sabato 12 ottobre 2019

Come puoi pensare che la vita uccida la vita?




Come puoi  pensare che la vita uccida la vita?

Già ma noi sappiamo che la morte esiste, anche se i più ottimisti sono certi che sia solo una trasformazione, un cambiamento di stato, che nell'altra dimensione continueremo a vivere.


Il nostro corpo sarebbe solo una macchina biologica, composta ....Vs Onore mi oppongo, questa così chiamata macchina biologica... è un insieme di cellule che vivono..., nascono, lavorano, e poi muoiono, più o meno velocemente, atomi, elettroni che hanno una loro propria intelligenza...

Non vedo alcuna macchina, osservo invece un insieme di energie intelligenti che cooperano per permettere alla persona di vivere.

Dunque la morte è la disgregazione assoluta di questa cooperazione, quando qualcosa non funziona, per le più svariate ragioni, non importa poi molto quali.


Noi cosa siamo noi?  Noi che pensiamo, decidiamo, soffriamo, ma anche ridiamo e qualche volta siamo felici? Cosa siamo realmente? Real-mente?


Pura coscienza, organizzata in vari gradi? che si inserisce in questo ente cooperativo, oppure una entità che viene prodotta dallo stesso? O Entrambe?

Gli scienziati hanno scoperto molte cose, ipotesi, ma nessuna certezza.

Le NDE non sono prove che un'altra vita esista, poichè il nostro cervello ha possibilità incredibili, nel momento della crisi e della disgregazione, si programma per rendere questo addio più accettabile.


Vs Onore mi perdoni,  forse solo credere tenacemente in una vita oltre la vita, potrebbe farci sopravvivere,  e compiere un salto quantico? Forse una terribile emergenza, come quella della morte, induce tutto il nostro ente cooperativo a creare un corpo invisibile che consenta di vivere....ancora, anche se in un modo del tutto differente.


Il nostro stesso meraviglioso corpo,  tanto calunniato, è un insieme di diverse energie e

riesce a creare un salvagente,  "quel corpo invisibile ", in questa dimensione, tuttavia percepibile in quanto energia.

Come puoi pensare che la vita uccida la vita?

La sua Intelligenza è infinita, siamo noi i nani della situazione, noi che rincorriamo le chimere più assurde.

Chi la manipola, chi la oltraggia, non sa quello che fa.



Dopo questo articolo,  ho trovato un video molto interessante,  il punto in comune è l'insieme di energie, che il simpatico relatore spiega semplicemente...

Ma sulla questione corpo, resto sulle mie posizioni..
penso che esso sia una condensazione di energia, che può essere invertita e convertita.
 Se il Cristo fosse veramente risorto, Lui potrebbe essere la testimonianza di questa conversione.

Inoltre, i vari gradi di energia, altro non sono che gli effetti,  Chi o Cosa li causa? 


Guarda il video qui


domenica 22 settembre 2019

Arrival






Il film Arrival, confesso, non l'avevo  ancora visto,  è qualche tempo che non mi diletto a guardare la televisione, ma ieri ho deciso di guardarlo..

Ne è valsa la pena? Direi proprio di sì

Oltre ad evidenziare la solita e costante paura del diverso, e la reazione aggressiva dell'uomo, ci sono insegnamenti formidabili che la protagonista è riuscita perfettamente a trasferire al pubblico, la sua grande apertura mentale, l'umiltà, l'amore per ogni forma di vita, che le hanno concesso di ricevere il "dono" dagli alieni, grazie allo sforzo enorme di comprendere i simboli che l'extraterrestre disegnava con il suo piede stellato (altro simbolo molto efficace).

Il dono incredibile che le ha consentito di uscire dal tempo lineare, per vedere il futuro presente ed il passato futuro, rimuovendo i limiti, imposti da ciò che abbiamo imparato in questo mondo, attraverso le parole, disimparare per imparare nuovamente ed allargare la visione.

Le scelte di vita, appartengono ad ognuno di noi, la scelta di com-prendere o no, è nostra, come quella di aver paura, oppure amare, essere chiusi o aperti. Nessuno ci obbliga.

Uscire dal conosciuto, per andare incontro all'ignoto, uscire dai nostri ruoli prefissati.

Accettare il dono,  ha consentito alla protagonista di fermare una guerra. 

La sua commovente storia personale, è la storia di ognuno di noi, tutti abbiamo perso qualcuno che abbiamo amato profondamente, nonostante il grande dolore chi preferirebbe non aver conosciuto la creatura amata? Per non soffrire.

Ma occorre andare oltre il film..., noi siamo nella sorgente infinita della vita, e la sorgente infinita della vita è in noi, 
ove le leggi dello spazio e del tempo, non sono più legge. 
Dunque chi siamo veramente e chi sono gli extraterrestri?
La stessa essenza in veste diversa...


venerdì 9 agosto 2019

Luce magica



Luce magica, dentro ognuno di noi, in ogni essere,

quale terribile malia ci fa credere di essere corpi di carne,

fisici e pesanti, spenti e disperati.



Siamo nulla, sulla soglia del nulla,

vuoto, sulla soglia del vuoto,

solo la luce interiore è reale,

ma pensiamo di essere pezzi ed organi di materia grezza..

ma la materia non è che vuoto...

ed allora, chi muore, cosa muore?

chi nasce, cosa nasce?



Dove è l'inganno? La frequenza traditrice

che giunge al nostro cervello e ci fa credere

di essere ciò che non siamo, ciò che non è reale?




Un tempo infinito,  il tempo che non esiste, 

ma qui è il padrone delle nostre vite.



Siamo sempre certi di ciò che osserviamo,

ma come possiamo avere certezze?

Le frequenze che giungono al nostro cervello,

ci inviano le immagini sulla nostra torbida realtà 

irreale.


E vediamo orrore, sofferenza, degrado, malattie, vecchiaia e morte,

il tutto alimentato dalle informazioni  secolari che si espandono

nel  nostro mondo.



E tutto diventa un film reale, sprofondiamo in esso.

Ma quanti film esistono?  Miliardi di film

ognuno di noi ha un suo personale film.



Siamo esseri di luce,

in un corpo che non ha nulla di materiale,

sospesi nei nostri decadenti film senza  mai un lieto fine.



In un castello stregato viviamo una vita,

che non è la nostra  vera vita.

Cosa ci ha stregato?



E Chi nasce, cosa nasce?

Chi muore? Cosa Muore?





domenica 4 agosto 2019

La sacralità di ogni vita




           La Vita si manifesta in molteplici aspetti,  e non solo in questo nostro mondo.

        Ogni creatura è sacra, anche quella che per la nostra visione,  ha un aspetto repellente.

        La Vita è sacra e tutte le sue creature lo sono altrettanto, " tutte le sue creature".

       Non rispettare questo Principio Primario è il vero peccato dell'uomo, dalla sua negazione  scaturisce ogni terribile azione di violenza, e predatoria, comprese le uccisioni di animali e di altri esseri umani, per qualsiasi scopo.

      No, non ci  potrà essere pace e vera speranza, fino a che l'umanità, tutta, non comprenderà nella profondità del cuore, questa legge Multiuniversale e saprà agire di conseguenza.

     
     

lunedì 24 giugno 2019

Incoscienza




Nell'oscurità della notte, il bimbo ha paura del mostro,

nello splendore della luce del sole, il bimbo gioisce e vede gli angeli,

Eppure quanta terribile luce può generare una  bomba atomica?

e quanta bellezza in un cielo oscuro ma colmo di stelle?

<nell'oscurità della terra, nasce il seme....

ed il calore troppo possente dei raggi solari, quanta distruzione può creare.

Solo nel sapiente dosaggio tra l'oscurità e la luce,
la vita si genera.

Non esistono nemici, ma forze più grandi e potenti, di ogni essere vivente che decide la sorte della vita su ogni pianeta.

Non è forse un uomo composto di altrettante forze interiori ? Energie conosciute e energie nascoste ed ancora sconosciute? Conoscerle senza pregiudizio è essenziale.

Quale uomo può invertire la propria circolazione del sangue? O ordinare al proprio cuore di cessare il suo battito....Solo se è in se stesso e padrone e signore del proprio essere, può compiere tali prodigi.

Quanti di noi, hanno questo potere? 

Eppure chi crede di aver potere, sulla propria vita, quasi mai si sofferma su questi piccoli particolari....

la vita è vita, qualcosa che sfugge all'uomo ordinario,

egli è troppo impegnato a vivere la sua falsa vita di distrazioni, di lavoro, fino a che la vecchiaia sopraggiungerà e farà decadere tutte le illusioni, su un potere che mai è esistito.

Non ci sarà più tempo per conoscere davvero, Chi realmente egli è....questa è la storia di quasi tutta l'umanità da infinito tempo.

<Siamo prigionieri di un incantesimo? Forse... non uno solo, ma di molti.

L'unico reale e grande peccato dell'uomo è questo..

se si conoscesse veramente, non ucciderebbe nulla e nessuno, non ucciderebbe l'ambiente, gli animali, le piante, questo pianeta sarebbe integro.

Nessuno è buono, o quasi, ci sono molti che cercano di rimediare, ma se non si curano le cause, gli effetti non scompariranno.

Purtroppo da millenni siamo proprio noi " L'umanità ad essere gli invasori".

Noi senza pietà per la vita.

Possiamo fare qualcosa? Penso di sì ....ma la consapevolezza è anche una grande responsabilità, forse è per questo che tutti o quasi preferiamo l'incoscienza.


domenica 23 giugno 2019

Realtà o Fantasia ?!: Fermare la mente

Realtà o Fantasia ?!: Fermare la mente: Riflessioni sulla mente e gli inganni da essa perpetuati le ossessioni del passato le ambizioni future I significati dietro a tut...

sabato 22 giugno 2019

Il senso della vita.






Sei ormai solo? Hai abbandonato ogni relazione o ti hanno abbandonato?


E' il momento di conoscere davvero te stesso, no non sarà una passeggiata, sarà dura, a volte anche estremamente noioso.

Una volta cercavi il senso della vita, ora dovrai cercare solo te stesso, cosa sei veramente e perchè sei chiuso qui....

Cercherai in ogni luogo ....in ogni altro sapere e rimanderai la conoscenza.., già, proprio  non riesci a connetterti con te stesso?  (Come ti capisco). E' normale è l'illusione più forte, quella di credere che un altro umano o alieno,  possa elargirti la verità, che qualcuno all'esterno possa salvarti.

Ma credimi.. nessuno potrà fare questo per te, potrà ispirarti, farti riflettere, condurti per mano verso te stesso...e ciò sarà molto importante, ma poi dovrai essere tu a conoscerti profondamente. Come potrebbe essere altrimenti?   Il mondo interiore è il tuo.


Non rinviare, il tempo è molto relativo, inizia subito, qualsiasi età tu abbia.

Non importa la tua condizione sociale, se tu sia felice o meno, se sei colto oppure no.

Il vero senso della vita è questo....scoprire chi sei ....davvero.... Con quale tecnica? Dovrai scoprire quella che può funzionare per te. Deprivazione sensoriale?  Psicologo ?Meditazione? Ipnosi? Viaggi? Sogni? Osservazione costante di te stesso? Sciamanesimo?  Immaginazione? O qualcosa di tuo solo tuo? . L'immaginazione e l'osservazione ti saranno comunque utili.

Ciao e buon cammino.



domenica 19 maggio 2019

Un grande dolore è un' onda potente.





     Coloro che hanno visto il film  Inception,  sicuramente si sono posti la stessa domanda:  viviamo in una realtà illusoria? Un sogno ? A quale livello?

Nessuno di noi o quasi, possiede un oggetto totem, che lo aiuti a comprendere se sta vivendo un sogno o la vera realtà.

Tuttavia ci sono indizi che non possiamo ignorare,  il nostro cervello ci rimanda immagini, secondo precise frequenze, siamo composti di particelle, atomi etc..., quando sogniamo, ci sembra tutto reale....

Non entriamo nei famosi stati di coscienza, che possono variare secondo varie attività meditative o sotto ipnosi, o persone che riferiscono di osservare energie e esseri di altri mondi. Ci sono e credo loro.

Ma il punto è proprio questo, quale frequenza sta ricevendo in quel momento il loro cervello.

Tutti sappiamo che l'atomo è composto per il 99,9% di vuoto,
noi stessi siamo composti di atomi di varia natura. Dunque anche noi rappresentiamo quel vuoto.

Tutto si svolge ordinatamente, secondo le credenze impartite, le idee sono in noi...tuttavia non ci appartengono, anche se le accogliamo come se fossero vangelo, specialmente se abbiamo paura di affrontare la verità.

Già la famosa verità..., quella che ti renderà libero..
Difficile comprenderla, ci sono dei lucchetti che ce lo impediscono, lucchetti inseriti da noi?  O da Qualcuno che vuole questo mondo così come è?  Con tanto dolore, sofferenza, morte e martirio di molti?

Io questo non lo so,  ma il cuore mi dice di gettare al vento, tutto ciò che ho imparato, poichè sono solo idee lontane dalla verità, ed in questo momento di grande dolore, so che l'unica cosa reale è proprio il dolore, al di là di ogni credo ed ogni bellissima credenza, il cuore non mente mai.

Siamo in un sogno? Non ho un oggetto totem che mi possa svelare l'arcano, ma il cuore sta soffrendo, a lui non importa se tutto sia un sogno o no..., la sofferenza come l'amore è una energia potente, che può travolgere, abbattere i confini del pensiero e delle idee,  spero di saper dirigere questo mio dolore nella giusta direzione.


Afflitta e triste cammino, umile e consapevole di questo mio grande dolore, che come un' onda va e viene, e come una potente onda, spero che travolga tutto ciò che non è verità.

Augurio che estendo a chi ha nel proprio cuore un grande dolore.


lunedì 22 aprile 2019

Fragilità umana io lo so..





     Quando arriverà un lutto, e  sarai nel dolore, dovrai fare i conti con la tua fragilità, la fragilità umana.

Siamo esseri fragili... , quasi di cristallo.

Io lo so bene,  mi sono frantumata in mille pezzi.

Non servirà a nulla o quasi, che qualcuno ti dica, che la morte non esiste, è solo una trasformazione.

L'essere che ami, sia umano, che animale, è in una nuova bellissima dimensione e sta bene.

Tu non crederai, ciò che sai non ti aiuterà, questo io lo so.

Sarai accecato dal dolore, come in un vortice che ti inghiottirà senza scampo.

Non resistere, non farlo,  lasciati andare al tuo legittimo dolore.

La fragilità umana, deve essere vissuta fino in fondo, senza vergogna, le lacrime ed il dolore, saranno come ondate burrascose che scuoteranno il tuo cuore, e tutto il tuo essere.

Niente finzioni, non cercare di apparire forte o cinico,  il tuo mondo non sarà mai più quello di prima, se l'essere che hai perduto, era davvero una parte del tuo cuore. 

Dovrai ricominciare, da quella totale distruzione, per ritrovare quel pezzo di cuore che ti ha abbandonato.

Tutto è illusione, e sia forse è così, ma quel pezzo di cuore scomparso con l'essere amato, umano o animale che sia, ti condurrà sulla via di un nuovo viaggio.

Non potrà esservi alcuna consolazione fino a che non lo ritroverai. 


domenica 24 febbraio 2019

Il primo gradino




Finalmente :  Un bel post da leggere 

non siamo vile carne che dovrà imputridire, la nostra visione è fondamentale, siamo già anima ....

Perchè se tutti o quasi lo sanno, continuano a credere ai vecchi dogmi?

Curare un organo danneggiato è insufficiente,  occorre entrare nella propria essenza...

siamo scintille divine, di puro amore e ci facciamo del male? ....

Uccidiamo, deprediamo, e inquiniamo...

perchè ?  Occorre rispondere almeno a se stessi,  il programma obsoleto continua a girare come un vecchio film, ormai fuori da ogni verità.

L'umanità è immersa nei problemi esistenziali, che non hanno alcuna importanza o quasi...

La visione, è lei che deve cambiare, conoscere è il primo gradino, solo il primo, poi infiniti gradini ci aspetteranno.

E' un diritto di tutti...





giovedì 31 gennaio 2019

SACRA FOLLIA







Il primo inganno è ciò che pensi o credi di essere;
il secondo inganno è tutto là fuori di te, una perpetua menzogna;
il terzo inganno sta nell'ascoltare le sirene che cantano....invece di ascoltare il tuo cuore.


Tu già Sei,  amico caro, tu come me, già sei,

nessuno al di fuori di te può condurti a Te.

Quel Te malandrino che ti osserva vivere in decadenza, con la paura di vivere e di morire...

Come è stata resa lugubre la morte, più della vita,
la morte odiata, la morte rinnegata, la crudele morte che ti priverà di ciò che ti sembra di amare al di sopra di ogni cosa.

Ma l'amore non è un invenzione, ma la vera realtà,
nessuno è abbandonato dall'amore, anche se si comporterà da criminale.

Se sei troppo stanco e disperato, parla con quel Te malandrino che se ne sta muto ed in disparte, e ti osserva vivere,  e soffrire....

digli che ormai hai compreso,..che il tempo del distacco è terminato, e che non farai più un passo, se non parteciperà, digli che sai che c'è,  e sai anche che lui non assaggerà la morte, digli che tu sei già un morto, in vita, che i prossimi passi saranno i suoi, e che se ti vuole, dovrà essere lui a cercarti, proprio come hai fatto tu, rasentando la schizofrenia.

La schizofrenia della povera umanità, rincoglionita da tutte le correnti filosofiche e religiose ....., riti più o meno sacri...

Tu sei già sacro, amico caro credimi, non hai bisogno di espedienti.....basta che tu oggi decida ...in un istante tu sei...ciò che sei....

Un essere meraviglioso, che deve iniziare a rinnegare ciò  che non gli appartiene, e seguire la propria follia.

Il Dio Assoluto, che hai sempre disperatamente cercato, è in Te, ma  potrai  sentirlo, solo nella sana Follia COLMA DI AMORE.


Anonimo 

sabato 27 ottobre 2018

Qualcuno dice



Qualcuno dice che Io sia appollaiato nella mia Eternità,

che Tutti gli esseri e non esseri siano parte di me,

nulla di più falso, nulla di più vero.

Ma ..., non mi esprimo attraverso le vostre parole, 

tuttavia posso farlo in ogni istante, 

che sono immutabile e quindi indifferente,

alla sorte dei miei  figli,

tutto vero, ma anche falso....

io posso partecipare alle vostre melodie,

alle vostre cadute, alla vostra terribile sofferenza,

sono in ognuno di voi, dunque come potrei abbandonarvi?


Quante storie su di Me, quante leggende e falsità,

di cui sorrido, anche se non ho un volto, ma di volta in volta 

ne prendo uno in prestito, quello che più mi pare idoneo,

per avvicinarmi a voi, anche quando siete lontanissimi.


Io vi accetto così come siete, e vorrei che vi accettaste,    
nell'attesa di scoprire che siete tutti dei principi e 
delle principesse,  il mio REGNO, vi attende, solo 
per donarvi un Vostro "Immenso Regno di Amore."

O come amo i bambini, nessuno è più vicino a me, con la loro 

fervida immaginazione e purezza.

A Coloro che si deprivano di ogni cosa, che si frustano per  

farmi felice, a coloro che credono che sia una Entità lontana 

ed indifferente, dico che stanno errando ....

E poi non vi è nessun preferito,  siete tutti i miei preferiti....

io riposo in voi..., fino a quando prima o poi vi accorgerete, che 

sono così vicino ............................................................................

Qualcuno dice....lasciatelo dire.....

domenica 21 ottobre 2018

Libertà, Luce e tenebre




Che sia semplice alla portata di tutti, poiché le spirali delle religioni e delle filosofie più variegate spesso conducono alla confusione più totale.

Non esiste e non dovrebbe esistere una immagine e definizione di Dio o L'Assoluto, per un semplice motivo, non siamo attrezzati per concepirlo, possiamo solo intuirlo ed affidarci a quel nucleo Divino che ogni essere reca come Suo dono;

Non vuole esseri schiavi, ma esseri totalmente liberi, proprio per questo motivo esistono su questo mondo orrori terribili ed ingiustizie senza fine; Esseri che siano consapevoli e responsabili, che accettino e trasformino i propri limiti e riescano a superare la dualità;

La materia più densa, quella in cui noi viviamo, è amata dall'Assoluto, come quella più sottile,  se il REALE DIVINO, si immerge in questa materia, essa non sarà la stessa, ma qualcosa di insuperabile ..., ogni essere vivente consapevole o no ha un quid Divino, ma saperlo e conoscere se stessi è basilare;

Non esistono tecniche più o meno valide, ma solo la nostra volontà reale, di accedervi,  con grande e vera umiltà, non per conquistare poteri egoistici, ma per condurre qui il suo Divino ....qui in questo mondo difficile....e nel nostro mondo interiore che non è meno difficile....

Gli scienziati  geniali, hanno un nucleo divino, molto sviluppato, ma anche la loro razionalità lo è altrettanto, gli schemi logici, non fanno parte del Divino, poichè come la fisica quantistica insegna tutto può cambiare..., tuttavia la scienza ci ha illuminato su ciò che siamo realmente, (non solo noi), il vuoto quantistico, ebbene anche noi siamo quel vuoto,  colmo di possibilità,  il nostro corpo, non è solo un contenitore, ma un insieme di atomi, molecole e particelle, una composizione magistrale di energie più dense e sottili, va amato e rispettato...

Il suono e la luce sono creatori, ognuno di noi è suono e luce...

L'amore e la vera compassione per se stessi e per tutto ciò che esiste, non sono altro che energie potentissime e trasformative.

L'ignoranza, intesa come non conoscenza, sono le tenebre, del mondo interiore ed esteriore...., energie che compiono ogni sorta di errore e di distruzione, arrecando sofferenza e ingiustizia.

Per questo è necessario accettarle ed  integrarle,  portare la luce alle tenebre.

Chi ha detto che il diavolo altro non è che un angelo molto malato,  aveva ragione....

Tuttavia la libertà di essere è il dono più grande che ci è stato fatto,  non possiamo costringere ed imporre gli altri la nostra volontà, possiamo solo fare un pochino di luce...e sperare..., ricordando che tutti noi siamo umani e quindi imperfetti, alla ricerca del Divino in noi....in un modo o nell'altro.



domenica 30 settembre 2018

Gesù amava gli animali



Non sarà piacevole per molti cristiani che ancora si nutrono di carne,  sapere che Gesù amava gli animali, i nostri piccoli fratelli.


Vi invito a leggere questo post, se prima non lo sapevate,  ora invece lo sapete,  ma se nel vostro cuore, non riuscite a provare compassione ed empatia, significa che siete ancora immersi nel sonno più profondo. Non state andando da nessuna parte, state solo girando su voi stessi.




Certo, prima o poi vi sveglierete...., ma sarebbe meglio prima...



domenica 16 settembre 2018

Qualcosa non quadra?




Qualcosa non quadra...?

Penso che qualcuno abbia questa sensazione, che va e poi ritorna, e chi non vuole rimanere in superficie, chi non si accontenta, decide di ricominciare da zero, dando un calcio a tutte le credenze che esistono su questo mondo....
"religioni, esoterismi, spirito ed anima e dei o demoni."

Ma occorre molto coraggio, non è facile, non è confortante, scoprire che un atomo è vuoto al 99%, e tutto è composto da atomi, compreso noi,  dunque cosa siamo realmente?

Un musicista appassionato, sa che la sua vita non ha senso senza la sua musica, è più facilitato rispetto agli altri,  a scoprire i segreti della vita.....scopre che tutto ha una frequenza...., che il suono è fondamentale, come la luce... energie..

Il nostro dna, contiene tutte le informazioni, che ci rendono ciò che siamo, un flusso vivente di altre vite, ognuno con le proprie caratteristiche ...., tuttavia, non siamo il colore della nostra pelle, non siamo il nostro carattere, no, non siamo solo quelle informazioni genetiche, ma qualcosa di molto più complesso e sofisticato, ma cosa realmente?

Nessuno lo sa veramente..., ognuno di noi ha una idea, un proprio mondo interiore ed esteriore, pensa, crede, sulle basi di ciò che gli hanno insegnato, oppure se è più fortunato, si basa  su ciò che riesce a scoprire ed a sperimentare personalmente.

Scoprire che la realtà non è quella che osserviamo, può essere sconvolgente, ma questo è un trauma necessario, per uscire da tutti i dogmi ...che tanti hanno generato .....prima di noi.

Esiste qualcuno che ha a cuore la nostra ignoranza? 
Forse sì, o forse la responsabilità è nostra, ci accontentiamo di assorbire pacchetti standard già pronti per l'uso. 

La  vera vita non è mortale, la  vera vita è per sempre, non conosce nascita, malattia, invecchiamento, noi siamo un piccolo frammento della Vera Vita, imprigionati nelle informazioni del dna  che ereditiamo, e da tutte le altre che circolano in questo pianeta...., e credere significa, identificarsi, costruire una gabbia più o meno dorata intorno a noi,  occorre invece sapere cosa è ciò che si vede all'esterno, che ci pare così fisico, mentre in realtà è solo vuoto .....al 99%.

Nulla deve influenzarci, nulla, ascoltiamo leggiamo qualsiasi cosa, ma poi dobbiamo liberamente e personalmente sperimentare.....

 Non è facile,  anzi,  è un lavoro molto duro, molti non comprenderanno, la vera solitudine ci attende, ma ciò è necessario......

Qui in questo mondo paradossale, dove molti muoiono di fame, ed altri vivono da nababbi, dove la malattia e la morte colpisce senza pietà, dove si uccide continuamente, senza coscienza uomini, animali, dove l'ingiustizia è di casa,  la vera vita, la sacra vita è vilipesa, offesa, maltrattata, infamata...e sconosciuta.....

Un territorio di evoluzione o solo una prigione? 
La risposta è dentro ognuno di noi, in una profondità sconvolgente, eppure vicinissima,  e  non dovrebbe più essere rimandata.
Non basta essere scienziati o geni, occorre la ferrea volontà di raggiungerla.., tuttavia la mente e la logica, non sono alleati troppo attendibili...., occorre la vita quella vera che è in noi...

Che la verità trionfi, poiché una verità c'è,  immensa,  e brillante,  non è solo mia nè tua.
Una Verità con la V maiuscola esiste, c'è da sempre e forse è stata davvero gettata in un profondo pozzo...... ma riemergerà,  sta  già riemergendo....lentamente.

Grazie a tutti coloro che  al mondo, stanno compiendo questo lavoro, grazie a tutti i liberi ricercatori, scienziati, o no....
grazie a tutti coloro che sanno rimettere in discussione ...se stessi,  le loro scintille, sono piccole luci, che aiutano coloro che lo vogliono davvero a cercarla....



giovedì 26 luglio 2018

Gli universi




Il nostro è l'unico universo? Penso di no, ma il mio parere lascia il tempo che trova, poiché non sono una astrofisica, neppure una scienziata almeno sulla carta...

Lascio la parola a questo articolo molto interessante.

Oltre il nostro Universo esistono altri, abitati probabilmente da qualcuno che sa...., ma raggiungerlo si rivela  un'impresa impossibile... a meno che non sia quel qualcuno stesso a volerci raggiungere....

Dunque è chiaro che nel nostro universo, vi sono varie forme di vita, ed oltre, altre ancora più evolute, no, in realtà nulla è certo, tuttavia, immaginiamo che sia così...

La soluzione del mistero, la chiave, probabilmente è nelle mani di qualcuno che non è in questo universo, chissà se questi extra universo potrebbero essere approdati qui....????


Chissà

mercoledì 25 luglio 2018

Tutto serve





Tutto serve, conoscenza, riti, maestri, ma ciò che realmente dovrai incontrare è te stesso, e Tu sei già presente.

Non sei in nessun tempo ed in nessun spazio, Tu sei già presente, sei suono, luce, melodia, amore, Essenza profonda, magia allo stato puro.

Nulla è vano, ama le tue cellule, e gli atomi che ti compongono, il microcosmo, come il macro.

Fermarsi un attimo è sufficiente, ascoltare il proprio cuore Sacro, e saprai che nulla è inutile...., ma saprai anche che nulla è fondamentale tranne Te, per te.




sabato 16 giugno 2018

Illusioni




Affrontare la realtà....mah!  forse è meglio parlare di illusione......

Conoscere la verità, potrebbe risultare sconvolgente, tuttavia, penso che nessuno voglia vivere nell'illusione per sempre....

Questa illusione inoltre, non è poi così meravigliosa,  dunque che senso ha continuare a crederle?

Se ami conoscere,  penso che questa lettura sia molto interessante. anche per te...clicca qui

Lo so, purtroppo non è completo,  comunque sia potete poi informarvi...ulteriormente...

Le nostre credenze sono reali?, Dobbiamo fare un passo indietro, per poter comprendere chi siamo veramente.....

Credere alla nostra fisicità, mentre sappiamo benissimo che la materia è energia,  che si manifesta attraverso il suono e la luce, su bande di frequenze diverse...

Illusioni..., il nostro cervello è anche un potentissimo decodificatore....


sabato 2 giugno 2018

Sono piccolo






Sono piccolo, inconsistente, non ho nessuno che si prenda cura di me, sono uno dei tanti animali randagi, che ricerca cibo nella 
spazzatura,  proprio come te, povero uomo dimenticato, sempre ubriaco e malfermo, eppure anche tu  come me, non vuoi tornare  in quella pazza società, che non fa altro che correre ed inquinare.


Vorrei tanto la carezza di un bimbo, di un cuore buono, ma amo tanto anche le tue rare carezze, spesso ti sono accanto e condivido la tua  sorte, io so, che Qualcuno lassù, non dimentica, i piccoli come noi.

Neppure l'uomo che si proclama civile, dovrebbe farlo, un cuore innamorato della vita, mai dovrebbe dimenticare i più piccoli, i denigrati, i maltrattati, umani ed animali.

Caro amico mio di sventura, non puoi sapere cosa sto pensando, lo so, sei troppo rassegnato, tu hai scelto una bottiglia per dimenticare.

Ma chi dimentica i più piccoli, dimentica anche se stesso,.....chi è realmente..., può illudersi di trovare nuove vie di evoluzione, credersi un Quasi-Dio che ritornerà alla sua Reggia, in realtà essa sarà solo un povero e fragile castello di sabbia.





sabato 21 aprile 2018

Paradiso ed inferno






Cerchiamo sempre il paradiso, questa è la nostra dannazione, ciò che ci ha fatto smarrire la via.

il paradiso, il benessere, l'estasi d'amore, lo scopo principale del nostro viaggio, ma anche delle nostre cadute nel sonno più profondo.

Siamo avvinti dal desiderio di vivere splendidamente, in realtà, che invece sono illusorie e caduche, mentre qualche complicazione ci costringe a rimettere tutto in discussione.

Sono i momenti più bui, che ci inducono a trovare una via d'uscita dal nostro inferno, travestito da paradiso, il benessere ci rilassa, ecco che dormiamo profondamente, sognando paradisi lontani ed artificiali.

Il nostro vero eterno paradiso è in noi, vicino vicino  ed immensamente lontano, e per accedervi, occorre  spesso attraversare l'inferno.

Il nostro lungo sonno, è una nostra scelta, rispettata dal nostro essere amorevole, che tuttavia a volte, tenta con ogni mezzo di calamitare su di lui la nostra attenzione.

Esistono esseri malvagi, probabilmente sì, ma essi stessi stanno dormendo un infinito sonno... proprio come coloro che si reputano buoni, secondo l'etica comune.

Esistono esseri evoluti, certo, esistono, ma non sono come li immaginiamo, il bene ed il male non è uno scopo, ma solo uno strumento.

La sofferenza non sarebbe necessaria, se non fossimo sonnambuli, ma qui solo il dolore, ci costringe a confrontarci con ciò che siamo veramente.

E come sempre i labirinti si moltiplicano, come quei predatori che sono ancora più sonnambuli...di altri.

Nessuno avrebbe necessità di predare nessuno,  l'energia è infinita ed a disposizione di ogni essere.

Non cercare il paradiso, né l'inferno, cerca solo te stesso,  tentando di non cadere in tutti quei sonni e sonnellini.

Ma so che ogni viaggio, ha le sue battute di arresto, e di nuovo inizio, l'unica cosa che posso dire è :  non fatevi ingannare od intrappolare dagli eventi, meno che mai da paradisi effimeri, o situazioni infernali.

Continuate a viaggiare in voi, senza paura, nonostante tutto.
Lo so non è facile, lo so bene, la nostra natura umana e non solo,  è nata con la paura, è una questione di sopravvivenza....

Siamo polvere di stelle, ma anche molto molto di più.








domenica 25 marzo 2018

Il doppio labirinto




Penso sinceramente, che oggi, come oggi, siano davvero pochi coloro non consapevoli di essere incastrati in un gioco sempre uguale, che si sta ripetendo da generazioni in generazioni. Nascita, giovinezza, età adulta, vecchiaia e morte. L'evoluzione, pare secondo una certa scienza, abbia necessità della nostra morte, le simulazioni svolte da alcuni scienziati, confermano, che ogni generazione futura, sarà migliore della precedente. Per quanto triste a livello personale, ciò potrebbe anche essere vero. Tuttavia credo che ognuno di noi, abbia diritto alla conoscenza ed a un posto al sole, ad uscire dal gioco se lo desidera e senza suicidarsi per favore.

Ma spesso nel tentativo di liberarci dalle corde che ci legano, ci ritroviamo ancora più incastrati, o come quando cerchiamo di dipanare una matassa, la rendiamo ancora più ingarbugliata.

La cosa importante, davvero importante è apprezzare  comunque,  le buone intenzioni di quelle persone, che ricercano, anche se i risultati spesso sono incompleti o fallimentari.

La scienza quella vera, può aiutarci, ma dobbiamo sempre considerare, che i suoi stessi scienziati, sono sempre in costante sperimentazione, non esiste un punto finale di arrivo.

Dunque, al di là di ogni speculazione, legata alla Matrix schiavista, agli alieni cattivi, o ad esseri invisibili inorganici predatori, non dobbiamo dimenticare, che la responsabilità di ogni scelta è nostra, troppo comodo, scaricare le colpe sul diavolo o sull'alieno di turno, siamo sempre noi, solo noi a scegliere.

Ormai che tutto è energia, e non vi sia nulla di veramente sconnesso, lo sanno anche i bambini, la cosa terribile è che nonostante tutti o quasi, ne siano a conoscenza, non vi sia un reale cambiamento nel comportamento degli esseri umani, si continua per abitudine? A compiere le solite azioni da primati inconsapevoli.

Conoscere il passato, molti dicono sia molto importante, per non commettere gli stessi errori, sono d'accordo, tuttavia rivolgere troppo la nostra attenzione al passato ed al futuro, significa, perdere di vista la nostra vita nell'attimo presente, che è l'unico momento nel quale possiamo cambiare qualcosa con le nostre scelte.  E' l'unico momento nel quale ci è consentito cercare di conoscere profondamente noi stessi, immergerci nell' incredibile complessità del nostro essere. Infatti anche se siamo microbi rispetto all'universo, ognuno di noi ha un'impronta dello stesso infinito. Non dimentichiamoci inoltre che non esiste solo quello che il nostro cervello ci permette di vedere, ma altri mondi su frequenze diverse, che non possiamo neppure lontanamente immaginare.

Dentro di noi, esiste già una conoscenza infinita, inoltre, siamo composti da atomi e particelle che hanno vissuto miliardi di anni, sono certa che la memoria genetica, non sia solo una caratteristica umana, ma di tutto ciò che ci circonda.

Fatta questa premessa,  probabilmente noi ci troviamo in un vero e doppio labirinto, e trovare la via d'uscita non sarà mai, un'impresa facile, poiché sia la società terribile di cui facciamo parte, sia tutte le congetture e credenze religiose, pensieri, parole, azioni, buone, cattive, etc. sono il labirinto più ostico e difficile da superare.  Non puoi e non devi credere che ci sarà qualcuno che possa regalarti la soluzione, quella è in te, solo tu la puoi trovare per te stesso, la stessa cura, su diversi pazienti, ha effetti differenti, c'è chi guarisce e chi invece muore. 
Dipende da te, da quel vero te, che devi riportare alla superficie, e per fare questo non devi distrarti troppo dal tuo presente.

Esistono le coincidenze? La mia esperienza mi dice di sì, ci sono punti di luce, (di conoscenza vera), in ogni attimo, ogni creatura anche la più umile,  può portare, anche inconsapevolmente un messaggio o un insegnamento. 

Tutto l'universo, è regolato da leggi matematiche e geometriche, esempio la famosa sezione aurea, questo è l'importante indizio che una intelligenza molto superiore alla nostra, abbia predisposto qualcosa di terribile e straordinario, oggi noi, ristretti nel nostro campo di spazio tempo, ove tutto è ciclico e caduco, ci chiediamo chi siamo veramente, e quale sia il nostro reale scopo...., una domanda legittima, che spesso non trova risposta logica,  ciò è normale, dal momento che il nostro pensiero viaggia in modo lineare, mentre ciò che vorremo capire è multidimensionale, per comprendere, dovremmo perdere la nostra logica, le nostre ferree conoscenze di questo piano di realtà, ciò non è affatto semplice, poiché perderle, potrebbe farci apparire pazzi o paradossali, incapaci di accettare restrizioni.

Cerchiamo  quasi tutti, dopo aver assaggiato il dolce ed l'amaro calice,  una via d'uscita, la libertà,  ma questa via d'uscita, o la libertà,  non si trova all'esterno, ma dentro di noi, quel noi sconosciuto, che provvede al mantenimento in vita del nostro sistema psico-fisico, quel noi, al quale dobbiamo ricongiungerci, e dal quale ci allontaniamo,  spesso attratti dai miraggi, che osserviamo all'esterno, per ricongiungerci davvero, dobbiamo ritornare al punto zero, cioè ad un punto di assoluta fragilità, e azzeramento di ogni credo buono o cattivo che sia,  (il buono e cattivo fanno ovviamente parte della dualità di questo mondo), già, per quanto paradossale,  dobbiamo tornare bambini, puri, semplici, senza identificarci in nessun ruolo o visione.  Il nostro io, che emerge è solo la punta dell'iceberg, in realtà ciò che veramente siamo è grandioso e sconosciuto, spesso crede di essere tutto ciò che è, si sconnette dalla sua reale profondità, con le conseguenza di restare intrappolato in una realtà altrettanto sconnessa.

Mi dispiace, ma non sono più favorevole ad esoterismi o dottrine, che negano e disprezzano l'individualità, che asseriscono che siamo scintille divine che devono tornare all'assoluto, penso sia esattamente il contrario, siamo scintille divine (figli),  che devono realizzarsi, e compiere un cammino di auto-conoscenza, un Padre vero ed infinito, desidera la completa libertà e la vera realizzazione di suo figlio, l'Amore è  sempre completa libertà, non costrizione.

Pur non appoggiandomi ad alcuna religione, mi piace pensare che mio Padre abbia davvero molte dimore, (lo disse Cristo), e che sia mia la scelta di dove andare e non vi sia costrizione alcuna.

E non servono formule magiche e strani riti, per propiziarsi buoni viaggi, ma solo Amore, che è il fuoco per eccellenza, che dissolve ogni catena e labirinto annesso e connesso, questa enorme forza, è nel profondo noi, è la Luce che guida, la Luce che imprime conoscenza reale, che brucia ciò che non serve, o non servirà più, che forgerà la reale immortalità, nulla è impossibile, solo la nostra logica, spesso ci fa credere che qualcosa sia impossibile. Come trasmutare la materia in spirito, anche la stessa fisica quantistica che ha spiegato il collasso della funzione dell'onda, un giorno, potrà spiegarci il processo contrario.

Oggi molti sono sulla via della realizzazione, molti dicono che siamo tutto Uno,  ed in fondo è vero, da ricordare sempre però  che Un Padre che ama veramente desidera figli liberi e realizzati e dona ad ognuno una parte del suo patrimonio.(scusate il termine).

Ci troviamo certo, come piccolo io, nel doppio labirinto, tuttavia anche fuori di esso,  come esseri profondi forse già perfetti.

sabato 17 marzo 2018

Non ha nessun senso conquistare il mondo, se prima non riuscirai a conquistare te stesso, quello vero.




Non ha nessun senso conquistare il mondo, se prima non riuscirai a conquistare te stesso, quello vero.

Non occorrono armi, tanto meno la bomba atomica, forse occorreranno infiniti giri,  ma non esiste ragione più importante della conquista di te stesso, ove risiede amore infinito,  persino per il più piccolo microbo.

Le salite, le discese, ogni evento meraviglioso, ogni ricchezza, o apparente potenza,  non è nulla se perderai te stesso.

Piccolo universo, negli immensi universi, energia tra infinite energie, resta unito a te stesso e non sarai mai separato da nulla.

L'amore ci AVVICINA,  la paura ci ALLONTANA.

Ama i tuoi angeli ma anche i tuoi demoni, non aggredire ciò che chiami male, lo nutriresti e sarebbe poi un MALE, ancora più potente.

Non ha nessun senso conquistare il mondo, se prima non riuscirai a conquistare te stesso, quello vero.

I nostri  saggi precedessori avevano ragione, conosci te stesso, prima di ogni altra cosa.

Anonimo.