi molto quali.


Noi cosa siamo noi?  Noi che pensiamo, decidiamo, soffriamo, ma anche ridiamo e qualche volta siamo felici? Cosa siamo realmente? Real-mente?


Pura coscienza, organizzata in vari gradi? che si inserisce in questo ente cooperativo, oppure una entità che viene prodotta dallo stesso? O Entrambe?

Gli scienziati hanno scoperto molte cose, ipotesi, ma nessuna certezza.

Le NDE non sono prove che un'altra vita esista, poichè il nostro cervello ha possibilità incredibili, nel momento della crisi e della disgregazione, si programma per rendere questo addio più accettabile.


Vs Onore mi perdoni,  forse solo credere tenacemente in una vita oltre la vita, potrebbe farci sopravvivere,  e compiere un salto quantico? Forse una terribile emergenza, come quella della morte, induce tutto il nostro ente cooperativo a creare un corpo invisibile che consenta di vivere....ancora, anche se in un modo del tutto differente.


Il nostro stesso meraviglioso corpo,  tanto calunniato, è un insieme di diverse energie e

riesce a creare un salvagente,  "quel corpo invisibile ", in questa dimensione, tuttavia percepibile in quanto energia.

Come puoi pensare che la vita uccida la vita?

La sua Intelligenza è infinita, siamo noi i nani della situazione, noi che rincorriamo le chimere più assurde.

Chi la manipola, chi la oltraggia, non sa quello che fa.



Dopo questo articolo,  ho trovato un video molto interessante,  il punto in comune è l'insieme di energie, che il simpatico relatore spiega semplicemente...

Ma sulla questione corpo, resto sulle mie posizioni..
penso che esso sia una condensazione di energia, che può essere invertita e convertita.
 Se il Cristo fosse veramente risorto, Lui potrebbe essere la testimonianza di questa conversione.

Inoltre, i vari gradi di energia, altro non sono che gli effetti,  Chi o Cosa li causa? 


Guarda il video qui


domenica 22 settembre 2019

Arrival






Il film Arrival, confesso, non l'avevo  ancora visto,  è qualche tempo che non mi diletto a guardare la televisione, ma ieri ho deciso di guardarlo..

Ne è valsa la pena? Direi proprio di sì

Oltre ad evidenziare la solita e costante paura del diverso, e la reazione aggressiva dell'uomo, ci sono insegnamenti formidabili che la protagonista è riuscita perfettamente a trasferire al pubblico, la sua grande apertura mentale, l'umiltà, l'amore per ogni forma di vita, che le hanno concesso di ricevere il "dono" dagli alieni, grazie allo sforzo enorme di comprendere i simboli che l'extraterrestre disegnava con il suo piede stellato (altro simbolo molto efficace).

Il dono incredibile che le ha consentito di uscire dal tempo lineare, per vedere il futuro presente ed il passato futuro, rimuovendo i limiti, imposti da ciò che abbiamo imparato in questo mondo, attraverso le parole, disimparare per imparare nuovamente ed allargare la visione.

Le scelte di vita, appartengono ad ognuno di noi, la scelta di com-prendere o no, è nostra, come quella di aver paura, oppure amare, essere chiusi o aperti. Nessuno ci obbliga.

Uscire dal conosciuto, per andare incontro all'ignoto, uscire dai nostri ruoli prefissati.

Accettare il dono,  ha consentito alla protagonista di fermare una guerra. 

La sua commovente storia personale, è la storia di ognuno di noi, tutti abbiamo perso qualcuno che abbiamo amato profondamente, nonostante il grande dolore chi preferirebbe non aver conosciuto la creatura amata? Per non soffrire.

Ma occorre andare oltre il film..., noi siamo nella sorgente infinita della vita, e la sorgente infinita della vita è in noi, 
ove le leggi dello spazio e del tempo, non sono più legge. 
Dunque chi siamo veramente e chi sono gli extraterrestri?
La stessa essenza in veste diversa...


venerdì 9 agosto 2019

Luce magica



Luce magica, dentro ognuno di noi, in ogni essere,

quale terribile malia ci fa credere di essere corpi di carne,

fisici e pesanti, spenti e disperati.



Siamo nulla, sulla soglia del nulla,

vuoto, sulla soglia del vuoto,

solo la luce interiore è reale,

ma pensiamo di essere pezzi ed organi di materia grezza..

ma la materia non è che vuoto...

ed allora, chi muore, cosa muore?

chi nasce, cosa nasce?



Dove è l'inganno? La frequenza traditrice

che giunge al nostro cervello e ci fa credere

di essere ciò che non siamo, ciò che non è reale?




Un tempo infinito,  il tempo che non esiste, 

ma qui è il padrone delle nostre vite.



Siamo sempre certi di ciò che osserviamo,

ma come possiamo avere certezze?

Le frequenze che giungono al nostro cervello,

ci inviano le immagini sulla nostra torbida realtà 

irreale.


E vediamo orrore, sofferenza, degrado, malattie, vecchiaia e morte,

il tutto alimentato dalle informazioni  secolari che si espandono

nel  nostro mondo.



E tutto diventa un film reale, sprofondiamo in esso.

Ma quanti film esistono?  Miliardi di film

ognuno di noi ha un suo personale film.



Siamo esseri di luce,

in un corpo che non ha nulla di materiale,

sospesi nei nostri decadenti film senza  mai un lieto fine.



In un castello stregato viviamo una vita,

che non è la nostra  vera vita.

Cosa ci ha stregato?



E Chi nasce, cosa nasce?

Chi muore? Cosa Muore?





domenica 4 agosto 2019

La sacralità di ogni vita




           La Vita si manifesta in molteplici aspetti,  e non solo in questo nostro mondo.

        Ogni creatura è sacra, anche quella che per la nostra visione,  ha un aspetto repellente.

        La Vita è sacra e tutte le sue creature lo sono altrettanto, " tutte le sue creature".

       Non rispettare questo Principio Primario è il vero peccato dell'uomo, dalla sua negazione  scaturisce ogni terribile azione di violenza, e predatoria, comprese le uccisioni di animali e di altri esseri umani, per qualsiasi scopo.

      No, non ci  potrà essere pace e vera speranza, fino a che l'umanità, tutta, non comprenderà nella profondità del cuore, questa legge Multiuniversale e saprà agire di conseguenza.

     
     

lunedì 24 giugno 2019

Incoscienza




Nell'oscurità della notte, il bimbo ha paura del mostro,

nello splendore della luce del sole, il bimbo gioisce e vede gli angeli,

Eppure quanta terribile luce può generare una  bomba atomica?

e quanta bellezza in un cielo oscuro ma colmo di stelle?

<nell'oscurità della terra, nasce il seme....

ed il calore troppo possente dei raggi solari, quanta distruzione può creare.

Solo nel sapiente dosaggio tra l'oscurità e la luce,
la vita si genera.

Non esistono nemici, ma forze più grandi e potenti, di ogni essere vivente che decide la sorte della vita su ogni pianeta.

Non è forse un uomo composto di altrettante forze interiori ? Energie conosciute e energie nascoste ed ancora sconosciute? Conoscerle senza pregiudizio è essenziale.

Quale uomo può invertire la propria circolazione del sangue? O ordinare al proprio cuore di cessare il suo battito....Solo se è in se stesso e padrone e signore del proprio essere, può compiere tali prodigi.

Quanti di noi, hanno questo potere? 

Eppure chi crede di aver potere, sulla propria vita, quasi mai si sofferma su questi piccoli particolari....

la vita è vita, qualcosa che sfugge all'uomo ordinario,

egli è troppo impegnato a vivere la sua falsa vita di distrazioni, di lavoro, fino a che la vecchiaia sopraggiungerà e farà decadere tutte le illusioni, su un potere che mai è esistito.

Non ci sarà più tempo per conoscere davvero, Chi realmente egli è....questa è la storia di quasi tutta l'umanità da infinito tempo.

<Siamo prigionieri di un incantesimo? Forse... non uno solo, ma di molti.

L'unico reale e grande peccato dell'uomo è questo..

se si conoscesse veramente, non ucciderebbe nulla e nessuno, non ucciderebbe l'ambiente, gli animali, le piante, questo pianeta sarebbe integro.

Nessuno è buono, o quasi, ci sono molti che cercano di rimediare, ma se non si curano le cause, gli effetti non scompariranno.

Purtroppo da millenni siamo proprio noi " L'umanità ad essere gli invasori".

Noi senza pietà per la vita.

Possiamo fare qualcosa? Penso di sì ....ma la consapevolezza è anche una grande responsabilità, forse è per questo che tutti o quasi preferiamo l'incoscienza.


domenica 23 giugno 2019

Realtà o Fantasia ?!: Fermare la mente

Realtà o Fantasia ?!: Fermare la mente: Riflessioni sulla mente e gli inganni da essa perpetuati le ossessioni del passato le ambizioni future I significati dietro a tut...

sabato 22 giugno 2019

Il senso della vita.






Sei ormai solo? Hai abbandonato ogni relazione o ti hanno abbandonato?


E' il momento di conoscere davvero te stesso, no non sarà una passeggiata, sarà dura, a volte anche estremamente noioso.

Una volta cercavi il senso della vita, ora dovrai cercare solo te stesso, cosa sei veramente e perchè sei chiuso qui....

Cercherai in ogni luogo ....in ogni altro sapere e rimanderai la conoscenza.., già, proprio  non riesci a connetterti con te stesso?  (Come ti capisco). E' normale è l'illusione più forte, quella di credere che un altro umano o alieno,  possa elargirti la verità, che qualcuno all'esterno possa salvarti.

Ma credimi.. nessuno potrà fare questo per te, potrà ispirarti, farti riflettere, condurti per mano verso te stesso...e ciò sarà molto importante, ma poi dovrai essere tu a conoscerti profondamente. Come potrebbe essere altrimenti?   Il mondo interiore è il tuo.


Non rinviare, il tempo è molto relativo, inizia subito, qualsiasi età tu abbia.

Non importa la tua condizione sociale, se tu sia felice o meno, se sei colto oppure no.

Il vero senso della vita è questo....scoprire chi sei ....davvero.... Con quale tecnica? Dovrai scoprire quella che può funzionare per te. Deprivazione sensoriale?  Psicologo ?Meditazione? Ipnosi? Viaggi? Sogni? Osservazione costante di te stesso? Sciamanesimo?  Immaginazione? O qualcosa di tuo solo tuo? . L'immaginazione e l'osservazione ti saranno comunque utili.

Ciao e buon cammino.



domenica 19 maggio 2019

Un grande dolore è un' onda potente.





     Coloro che hanno visto il film  Inception,  sicuramente si sono posti la stessa domanda:  viviamo in una realtà illusoria? Un sogno ? A quale livello?

Nessuno di noi o quasi, possiede un oggetto totem, che lo aiuti a comprendere se sta vivendo un sogno o la vera realtà.

Tuttavia ci sono indizi che non possiamo ignorare,  il nostro cervello ci rimanda immagini, secondo precise frequenze, siamo composti di particelle, atomi etc..., quando sogniamo, ci sembra tutto reale....

Non entriamo nei famosi stati di coscienza, che possono variare secondo varie attività meditative o sotto ipnosi, o persone che riferiscono di osservare energie e esseri di altri mondi. Ci sono e credo loro.

Ma il punto è proprio questo, quale frequenza sta ricevendo in quel momento il loro cervello.

Tutti sappiamo che l'atomo è composto per il 99,9% di vuoto,
noi stessi siamo composti di atomi di varia natura. Dunque anche noi rappresentiamo quel vuoto.

Tutto si svolge ordinatamente, secondo le credenze impartite, le idee sono in noi...tuttavia non ci appartengono, anche se le accogliamo come se fossero vangelo, specialmente se abbiamo paura di affrontare la verità.

Già la famosa verità..., quella che ti renderà libero..
Difficile comprenderla, ci sono dei lucchetti che ce lo impediscono, lucchetti inseriti da noi?  O da Qualcuno che vuole questo mondo così come è?  Con tanto dolore, sofferenza, morte e martirio di molti?

Io questo non lo so,  ma il cuore mi dice di gettare al vento, tutto ciò che ho imparato, poichè sono solo idee lontane dalla verità, ed in questo momento di grande dolore, so che l'unica cosa reale è proprio il dolore, al di là di ogni credo ed ogni bellissima credenza, il cuore non mente mai.

Siamo in un sogno? Non ho un oggetto totem che mi possa svelare l'arcano, ma il cuore sta soffrendo, a lui non importa se tutto sia un sogno o no..., la sofferenza come l'amore è una energia potente, che può travolgere, abbattere i confini del pensiero e delle idee,  spero di saper dirigere questo mio dolore nella giusta direzione.


Afflitta e triste cammino, umile e consapevole di questo mio grande dolore, che come un' onda va e viene, e come una potente onda, spero che travolga tutto ciò che non è verità.

Augurio che estendo a chi ha nel proprio cuore un grande dolore.


lunedì 22 aprile 2019

Fragilità umana io lo so..





     Quando arriverà un lutto, e  sarai nel dolore, dovrai fare i conti con la tua fragilità, la fragilità umana.

Siamo esseri fragili... , quasi di cristallo.

Io lo so bene,  mi sono frantumata in mille pezzi.

Non servirà a nulla o quasi, che qualcuno ti dica, che la morte non esiste, è solo una trasformazione.

L'essere che ami, sia umano, che animale, è in una nuova bellissima dimensione e sta bene.

Tu non crederai, ciò che sai non ti aiuterà, questo io lo so.

Sarai accecato dal dolore, come in un vortice che ti inghiottirà senza scampo.

Non resistere, non farlo,  lasciati andare al tuo legittimo dolore.

La fragilità umana, deve essere vissuta fino in fondo, senza vergogna, le lacrime ed il dolore, saranno come ondate burrascose che scuoteranno il tuo cuore, e tutto il tuo essere.

Niente finzioni, non cercare di apparire forte o cinico,  il tuo mondo non sarà mai più quello di prima, se l'essere che hai perduto, era davvero una parte del tuo cuore. 

Dovrai ricominciare, da quella totale distruzione, per ritrovare quel pezzo di cuore che ti ha abbandonato.

Tutto è illusione, e sia forse è così, ma quel pezzo di cuore scomparso con l'essere amato, umano o animale che sia, ti condurrà sulla via di un nuovo viaggio.

Non potrà esservi alcuna consolazione fino a che non lo ritroverai. 


domenica 24 febbraio 2019

Il primo gradino




Finalmente :  Un bel post da leggere 

non siamo vile carne che dovrà imputridire, la nostra visione è fondamentale, siamo già anima ....

Perchè se tutti o quasi lo sanno, continuano a credere ai vecchi dogmi?

Curare un organo danneggiato è insufficiente,  occorre entrare nella propria essenza...

siamo scintille divine, di puro amore e ci facciamo del male? ....

Uccidiamo, deprediamo, e inquiniamo...

perchè ?  Occorre rispondere almeno a se stessi,  il programma obsoleto continua a girare come un vecchio film, ormai fuori da ogni verità.

L'umanità è immersa nei problemi esistenziali, che non hanno alcuna importanza o quasi...

La visione, è lei che deve cambiare, conoscere è il primo gradino, solo il primo, poi infiniti gradini ci aspetteranno.

E' un diritto di tutti...





giovedì 31 gennaio 2019

SACRA FOLLIA







Il primo inganno è ciò che pensi o credi di essere;
il secondo inganno è tutto là fuori di te, una perpetua menzogna;
il terzo inganno sta nell'ascoltare le sirene che cantano....invece di ascoltare il tuo cuore.


Tu già Sei,  amico caro, tu come me, già sei,

nessuno al di fuori di te può condurti a Te.

Quel Te malandrino che ti osserva vivere in decadenza, con la paura di vivere e di morire...

Come è stata resa lugubre la morte, più della vita,
la morte odiata, la morte rinnegata, la crudele morte che ti priverà di ciò che ti sembra di amare al di sopra di ogni cosa.

Ma l'amore non è un invenzione, ma la vera realtà,
nessuno è abbandonato dall'amore, anche se si comporterà da criminale.

Se sei troppo stanco e disperato, parla con quel Te malandrino che se ne sta muto ed in disparte, e ti osserva vivere,  e soffrire....

digli che ormai hai compreso,..che il tempo del distacco è terminato, e che non farai più un passo, se non parteciperà, digli che sai che c'è,  e sai anche che lui non assaggerà la morte, digli che tu sei già un morto, in vita, che i prossimi passi saranno i suoi, e che se ti vuole, dovrà essere lui a cercarti, proprio come hai fatto tu, rasentando la schizofrenia.

La schizofrenia della povera umanità, rincoglionita da tutte le correnti filosofiche e religiose ....., riti più o meno sacri...

Tu sei già sacro, amico caro credimi, non hai bisogno di espedienti.....basta che tu oggi decida ...in un istante tu sei...ciò che sei....

Un essere meraviglioso, che deve iniziare a rinnegare ciò  che non gli appartiene, e seguire la propria follia.

Il Dio Assoluto, che hai sempre disperatamente cercato, è in Te, ma  potrai  sentirlo, solo nella sana Follia COLMA DI AMORE.


Anonimo