domenica 15 novembre 2020

Caos, teorie aliene, io resto visionaria

 

Oggi siamo nel grande caos, personalmente sono sempre alla ricerca ....., anche se qualcuno sostiene che la ricerca non serva a nulla,  o quanto meno ad alimentare dubbi ed incertezze,  a destabilizzare un mondo già troppo instabile, e sia ....tuttavia non è possibile per mia natura, accettare dogmi imposti di qualsiasi origine, anche la più pura ed onesta.

Comunque ci sono punti di convergenza, che raccontati in un modo o nell'altro ci fanno capire, che questo mondo è manovrato da qualcosa o qualcuno, ma da chi? o cosa? E comunque è così importante sapere chi possa essere o cosa sia esattamente?.

Ad esempio la teoria aliena di Maurizio Fedeli, persona amorevole e molto preparata (chi lo desidera può trovarla su You Tube),  è estremamente coerente e logica, e sembrerebbe ricomporre tutti i pezzi del mosaico.In pratica,  coloro che ci hanno preso in giro per millenni, non sono altro che gli Elohim, (provenienti da Marte), con le loro tecnologie molto più avanzate delle nostre, che ci hanno condizionato e confuso pesantemente, e che dopo aver distrutto due pianeti, vogliono il nostro. La teoria è davvero molto interessante, vi consiglio di andare alla fonte, Maurizio Fedeli è una persona che può chiarirvi le idee in modo coerente e logico.

Ma.... vi è un ma, per mia stessa natura visionaria, non riesco ad accettare che tutto sia un intreccio tecnologico di elevatissima portata, certo, ma pura tecnologia avanzatissima.

Un mio limite sconsiderato?, oppure un punto interrogativo da tenere sempre presente? 

Non riesco ad accettare che non esista un Per Sempre,  al di sopra di ogni universo, penso che vi siano infiniti universi e non solo paralleli...., il nostro è solo uno dei tanti anche se non perfetto.

Insomma, sono profondamente grata a questo ricercatore, ma nulla dello scibile umano, mi convince definitivamente.

Resto legata al pensiero che tutto non abbia mai fine, non riesco a riposare in nessuna oasi, che questo sia un mio limite o la mia forza? Ancora non lo so...  a questo proposito scrissi un post che resta comunque valido per me anche oggi : Dio Sorgente eterno Coscienza, oblio


venerdì 23 ottobre 2020

Compassione

 

Compassione per me, 

Compassione per gli altri.


In me rivedo le discese umane,  l'intolleranza che credo  

non mi appartenga, eppure a volte c'è.


comprendo la piccolezza,  la stupidità umana, 

come potrei capire, se esse non fossero anche in me? 

e non osservassi le loro ombre sempre pronte ad 

assalirmi?


Come potrei comprendere la tenerezza e l'amore, se non  

le custodissi con cura nel mio cuore?


Comprendere tutto a volte, pare impossibile,

ma la vita è assai maestra, e sa come presentarle.


Le mostruosità, l'indifferenza vera od apparente, sono  

ombre terribili, nascoste nelle pieghe più oscure del tuo  

essere, compassione, per ciò che non è compiuto per  

paura, sì per paura di maggiori complicazioni, 

negli eventi della nostra vita.


Compassione per le nostre debolezze,  fragilità,    

sofferenze, i nostri squallori,  che come bimbi indifesi, 

richiedono la nostra attenzione.


La compassione è ormai il mio compagno d'amore, per 

me, per te, per ogni essere di questo mondo.


La folle corsa verso il nulla è terminata,  so che tutto 

in questo mondo è apparente, inconsistente, caduco, 

rimane in me solo una infinita  compassione.


mercoledì 14 ottobre 2020

Morte e ricerca

 

La vera scienza riuscirà a trovare la prova della vita oltre la morte?

Volete leggere questo interessante articolo  ?

La maggior parte delle persone in questo mondo, sono certe che con la morte, tutto si concluderà con il certificato di morte ed il funerale, personalmente penso che il dubbio e la ricerca, siano gli strumenti giusti, senza scadere nella superstizione o credo dogmatici.

La vita, non è l'insieme  degli eventi più o meno lieti o drammatici di ognuno di noi, ma qualcosa di molto più infinito e misterioso.

Ci sono invece persone, certe che questa vita non sia l'unica, ciò è molto bello, ma anche in questo caso, dovrebbero scoprire il motivo 

di questa  loro certezza, non bastano i ricordi, o le esperienze pre-morte, e neppure i contatti medianici.

Ritengo che nulla sia scontato, per cui ognuno di noi, dovrebbe fare la propria parte, per comporre il mosaico infinito della vita.

Perchè?  Se amiamo veramente, questa è la conseguenza.

sabato 10 ottobre 2020

IL DISASTRO AMBIENTALE DELLE SCIMMIE "EVOLUTE"


E' molto tempo che resto a guardare, come molti di voi penso, ci giustifichiamo : ma cosa possiamo fare noi piccoli?  Cosa? 

Forse se tutto il popolo di questo mondo, si mobilitasse alla salvaguardia del pianeta, una speranza sarebbe possibile. Forse...

Grazie Omega,  ma quanto dormiamo da 1 a dieci?

Ci occupiamo della nostra evoluzione personale, ma quale evoluzione?


lunedì 3 agosto 2020

Dove è L'Eterno?




L' Eterno dove è ?  Semplice, è in noi, in ogni cosa visibile ed invisibile, nelle nostre cellule, nei nostri atomi, particelle, molecole, e nel vuoto  quantistico che occupa il 90% della materia-energia, da cui scaturiscono milioni di possibilità.

Negli universi, nelle galassie, nei pianeti...., nella materia, antimateria, nella energia oscura...

Dove eravamo prima di nascere, dove andremo dopo la morte, eravamo Eterno ed Eterno torneremo, con quali modalità, quasi a nessuno è dato di sapere.

Perchè dunque, ci son guerre di tutti i tipi (persino quella religiosa), discriminazioni razziali, paura del diverso, ovviamente non tutta l'umanità è così...

Aldilà di ogni rappresentazione tutto è l'Eterno, che per un attimo si manifesta in un piccolo spazio- temporale...

Che senso ha dunque tutta questa rappresentazione

Perché uccidere, derubare, discriminare?

Una amnesia generale, ci siamo dimenticati chi veramente siamo, tutte parti di un Eterno per noi inconcepibile, la nostra mente inferiore diventa la nostra padrona, e ci spinge in assurde direzioni.

Già, cari,  anche i malvagi ed i cattivi di turno, sono Eterno,
inconsapevoli oppure consapevoli, pedine di un gioco cosmico, che ancora non abbiamo ben compreso.
Forse qualcuno in questo mondo sì?  Vi consiglio di vedere  tutti i video di Maurizio Fedeli 
Nr 1 del corso

Il Re e lo straccione....non esiste differenza se non che un Re, è ben consapevole della sua regalità, mentre lo straccione, (pur essendo un re), non è consapevole di un bel nulla.

  Ma davvero vogliamo continuare così?

Desiderate ascoltare buona musica  qui

domenica 2 agosto 2020

Integrare L'Ombra



Leggere questo post,  potrebbe fare la differenza  Integrare l'ombra

Interessante anche questo articolo : elettricità e coscienza

martedì 21 luglio 2020

Strane Nuvole







Come promesso, pubblico le strane nuvole fotografate da Irene.
Strane sono strane voi cosa ne dite?

lunedì 20 luglio 2020

Strani tramonti







Questi  strani tramonti,  sono stati fotografati da Irene.
Sono bellissimi non trovate?
Domani saranno pubblicate invece strane nuvole, fotografate sempre da Irene.

domenica 3 maggio 2020

ABBIAMO TUTTO

Abbiamo tutto per evolverci, e a mio modesto avviso il primo passo per rendercene conto sarebbe smetterla di considerare l'essere umano una prigionia, partendo da un esame della parola essere: 
ovvero voce del verbo essere, ma sappiamo cosa significa veramente?  
Esistere in un eterno presente, non enuncio le varie teorie quantistiche sul qui ed ora, è già stato detto di tutto ed anche di più, inoltre non ho qualifiche in merito, posso soltanto parlare di ciò che osservo nel mio piccolo.
Dunque siamo esseri, esistenze, ed in questo esistere disponiamo di mezzi per uscire da ciò che consideriamo prigionia, la ghiandola pineale, questa sconosciuta, è il principale mezzo, basta imparare a conoscerlo osservandolo.
 
Molti scienziati del passato ed anche filosofi osservavano ed innanzi tutto osservano loro stessi, son diventati famosi per questo ed hanno fatto la differenza, senza pretese possiamo fare altrettanto, smettendola anche di farci invalidare dal mondo.
Cito nuovamente Krishamurti, il quale asseriva che dobbiamo liberarci dalle autorità costituite e diventare maestri di noi stessi.
Non ho la pretesa di insegnare nulla, i miei son appunti di viaggio tra viaggiatori, la ghiandola suddetta funziona meglio se liberata da pesi e se lasciata libera di esprimersi, la fantasia è il primo passo.
Avvalendoci di essa si posson trovare mille modi diversi di meditare, il resto vien da sé, la vita è più semplice di quanto immaginiamo, accodandomi al filosofo di cui sopra, ci sono buone probabilità che alcuni che si presentano come maestri in realtà abbian bisogno di compagnia e di sentirsi esaltati e considerati, oltre che di fare un sacco di quattrini con le loro teorie.
Nel mio piccolo posso affermare e parlo ovviamente per me, che la cosiddetta fantasia è stato ed è tutt'ora, un trampolino di lancio verso la consapevolezza.
Un altro passo che possiamo fare è imparare ad amare noi stessi, ma se non siamo stati amati la cosa diventa difficile, ma non impossibile.
Anche su questo argomento è stato detto di tutto ed anche di più, che significa amare se stessi veramente?
Guardarsi alla specchio ed esaltarci sulle nostre fattezze o guardare in fondo ai nostri occhi e scorgere la nostra coscienza che ci parla, dandoci indicazioni su quali situazioni possono lederci o meno?
Non ho risposte, il mio cammino è permeato di domande e suggerisco al mio prossimo di fare altrettanto, come già ho detto, i miei son appunti di viaggio e null'altro.
A proposito di osservazioni concludo mostrando alcuni dipinti Wingmakers, un mistero archeologico rimasto insoluto, alcuni dicon essere una burla, altri no... per quanto mi riguarda vale la pena osservarli, anche solo per allenare la nostra mente a fare qualcosa che non è abituata a fare per mille motivi:
osservare.

                                          Lao Tze 2020