domenica 14 maggio 2017

qualcosa da leggere





Qualcosa da leggere

Leggi

lunedì 1 maggio 2017

Conoscere nuove visioni






E' davvero triste, notare che su un articolo importante come questo, postato nel 2013, ci sono solo tre commenti, più un quarto il mio.... Ci sono tanti post di questo tipo importanti, senza commenti, pensate forse che questa sia fantascienza?

Come può esservi un vero risveglio, se le persone non sanno ancora cosa sono realmente?  Se continuano a pensare di essere solide, fisiche, pezzi di carne e nient'altro.

Dobbiamo domandarci, il motivo per cui, tanti esseri umani sono all'oscuro, sapere chi siamo, potrebbe cambiare la nostra visione della vita, e permetterci di decidere diversamente. 

La storia del contenitore dell'anima, ormai è obsoleta, tuttavia molti continuano imperterriti, ad offrire questa come loro visione,  loro credo.

Eppure Gesù stesso  ben duemila anni fa disse qualcosa di importante :

che è un miracolo quando lo spirito si fa carne, ma è un miracolo ancor più grande, quando la carne si trasforma in spirito... 


Sono per la libertà assoluta di pensiero, ma non per quella basata sulla ignoranza, oggi dovrebbe essere sostituita da una consapevolezza maggiore, una conoscenza di base,  un sacrosanto diritto soprattutto per i bambini.
Tutti ne hanno pieno diritto.

Avere una  base di partenza, penso sia necessario, poi ognuno di noi sa, che conoscere tutto è impossibile, e che molti misteri resteranno tali, chissà per quanto tempo. (Anche se penso che il tempo sia un'altra illusione).

Forse tutti noi, siamo qui per cambiare le cose,  ma senza le coordinate giuste, come pensiamo di percorrere la giusta via?

Forse allora l'amore non basta? Niente affatto, l'amore vero, conduce alla conoscenza quella vera, anche se ti farà sempre dubitare delle tue interpretazioni della verità, e questo ti consentirà di superare le tue stesse convinzioni.

Tutto è molto più straordinario, di ciò che immaginiamo.
Leggetevi anche questo, ne vale la pena  leggi qui

sabato 22 aprile 2017

Liberarsi è possibile?






Fortunatamente ci sono persone  umane straordinarie ...guarda questo video, pensi davvero che nulla potrà mai cambiare, che saremo costretti ad essere sempre uguali?

O addirittura che questo mondo sarà sempre lo stesso?  Ed è inutile agitarsi?

L'autore di questo video, è una persona molto consapevole, uno studioso serio e sincero, che non si arrende davanti ai modelli di questa nostra società.

A chi giova la nostra paura? chi ci inculca credo e convinzioni? Ed informazioni ormai superate da tempo?

Ponetevi queste domande almeno una volta al giorno, con tutta l'obbiettività possibile,  essere soddisfatti e non soddisfatti, a volte è ugualmente un automatismo,  non vi deve influenzare il fatto di vivere una bella o brutta vita, è la tua vita?  Quella che vuoi, in tutta libertà? 

Cambiare visione, significa anche cambiare modello,  in verità dobbiamo essere noi stessi a scegliere la strada da percorrere, senza modelli esterni inculcati dal di fuori.

In fondo questo è ciò che ritengo giusto sia per me che per ogni altro essere ...
Indubbiamente questo studioso, sa trasmettere in modo eccellente, tuttavia queste devono essere solo scintille benigne, che possono accendere il fuoco interiore.

Vedere quest'altro video potrà esservi utile vedi

venerdì 14 aprile 2017

Trasmutazioni semplici






Tramutare il piombo in oro, è il processo alchemico per eccellenza, ma anche l'oro, può essere nuovamente fuso, quindi scalfito da un evento esterno, ad esempio una altissimo calore, dunque non è l'oro in senso reale, ma ben altro se la sostanza divina viene definita immortale, incorruttibile e inalienabile.

La trasformazione del piombo in oro, è solo un simbolo con cui l'umano ha nominato questo processo che appare quasi impossibile.

Quante cose non conosciamo?, Solo il sapere di non sapere, può consentire all'uomo di procedere senza mai fermarsi, abbandonando di volta in volta i suoi credo,  le convinzioni che lo imprigionano nella ragnatela dei suoi pensieri e conoscenze.

Quando si concepisce un (Sè superiore), con degli attributi pur eclatanti, ma prettamente umani e limitati, possiamo essere certi di essere fuori strada, la Bontà Divina, non assomiglia per nulla alla bontà umana (spesso confusa con l'interesse personale), e ancora meno l'Amore Divino, che nulla ha a che fare con quello degli uomini, intriso da brame e passioni.

Siamo fuori da ogni regola o legge terrena, nel campo quasi inaccessibile dell'Assoluto e dell'Altissimo, che nulla ha a che vedere con un dio, che abbiamo eletto per necessità, visto la nostra ben misera condizione.


Compreso questo nella profondità del nostro Essere, ci troviamo solo all'inizio del nostro viaggio, il cuore segreto, è l'unica nostra stella cometa ..., ma spesso viaggiamo in tutt'altra direzione.


E meravigliose tradizioni, riti, mantra, sono solo pittoreschi simboli, che altri esseri come noi, hanno lasciato, come sassolini per ritrovare la via smarrita.

Perché Noi siamo già immersi in Noi solo che non lo sappiamo, e automaticamente continuiamo a pensare le solite cose, come i prigionieri in un carcere di massima sicurezza,  non possiamo fuggire, per uscirne è necessario diventare sottili, invisibili, inconsistenti, è così che  lo spazio ed il tempo non potranno più soggiogarci. 

Siamo energia, questa è la verità profonda che la scienza è riuscita a donarci, tuttavia noi ancora siamo certi di essere solidi e materiali, e limitati da questa solidità, forse esiste davvero una frequenza ingannatrice che ci fa vedere e sentire ciò che vuole? Oppure siamo noi stessi che ci inganniamo? 
Districarsi dalla rete dei pensieri nostri o non nostri è vitale, meditare può essere di aiuto indubbiamente, ma non regalarci certezze su nulla è il miglior dono che possiamo concederci, anche se per la nostra mente è qualcosa di insopportabile, lei con le sue equazioni logiche e matematiche può trasformarsi nella nostra peggiore nemica. Penso che gli estimatori della super intelligenza umana, mi considereranno una mentecatta, niente paura cari estimatori, non troppo tempo fa ero esattamente come voi, l'intelligenza (difficile da stimare, con certi ridicoli test), era da me molto stimata.

Bene oggi so con pochi dubbi, che essa per quanto grande sia, è limitata, inesorabilmente incapace di comprendere la reale essenza della vita.

Usiamo l'intelligenza, ma non contiamo troppo su di essa per risolvere i Misteri che incombono su di noi,  è stata piombata, taroccata, volutamente limitata...solo il nostro cuore segreto può farci vedere ciò che a lei sfugge, e l'aiuto di quella piccola scintilla che L'Assoluto ha donato ad ogni essere, per ritrovare la via smarrita .....che non è mai fuori di noi. 
Essere liberi di Essere,  L'Assoluto come Assoluto è completa libertà,  forse la vera scelta è del nostro sè superiore,  persino quella di essere, oggi, in questa esperienza umana limitata, dico forse, del resto non ho alcuna certezza su nulla.

Se sei in cerca di certezze non leggere..



sabato 8 aprile 2017

Dobbiamo ringraziarli....






In questo mondo dove bellezza ed orrore sono presenti dall'inizio dei tempi, esseri speciali inconsapevolmente o consapevolmente ispirati,  compongono melodie come questa musica, che dire poi di questa, e ancora questa e quante altre ancora. Magia pura come questa.

Quando siamo malati  stressati, non dimentichiamo mai che la musica è una nostra potente alleata, lei ci riconduce nella nostra vera patria dove è tutta infinita melodia, e noi stessi siamo melodia...

Quella percezione è reale, più reale della realtà che ci circonda, grazie dobbiamo ringraziare i veri artisti, i compositori, i musicisti, i pittori, gli attori, i poeti....che seguono la loro anima, contro tutto e tutti. Dobbiamo ringraziarli, ogni giorno

Persino i visionari, (i pazzi legati all'Assoluto), poiché solo loro, possono frantumare la linea schematica, crudele ed illusoria del tempo e dello spazio.

Quando credi di non avere più speranze, quando credi che tutto sia finito, e ti arrendi, allora inizia la musica, vi è un compositore in ognuno di noi, con potenzialità inaspettate, e non solo.

La più crudele e beffarda bestia è la paura, che ti tiene lontano da Te...
e lontano da Te... nessuna vera melodia.

Buon fine settimana...


domenica 12 marzo 2017

Incantamento






L'unica certezza che tutti gli uomini di buona volontà,  dispongono, a meno che non siano completamente ciechi e sordi,  è che  "Qualcosa di ineffabile", e di incomprensibile, ha creato un Cosmo inscrutabile,  una composizione straordinaria, che non può essere casuale, con leggi e paradossi, misteri su misteri, che la nostra limitata mente, non è ancora riuscita a svelare.

Ogni religione, ha edificato le proprie fondamenta su questo mistero.., ma è chiaro, che nessuna di esse potrà mai essere perfetta, né priva di speculazioni e purtroppo di errori clamorosi ed a volte terrificanti.

Questo è il nostro mondo, nel quale sono state riversate tutte le nostre eroiche gesta, e tutte le nostre imperfezioni, un pentolone di esseri infimi e meravigliosi.

Tutto il nostro sapere è insufficiente, le nostre conoscenze: sul nostro essere, energia, vuoto e quant'altro, o sperimentazioni  e percezioni particolari e fuori dell'ordinario..., non ci concedono la laurea di esperti  in Ineffabile, tutto ciò resta fuori della nostra portata umana..., come diceva Cagliostro : per comprendere qualcosa, occorre essere quella stessa cosa.... Una scintilla è in noi,  certo,  probabilmente, ma in uno stato latente,  e forse si risveglierà solo quando troverà terreno fertile. Credo mai, in chi arrogantemente, pensa di essere giunto alle vette della evoluzione.

Il dio che molti uomini hanno creato su questa terra, non ha nulla a che vedere con l'Ineffabile, tuttavia è vero, ognuno di noi, reca in sè quella scintilla, che può risvegliandosi, far pensare all'uomo arrogante, di essere lui stesso, un dio, sinceramente ...penso che se l'umiltà, quella vera e non ipocrita, non ci accompagna costantemente, l'uomo, che crede di avere dei poteri particolari, può cadere in situazioni erronee a volte pericolose, e non solo per se stesso.


Tutto ha in latenza, una sua scintilla, persino un atomo, una pietra, un filo di erba, un animale, non siamo soli...., ma noi soltanto crediamo di essere gli eletti.., tutto è originato dalla Sua Sorgente infinita, e se volesse, in un attimo a quella ritornerebbe.

L'umiltà è fondamentale, siamo al cospetto di un Mistero insondabile, che dovrebbe renderci innocui, ma non è così, spesso riconosciamo solo in noi, unicità, ritenendo ciò che ci circonda obsoleto.

Forse questa mancanza di umiltà, non ci permette di vedere che nulla è ordinario, ma tutto è straordinario, in ogni piano di esistenza,  su questo piano, l'aria che respiriamo e ci permette di vivere è straordinaria, l'acqua, di cui siamo composti per oltre il 70% è straordinaria, la terra che ci permette di nutrirci, il lavoro costante delle nostre cellule, il concepimento e la nascita di un nuovo essere.

Tutto è palesemente straordinario, ma quasi nessuno se ne rende conto, perchè?  Quale potente incantamento, ci rende ogni giorno così ciechi?

Quante altre cose straordinarie ci sfuggono? Ogni attimo della nostra esistenza?

Siamo degli ingrati? Forse lo siamo, ammettiamolo, non ringraziamo mai, per ciò che ci è stato concesso, ma ...certo questo è un mondo assurdo, dove tutto o quasi deve essere comprato.....solo l'aria ancora non si paga..., ma questa civiltà è pura opera degli uomini.


Tutto è straordinario,  ma l'incantamento è così forte, da essere abituati a considerare ordinario, ciò che è straordinario, e viceversa.








domenica 5 marzo 2017

Spazio esterno ed interno





Uno degli immensi doni, leggi qui, che possono essere trovati su internet, ed ognuno di noi lo potrà apprezzare...è chiaro, una base.


Sapere che tutto è un progetto straordinario, potrà aiutarci ad uscire da certe riflessioni ordinarie.

Buona lettura.


sabato 25 febbraio 2017

Il Maestro è solo un conduttore di Amore






Il commercio della spiritualità, o meglio pretesa spiritualità, è sempre più dilagante, nessuno in veste terrestre, potrà insegnare ad altri, come accedere ai mondi invisibili, poiché vi sono leggi inderogabili : l'Amore reale ed incondizionato, senza questa potente energia, non è possibile accedere a dimensioni superiori reali, l'illusione dell'amore non è sufficiente, non siamo noi a creare Amore, possiamo solo contenerlo, secondo la nostra capacità...

Amore vero significa trascendere la dualità,  riconoscere che ogni essere di qualsiasi origine, ha diritto di vivere, al di là della nostra attenzione o simpatia, della sua bellezza o mostruosità.

Tutto è nato dalla medesima Fonte, ed ha subito nel suo viaggio di ascesa o discesa le trasformazioni necessarie per vivere ed imparare ad essere Amore nella libertà più completa.

L'uomo vede, spesso, il riflesso delle sue paure e dei suoi limiti, questo nel mondo visibile ed invisibile, la paura, può davvero giocare brutti scherzi, la nostra razionalità è un ostacolo potente, ed anche credere fermamente in qualcosa è come trasformarsi in fata Morgana.

Prima di occuparsi di bonificare tutto il resto del mondo, penso sia necessario, compiere tale alchimia su noi stessi, è il momento più bello e più terribile della nostra vita, non esistono sconti o scorciatoie, non si può comprare, né vendere.
Né possiamo contare sull'approvazione altrui, perché il silenzio in questo mondo, sarà l'unico testimone.

I pochi che riusciranno attraversare il ponte e poi ritornare, difficilmente saranno riconosciuti, o  considerati maestri, tuttavia conterranno tanto di quell'Amore..., e segretamente e senza alcuna pretesa, quella libera e portentosa energia, saprà scegliere coloro che davvero sono pronti a spiccare il volo, altrettanto segretamente e senza testimoni.

Il Vero Maestro è solo un conduttore d'Amore...., non si riterrà mai tale, sa bene che ognuno avrà il suo percorso da compiere.

sabato 4 febbraio 2017

Come la Fenice






 Luce e tenebre accogli nel tuo cuore,

poiché nulla appartiene al nulla.

nel silenzio tenebroso, il seme nasce,

e nella luce vive,

inferno e paradiso accogli nel tuo cuore,

e unisci i due stati dell'essere,

il sottile ed il denso,

la morte e la vita, sono unica cosa,

come il bianco ed il nero

e solo quando lo accetterai davvero,

e nel cuore entrambi amerai incondizionatamente, 

tu sarai...

l'essere reale,

libero e padrone del tuo cuore,

e volerai oltre ogni visione limitata, oltre le apparenze.


e come la Fenice risorgerai.


Tutto è sacro, una manciata di terra, il sorso d'acqua, l'alito del vento, ogni creatura, ogni tempo e non tempo.

Tutto è sacro e la sua origine è antica , anche l'illusione è sacra, persino il tuo nemico peggiore, persino l'infelicità e la felicità impostori per eccellenza...

Tutto è sacro, non potresti comprendere l'eternità, se non conoscessi, l'illusione del tempo,  neppure conoscere L'Assoluto se non conoscessi l'imperfetto Dio di questo mondo....

Comprendere significa anche contenere..., oltre che capire....

Il nero e bianco,

femminile e maschile,

la luce e le tenebre,

umano e divino,

le nozze mistiche...

l'unione degli opposti.

La Fenice muore e risorge dalle sue ceneri.







venerdì 3 febbraio 2017

Nikola Tesla e la sua meravigliosa intervista






Tutti conoscono Nikola Tesla,  ma quanti hanno avuto occasione di leggere questa intervista?

Aveva scoperto molto, forse non tutto, poiché scoprire tutti i segreti della vita è una impresa Divina, puramente Divina. E Lui lo era in buona parte.

Ho avuto l'onore di leggerla e spero che qualcuno di voi, possa attraversare questo blog, ovviamente un ringraziamento speciale, per chi a suo tempo, pubblicò un tale tesoro.

Ma qualcosa vorrei aggiungere..., la nostra macchina biologica, è energia ...più densa, tutti lo sappiamo, ma lo dimentichiamo ogni momento..

Va trattata con cura, tutto è intelligenza...e luce...

Da umile e piccola ricercatrice, sento profondamente, che nulla va separato, ma unito, forse questo è lo scopo reale della creazione....., e la coscienza colma di vero amore, può accettare questa sfida che sembra impossibile e paradossale.
FORSE NON SIAMO MAI SOLI IN QUESTA INCREDIBILE IMPRESA.

Che dire..., per oggi penso che sia sufficiente..., sinceramente con tutto il cuore, buona vita a tutti, conosciuti e sconosciuti..






sabato 28 gennaio 2017

Inquietudine dell'anima






Datti pace ti dicono....,  mentre sei in un angolo oscuro, con le ali ripiegate su se stesse,  a convincerti, che non puoi fare di meglio, che le circostanze non lo permettono, "di volare"  ed allora ti concedi ad una pace artificiale, spegni quel fuoco che arde nel tuo cuore, che vorrebbe uscire dallo spazio e dal tempo...e ricercare l'infinito.


L'inquietudine, ti fa soffrire?  Magari prendi la pasticca calmante per spegnerla? Ebbene a volte non vi è di meglio....che una sana inquietudine dell'anima..., che proviene da quella parte profondissima......per questo ti invito a leggere questo elogio...


Sopporta e chiedi lumi...., non scacciarla è una fune che ti lancia la tua anima, per conoscerla, per farti conoscere la sua verità....che è anche la tua...



domenica 22 gennaio 2017

I maestri sconosciuti





Tutti desiderano essere "qualcuno ",  si inizia da coloro che spendono la propria vita, per acquisire fama e visibilità, non importa in quale territorio, se mondano o spirituale, il principio non è diverso.

Attrarre l'attenzione, incantare, affascinare, farsi ammirare (non solo fisicamente ovviamente), questo è il nutrimento, di chi non sa,... di chi non sa, che è ben altro, dalla sua immagine o fama.

Ma ciò, esteso per innumerevoli persone, influenza, coloro che vogliono trovare il loro posto al sole.

In realtà, colui che ha scoperto l'inganno ed il ruolo di questo gioco, non potrà che allontanarsene senza rimpianto, poiché questo sentiero è senza alcuna via d'uscita, è un labirinto di specchi, nel quale sarà molto difficile incontrare il vero se stesso.

Questo gioco, qualcuno lo ha definito, vendere l'anima al diavolo, accantonando ciò che più di prezioso ci portiamo nel cuore.

Purtroppo, quando ciò accade nella vita spirituale, è ancora più difficile comprenderne l'inganno,  poiché si crede, di compiere il bene non solo nostro, ma anche quello di altri, ai quali pensiamo di portare luce, ma quale luce?

Una luce artificiale, poiché ognuno di noi, solo nell'intimo di se stesso, potrà trovare quella vera, la sua luce, e le vie maestre non esistono, esistono solo sentieri unici ed irripetibili, difficilmente duplicabili.

Il nostro vero essere lo sa bene, è per questo, che solo l'esercizio nella solitudine, può far emergere la verità., ma la solitudine è per molti, qualcosa d'insopportabile, svela ciò che realmente siamo, personalità in cerca di autore e di approvazione.

Ecco, dentro di noi, quella approvazione, la troveremo raramente, anzi direi mai, e nonostante quel silenzio infinito, decideremo di andare avanti, la nostra unica missione è questa : rientrare nella Coscienza Infinita, dopo aver raso al suolo ogni credo, e buona parte di noi,  perché solo Lei conosce, solo Lei sa davvero.

I maestri veri e sconosciuti, questo lo sanno, Essi potranno condurti, solo in prossimità di te stesso, e poi lasciarti andare, aspettando pazientemente e amorosamente..., che tu compia questo tuo viaggio solitario e pericoloso, senza rete.

In realtà però, non sarai mai solo, sarai invece accompagnato dal tuo vero essere, quello che per intenderci, ha sempre compiuto il vero lavoro, che ti ha sostenuto sempre,  che ti ha permesso di vivere, (esempio? le funzioni del tuo corpo-energia).

Energia-psiche-amore, dalla cui fusione, rinascerai, consapevole ed umile,  e solo allora potrai sostenere - senza apparire - senza che nessuno lo sappia, coloro che giungono alla prossimità di se stessi.

Ma non chiedermi quanto tempo occorra e quali sono i metodi giusti,
io sto ancora viaggiando...e non dimenticare che sei unico ed irripetibile, il tuo sentiero lo è altrettanto.


venerdì 6 gennaio 2017

Noi ed i bonsai







Voglio diventare grande, dice il bimbo ai suoi genitori, voglio essere grande proprio come voi...

Lo diventerai, dovrai solo attendere qualche anno..., rispondono i genitori...


Qui, nello spazio tempo, è una legge inderogabile,  il seme per crescere deve attendere il suo ciclo, un cerchio inflessibile, che mai si snatura.

Ciclicità del giorno e della notte, delle stagioni, della nascita e della morte, tutti conosciamo questa legge,  che poi si rispecchia continuamente nel nostro vivere, tutto appare come un interminabile ciclo, che a lungo andare ti appare quasi mostruoso, mentre all'inizio ti sembrava miracoloso.

Sembra una gabbia senza scampo, tuttavia non tutti la ritengono tale, specialmente all'inizio, quando i desideri e le passioni giovanili  sono prorompenti, con l'immenso desiderio di conoscere la vita.

Davvero ma davvero questa dunque è la vita?  Nascere, crescere, riprodursi e poi morire, tralasciando tutti i dolori, drammi e piccole gioie, nel mezzo, come piccoli boccioli di rosa...

Santo cielo, il senso della vita, lo conoscerai vivendo, ognuno avrà il suo senso della vita,  Questo ti insegnano, ma a cosa ti servirà alla fine?  Se la morte cancellerà ogni suo ricordo?

Uomo di carne, prima o poi ritornerai polvere, ma oggi tu sai di essere energia, una energia più densa, ma sempre energia, un flusso di energia, in cui vi è una impronta indelebile, nulla di quello che hai imparato, potrà esserti utile, credimi, devi resettare tutta la tua conoscenza, siamo in un errore millenario, e abbiamo acquisito abitudini e visioni che non considerano che tutto è energia, prodotta dalla luce e dal suono, tutto ciò che pensi di essere è sbagliato, non sei un pezzo di carne, nulla e nessuno lo è, il tuo corpo è energia condensata, hai presente quei bellissimi e tenerissimi bonsai, che mi commuovono e mi stringono il cuore, è stata loro negata la naturale crescita, perché qualcuno, un giorno ha deciso così, anche l'uomo è ridotto ad un bonsai, (quando vedendo che un collega possedeva un bonsai, ho detto che mi fanno tanta compassione esseri vegetali ridotti così), ebbene proprio lui ha replicato : noi non siamo forse altrettanto bonsai? Certo, anche noi lo siamo, ristretti, limitati, impossibilitati a vedere oltre il nostro naso.

Ma abbiamo qualcosa di molto potente L'intenzione,  la volontà, per quanto difficile, possiamo uscire dai nostri limiti, e conoscere davvero, e smettere di identificarci con ciò che non siamo, e di ritenere questa vita, l'unica possibile.

I genitori? Dovrebbero conoscere meglio e di più, per aiutare i propri figli, a non percorrere strade ormai obsolete, solo sapere chi siamo davvero, potrà fare la differenza..


domenica 1 gennaio 2017

Non c'è materia




 Albert Einstein diceva: «Per quanto riguarda la materia, abbiamo sbagliato tutto. Ciò che abbiamo chiamato materia, è energia, la cui vibrazione è stata così abbassata da essere percepibile ai sensi. Non c’è materia».


Ebbene,  ormai è giunta l'ora,  coloro che cercano, potrebbero leggere questo

fino a che sarà disponibile,


poiché le leggende ed i miti sono simboli importanti, ma per cercare dobbiamo conoscere e dissolvere le tenebre della superstizione e dei credo ...che continuano ad influenzare la nostra vita, ascoltare gli altri è sempre una meravigliosa storia, tuttavia, occorre saper discernere, sperimentare essere aperti e puri,  contenere e rilasciare, man mano che si procede nel cammino, non è facile, anzi, ma chi cerca la verità, davvero, non può che procedere su questa via...


L'origine di ogni cosa, visibile o invisibile è la stessa.......

Vi è una unica differenza, c'è chi sa o vuole conoscere e c'è chi non sa e non vuole conoscere..


Poi l'infinito è infinito e come tale rimarrà un mistero....., che dovrà essere svelato gradualmente,  ma non dobbiamo dimenticare  che la nostra mente, non è in grado di affrontare certi paradossi, non è sufficientemente allenata, non possiamo pensare di poter capire tutto istantaneamente, occorre pazienza e una volontà infinita, supportata da una coscienza ed amore, quel tanto o quel poco, che sapremo contenere, per questo lasciare spazio, è qualcosa di fondamentale importanza.


Buon viaggio a chi leggerà, e saprà cogliere l'attimo....




sabato 24 dicembre 2016

Buon Natale anno 2016

                             



Un profondo augurio

 trovar  Sacralità in ogni piccolo atomo,

in ogni piccolo e grande essere, in ogni cielo o mondo....visibile o invisibile.

Buon Natale a tutti.


sabato 17 dicembre 2016

La fisica vibrazionale





Come già mostrato in passato, la fisica vibrazionale leggi qui , potrebbe spiegare davvero molti misteri,  probabilmente anche risolvere enormi problemi che ci assillano su questo nostro meraviglioso e maltrattato pianeta.

Accedere alla verità, sulla creazione, unificare conoscenze frammentarie, ma certo, dobbiamo comunque sempre chiederci, quanto altro ancora ci sta sfuggendo?

Tutto è veramente suono e luce, ogni cosa, ogni essere,  proviene da un originario non immaginabile Maestro d'orchestra,  tuttavia, la non conoscenza (le tenebre), conducono a credenze non propriamente veritiere, con conseguenze disastrose, che sul nostro pianeta sono molto evidenti:  inquinamento, disastri, violenza inaudita e povertà di ogni tipo.
La non conoscenza, oggi, con i nostri mezzi di comunicazione, si espande in modo virale, crediamo di essere, ciò che non siamo affatto.

Forse un giorno guariremo da questa nefasta non conoscenza, ed ecco che nascerà un mondo che non avrà più le attuali limitazioni.

Quando questo accadrà, forse noi, di queste generazioni, saremo, altrove, o vibreremo in altri stati, comunque sia, è ora di comprendere, che ogni errore, nasce dalla mancata conoscenza e consapevolezza,  da false credenze sia laiche che religiose, da fanatismi senza senso.

Chi conosce veramente se stesso, e la sua origine, non ha alcuna necessità di dimostrare nulla a nessuno,  non ha necessità di cercare alcun potere.


E dunque alcuni degli alieni chi sono?  Sono come noi, ed è chiaro che applicare tecnologie più evolute, non significa affatto essere più evoluti, se commettono errori e barbarie nei confronti di altre creature, (l'umanità stessa uccide altre creature su cui non ha alcun diritto), significa che come gli umani, non sappiano veramente cosa siano veramente....

Ma pare che vi siano anche fratelli cosmici, molto più evoluti di noi, in questo universo e probabilmente anche in altri, che sanno bene chi sono e chi siamo noi.

Nel nostro stesso pianeta, esistono più dimensioni, alcune composte di diversa materia, ma comunque provenienti dallo stesso Maestro di orchestra,  per quanto paradossale ogni cosa, ogni essere,  ha una sua melodia più o meno armonica, forse dovremmo smettere di avere tanta paura dell'ignoto e dell'oscurità, la paura è un emozione con una modulazione di frequenza molto bassa ed infima.

Forse ci è consentito di modulare la nostra frequenza, se fosse possibile, accederemmo in un territorio dove i miracoli non sono casi rari, ma numerosi ed infiniti. Cambiare la visione delle cose, non è facile, ma neppure impossibile, occorre tanta umiltà e tanta buona volontà...e probabilmente poi, un aiuto dall'alto, sarà garantito.



venerdì 9 dicembre 2016

Universi, paradossi e ...






Se esistessero molteplici universi, come potremmo immaginarli?

Alcuni forse ospiterebbero solo tenebre raggelanti,  altri sarebbero tripudi di luce, ove la vita potrebbe essere molto più perfetta di quella che conosciamo qui.

Potremmo pensare che vi siano Universi più perfetti perché più vicini alla Sorgente che li ha emanati? Universi diretti, e quelli indiretti?

Il nostro universo, visto certe leggi fisiche potrebbe dunque essere solo uno dei tanti indiretti, ossia più lontano dalla Sorgente.

Ma gli abitanti di quelli più perfetti, potrebbero viaggiare negli altri e specificatamente nel nostro?

Ovviamente non so rispondervi, ma potrebbero certo, dal momento che alcuni esseri si potrebbero definire immortali o quasi, il loro bagaglio di conoscenze, sarebbero tali, da far impallidire uno dei nostri scienziati più geniali.

Ogni universo nasce da un altro universo? Forse grazie ai famosi buchi neri?  Potrebbe essere, ciò che essi divorano, potrebbe servire proprio alla creazione di altri universi, come un immenso ed inimmaginabile utero, attraggono energia e poi la sospingono in un vuoto infinito.

Se così fosse, possiamo ipotizzare che queste creazioni siano infinite, tuttavia pare che persino un universo prima o poi debba morire, (almeno questo sostiene la scienza), è lecito pensare che vi siano universi in cui nulla più è?
Ormai vuoti e privi di qualsiasi materia o energia?

L'Assoluto o La Sorgente, potrebbe essere il fulcro, da dove tutto inizia, una immensa pazzesca energia, che mai avrà fine,  generatrice di esseri perfetti, immortali,  è lecito pensare che gli universi più vicini, siano agevolati e immortali, e gli altri più lontani sempre meno perfetti, anche se dotati dello stesso quid, ?

Ovviamente nessuno potrà rispondere a questa domanda,  ma è lecito pensare che noi siamo composti dalla stessa sostanza delle stelle, e che in qualche modo siamo originati nello stesso modo, terrestri e non.

Poi la domanda più sconvolgente : cosa c'è al di là della stessa Sorgente? Chi l'ha generata? In un piano Dimensionale Inaccessibile, potrebbe esistere una realtà per noi inimmaginabile, Qualcosa che si potrebbe definire Dio?

Eppure, nulla è sconnesso ed anche se lontanissimo, conserva le proprietà d'origine.... , e può ritornare, può riavvicinarsi istantaneamente, proprietà sconvolgenti come l'entanglement quantistico è studiato dalla fisica quantistica, in scala minore, ma la proprietà è paradossale e stupefacente, per cui non dobbiamo meravigliarci se alcune creature molto evolute, riescono a servirsene adeguatamente, per essere ovunque desiderino.

E se le particelle hanno la possibilità di comunicare a grandi distanze, noi non siamo forse composti di particelle? - non potremmo accedere ad informazioni, talmente lontane, da risultare impossibili.

I grandi geni, in fondo, da dove riescono a reperire le loro intuizioni? Le loro scoperte, sono forse il frutto di questo entanglement quantistico? Chissà potrebbe anche essere.

La multidimensionalità di cui molti oggi parlano, potrebbe essere legata a questa strano legame nell'universo e degli altri universi.

Il mistero è enorme,  noi non possiamo far altro che cercare di conoscerci meglio, e di conoscere il nostro di universo, che con tutte le sue anomalie, materia ed energia oscura, è davvero un grande enigma, tuttavia se questo legame tra particelle esiste, è chiaro che esse possano comunicare anche con quelle di un altro universo, e così, anche esseri più complessi.

E certe informazioni, potrebbero trasformare .....anche gli universi? Perché no?
non sono anche essi composti di particelle ordinarie, particelle oscure,....legate alla materia oscura.

E qui si cade nuovamente nel grande dilemma, tutto ciò è davvero virtuale?  Una creazione di Qualcuno? Come sostengono attualmente addirittura alcuni scienziati?  -  Un computer quantistico di una potenza inaudita ed impossibile da immaginare?....

Non so, di questo abbiamo già discusso in questo articolo .


Se  poi andiamo a sbirciare nel microcosmo, dove esistono creature talmente minuscole, che possiamo vedere solo attraverso un microscopio, la questione è altrettanto scottante...
Il microcosmo sostiene il macro, il macro contiene il micro...

Un computer in cui  i programmatori, non hanno lasciato nulla al caso, ma come si può inserire qualcosa di cui non si ha conoscenza? 
La morte, se sei davvero immortale, non puoi conoscerla, ed invece è entrata nel programma....

I programmatori non sono Dio...., ecco tutto, esiste un elemento al di fuori di questa creazione, che non ha affatto partecipato ....., dunque è probabile che nessun universo possa essere immortale, o  almeno esserlo solo parzialmente.

Paradossale contraddizione con ciò che ho scritto all'inizio,  ma è facile confondere - la creazione in divenire, con Qualcosa che è sempre stato e sempre sarà? Non è vero?
Un giorno lessi, purtroppo non mi ricordo dove, che questi universi l'uno dopo l'altro, si potrebbero essere riprodotti grazie a virus nei programmi stessi,  e grazie ai buchi neri, che forse li rappresentano in qualche modo..

Sto oltrepassando ogni limite consentito, è ora di fermarsi, tanto come sempre non abbiamo scalfito di un millimetro, l'enorme mistero che ci sovrasta,  una cosa è certa, vi è un vuoto sospetto in ogni materia, noi stessi siamo vuoto...

una speranza? - vi è un ancor più misterioso enigma, che esula ed è oltre la creazione, qualcosa di insondabile, arcano, dentro ogni elemento,  coscienza, amore,  ed immaginazione, esulano,  sono qualcosa di ancora più straordinario.....ed inspiegabile.



martedì 6 dicembre 2016

Il fuoco dell'amore, compassione e responsabilità







Perché mai stai cercando al di fuori di te? Perché credi che le religioni, o le strane e affascinanti teorie new-age, possano donarti la verità? Certo, nel loro nucleo mantengono frammenti di verità, ma restano inquinate dalle interpretazioni umane.

Se tu conoscessi veramente la tua origine, il tuo Reale Essere, non avresti necessità di alcuna attrazione al di fuori ...

I nostri pensieri non sono nostri? L'inganno del Demiurgo, o del Diavolo, credere questo, veramente, è davvero molto pericoloso.

Infatti...questo mondo è pervaso da molteplici credo, e purtroppo non tutti sono arcobaleno...

Esiste in noi lato oscuro?  Certo, lui, come un bimbo ha tante paure e le materializzerà tutte.., un bimbo che non sa, che non conosce, che non ama, e mai è stato amato, invece di consolarlo ed abbracciarlo, lo si è abbandonato in una cantina oscura - e lui continua a sognare i suoi incubi....., che poi diventano i tuoi.
Quando crescerà, sarà l'altra parte di te, la tua ombra, che mai ti abbandonerà, e gli incubi saranno sempre più potenti, tu cercherai di evitarlo, poiché è proprio su di lui, che a tua volta, hai riversato il peggio di te stesso. 

E se avessi tanta vera compassione di te e del mondo, già saresti sulla strada maestra, la vera compassione non dimentica nessuno, neppure quella parte di te relegata al buio.

Cosa cerchi dalla vita veramente? di Essere e conoscere Te stesso, oppure potere? - Sai, l'unico potere sta davvero nell'amore vero, Lui non è mai sdolcinatezza e romanticheria, ma forza e verità..


Non occorrono religioni, né formule magiche, solo la compassione ed il vero amore,  e la onorevole umiltà, ti condurranno alla verità... 

Non ti aspettare nulla, se non avrai amore e compassione, se non piangerai prima tutte le tue lacrime per la condizione precaria, di ogni creatura, se non amerai gli atomi che compongono questo universo, ed anche altri universi sconosciuti, se considererai qualcosa o qualcuno inferiore, e non degno di essere amato.

E poi .....invece di agire nella giustizia, ti volterai dall'altra parte, magari ripudiando qualcuno o la verità...

Non esiste nulla e nessuno che ti punirà e giudicherà, nessun inferno o paradiso all'esterno, ma solo all'interno del tuo Essere.


Alchimia - trasmutazioni - portali -  l'unica vera, quella genuina, è la trasmutazione che proviene dal fuoco dell'amore,  ed il suo portale è il cuore...
attraverso di Lui potrai conoscere la vita quella vera, di cui  Amore è l'unico e sostanziale nutrimento.


Non vi è esclusione, Lui nutre tutto e tutti, consapevoli ed inconsapevoli, non ha nemici, è la verità e l'unica origine, e si espande infinitamente, pazzi coloro che confinano i loro mondi, che chiudono le porte alla sua amorevole potenza, sono i mondi di coloro che sono destinati alla morte, all'esaurimento...alla fine, solo la Sua pietà e compassione, può salvare, attraverso "il cuore" il centro di collegamento di ogni entità...

Ma se perderemo il cuore....o lo chiuderemo in uno sterile scrigno, per bearci di pure illusioni...., questo mondo mortale, resterà tale...
Stelle perdute nel tempo e nello spazio...., nel freddo siderale, e noi non siamo forse piccoli micro-universi?



Gesù, predicò giustamente l'amore,  se tutti amassero, nulla di terribile accadrebbe in questo mondo, chi uccide mai ucciderebbe, chi nuoce mai nuocerebbe,  nessuno dovrebbe patire, per mano di un altro essere, persino la scienza, sarebbe Superiore, ogni portale sarebbe aperto,  anche quelli all'interno del nostro stesso sistema biologico, e della stessa madre terra.

E' responsabilità dell'umanità, di ognuno di noi, la scelta  finale è sempre stata nostra, ma abbiamo sempre scelto diversamente, e scaraventato le nostre responsabilità ad altri: mostri, demoni, e quant'altro..., senza alcuna compassione, con il cuore chiuso da potenti lucchetti..., abbiamo amato la nostra immagine, il nostro riflesso, mai la nostra ed altrui Vera Essenza, ci siamo ingannati, ripetendoci che mai è nostra responsabilità. Non colpe, ma responsabilità, chi è vero e libero, non teme mai di assumersi le proprie responsabilità.

La verità e la libertà, non concede opportunità a chi non si assume la responsabilità del proprio Essere, a chi non ha compassione per se stesso e per chiunque altro.  Gli ingannatori, ingannano se stessi, gli ingannati desiderano i loro inganni, poiché sono lontani dal loro vero Essere, non hanno forza, non sanno allontanare i miraggi, solo l'Amore quello vero e potente, potrà dissipare Morgana,  è giusto ricordare, però, che mai nessun Padre meraviglioso, può voler indietro la vita del proprio figlio, Lui desidera solo che sia un essere giusto e meraviglioso e libero, nessun annientamento nel grande uno o grande essere, proveniamo tutti da una Meravigliosa Sorgente di Amore...che ci nutrirà fino a che non saremo in grado di trasformarci in esseri autonomi e colmi di altrettanto amore.




mercoledì 23 novembre 2016

Fuoco ardente






Se fossi fuoco brucerei la falsità di questo mondo chiamato civile,

arderei tutte le oscene maschere benpensanti e ciniche,

se fossi fuoco tutte le ingiustizie annienterei,

se fossi fuoco, le malattie arderei, le più terribili malattie,

la sofferenza inaudita inflitta, senza scopo alcuno...


Se fossi fuoco, arderei 

tutte le azioni degli uomini nel loro meschino ed iniquo tornaconto.

Un mondo, senza maschere,  senza ingiustizie, senza malattia, senza iniquità, un mondo pulito  
e candido, come gli occhi di un bimbo...

un mondo giocoso ed amorevole, dove si potrebbe vivere e scoprire che esistono altri mondi ancor più belli.

Se fossi fuoco, lo farei,  all'istante, e vorrei essere un fuoco intelligente ed ardente...

Brucerei ogni devastante crudeltà, poiché nessuna ragione, sta dalla parte di crudeltà e violenza....brucerei il potere e la bramosia di potere, che ha reso questa terra un vero inferno, ogni potere .....che non sia quello dell'amore vero. Ogni creatura ha diritto di  vivere una vita dignitosa e significativa, e  scoprire, i misteri che si celano, strappando i sigilli inflitti dolorosamente, da troppo tempo, per  restituire la libertà di essere davvero, senza menzogne e limiti.


Non esiste un Dio che vuole esseri sofferenti,  e ciechi,  ma un Padre amorevole che desidera figli liberi e responsabili e colmi di amore....,  Lui lo so,  non arderebbe nulla, ama ogni essere, persino quelle maschere oscene ed ingombranti,  persino i carnefici di questa umanità.........

Ma sono imperfetta, lo so bene,  a metà tra i mondi,  ancora legata a questa terra, anche se non so accettare, i ridicoli schemi di una società che si definisce civile.


domenica 20 novembre 2016

Il Dubbio




Il dubbio mi sta accompagnando ormai da molto tempo, a volte è davvero scomodo, ma è vero che con il dubbio, nulla si cristallizza troppo.

A volte mi dico : ma non è normale....ed ecco, che allora, cerco conforto nel pensiero di altri umani, che hanno camminato su questa terra..

Ecco che  troverete i loro aforismi sul dubbio..

Ma ragazzi, tutto ha un limite, pensate ad un chirurgo che si ritrovasse con continui dubbi, proprio nel momento stesso di una  operazione.

Il dubbio ha una funzione dinamica,  nella conoscenza  più profonda, purtroppo però, il dubbio può bloccarti per molto tempo e non saprai mai che pesci prendere.

Non potrebbe essere che così,  viviamo nella dualità, anche il dubbio è un suo elemento ....


L'intelligenza umana, per quanto grande,  è colma di limiti,  è una pulce in mezzo all'oceano, essere consapevoli di questo è fondamentale, da sola non potrà mai sopravvivere alle tempeste...

Dubitare della nostra ragione, è indispensabile, per accedere alla intelligenza del cuore, connessa a qualcosa di più illimitato...

Ma è chiaro ....che anche in questo percorso, mai mancheranno i nostri dinamici dubbi.....o persino quelli paralizzanti...

Il mio aforisma:

I dubbi a volte possono salvarti,  i troppi dubbi a volte possono renderti un essere errante.


Beh! Ognuno ha i dubbi che si merita.. o no?



domenica 13 novembre 2016

Universo simulato? Due miliardari finanzieranno la ricerca







Fonte :viviamo in un universo simulato?



           Beh! questa notizia per quanto di qualche mese fa, non può non far sorgere un minimo di curiosità, anche nelle persone indifferenti ad una teoria del genere.

I due finanziatori, peraltro sicuramente, hanno qualche dubbio al riguardo, e vogliono essere certi che sia così, o meglio che non sia affatto così.

Il problema è che una tale idea, non è nata solo da un visionario regista, ma dalla mente di un astrofisico Neil deGrasse Tyson, che ha esteso la teoria di matrix, all'intero universo, ma non è affatto solo, ormai molte persone hanno questo dubbio,  che siano dei potenti computer (di sconosciuta origine), a creare la nostra realtà e non solo.

Dunque benvenuti i finanziatori, nonchè gli scienziati che saranno finanziati per svelare il mistero..(ci riusciranno?).

Qualcuno sicuramente storcerà il naso, tuttavia, se davvero fossimo solo personaggi di un gigantesco videogame, il frutto di una realtà virtuale, sarebbe giusto saperlo?  Esisterebbe più un senso nelle religioni, lotte, sofferenze e malattie? E nella nostra vita in genere? 
La domanda principale di chi siamo, troverebbe una così raggelante risposta?

E se questa ricerca servirà ad escludere tutto ciò, sarà sicuramente utile, ovviamente mi domando : ma quale possibilità abbiamo di scoprirlo in modo scientifico?  La nostra tecnologia è ancora troppo inferiore ....


Se tutto è illusione come molte filosofie orientali hanno sempre sostenuto, la teoria della simulazione, sarebbe corrispondente a questa linea di pensiero..
Vi sono misteri come il vuoto nella materia, la materia ed energia oscura, buchi neri etc..., che andrebbero analizzati in ben altro modo, persino l'esistenza di altri popoli alieni, dovrebbe essere rivista...

Se questo fosse un universo solo simulato, dovremmo pensare che ve ne sia un altro assolutamente reale da qualche parte...., dove un popolo o più popoli, hanno messo in atto tale simulazione.... per quale ragione? 


  • che siano i famosi dei dell'Olimpo dell'antichità?
  • che sia per loro un divertimento con l'inserimento di tutte le varianti che desiderano?
  • oppure uno studio del comportamento di creature, (noi ed altre, compreso il nostro universo), ormai estinte, e da loro riportate in vita con la simulazione? 
  • che sia una simulazione creata e poi abbandonata a se stessa, e quindi colma di paradossi?
  • o serva loro per scoprire qualcosa che hanno tralasciato? Potrebbe essere che alcuni strani alieni, altro non siano che dei loro inviati...?

  • Cosa accadrebbe se il creatore di questa simulazione, staccasse la spina?

Come vedete, le domande sarebbero talmente tante...  il problema invece  sono le risposte....come sempre.






martedì 1 novembre 2016

Il viaggio e la ragione.







Scrivere o non scrivere?  Silenzio o parole?  Forse è tutto inutile, tuttavia, ciò che nasce dal cuore, penso che possa sempre dare i suoi frutti.


Distaccarsi da ogni credo, dalla propria personalità, lo so, è devastante, esiste un equilibrio biologico, che deve sempre essere riallineato, tuttavia grattare in superficie, non serve a nulla, occorre scavare con decisione, e tanta volontà....

Siamo anche infinito, è questo il grande paradosso, un infinito che si esprime in un'apparente finito, ove inizio e fine sono costanti quotidiane.

Come può essere accaduto questo? - Qual'è la reale origine della vita?  - Ma è questa la vera vita? - Quella che viviamo qui, tutti noi?

Tutto fa parte della vita..., persino gli edifici, e le sedie su cui sediamo, ogni cosa è composta da atomi, persino le cattive medicine che a volte fanno tanto male, persino il pavimento di casa..

E gli atomi non sono inerti..., nulla lo è..., sono loro che compongono gli esseri più o meno complessi, attraversati da un'energia sconosciuta..., in uno scambio continuo, più o meno consapevole.

Atomi (comunque immortali)  + energia sconosciuta (nessuno sa cosa sia realmente), ma sono certa, che quella Energia, Intelligente e Divina, ama anche il più piccolo e sconosciuto atomo di questo mondo...e di tutti gli altri mondi...

Mentre, spesso, non sappiamo amare, veramente neppure noi stessi....
E' questa la nostra vera dannazione, la nostra separazione dall'infinito, un assoluto, che tutto comprende, forse la vera evoluzione o ascensione, potrà avvenire solo quando - nella profondità del nostro essere, sapremo che nulla ci è estraneo o nemico, nulla,......e riusciremo a riunire tutti i frammenti ....sparsi.

Ognuno ha il suo viaggio da percorrere,  un viaggio non privo di pericoli e di sconfitte, forse tutti abbiamo necessità di una vera guida,  ma è vero che la guida non potrà accompagnarci per sempre, dobbiamo trovare quella definitiva in noi, che apra il magico portale per l'infinito, le nostre paure inconsce, o manifeste, possono essere sia ostacoli, che occasioni, ma una cosa è certa, nulla accadrà se non siamo pronti,  ostinati, cerchiamo di aprire un varco a tutti i costi, ma ciò che incontreremo spesso saranno solo nuove illusioni..., eppure le illusioni ci consentiranno di riprendere fiato, e superarle...
Tutto serve anche le illusioni, ciò che è falso ...o solo una percezione errata, del resto la nostra stessa immaginazione è utile.

I paradossi sono talmente tanti, e la nostra logica, non sa affrontarli adeguatamente, ed allora ecco, che solo la creatività e l'immaginazione ci possono aiutare..., i bimbi ad esempio, senza alcun problema, si creano un amico immaginario, con cui interagire, anche sapendo bene che è inesistente...
noi umani senza immaginare nulla, siamo alle prese con le immaginazioni secolari altrui, .....tuttavia è vero che i nostri sensi, non sono in grado di osservare che solo una piccola percentuale, di ciò che esiste, dunque è molto probabile che esista intorno a noi un mondo invisibile, con diverse frequenze, li chiamiamo "mondi paralleli", persino la scienza oggi se ne occupa...e non li nega affatto.


Un giorno scopriremo forse, che coloro che chiamiamo malati mentali, altro non sono che esseri, predisposti a percepire e tradurre frequenze differenti dall'ordinario gruppo di umani, che si influenzano a vicenda, un giorno, forse scopriremo, che la nostra ragione e relativa visione, di cui siamo tanto orgogliosi, la nostra bandiera nei secoli, altro non è che una visione collettiva e comune, che ci imprigiona da secoli in un ristretto campo mortale.

Un piccolo viaggio che ci porta a girare continuamente nello stesso vortice, creato dalla nostra visione della realtà..., una realtà illusoria.

Il silenzio della ragione genera mostri.....è un detto antico e molto approvato, a volte è vero...., ma la ragione genera anche esseri limitati, che mai potranno sperare di ritrovare il varco per accedere all'infinito ed allora?....Allora ampliamo questa ragione..., serviamoci di lei, e non consentiamole, di renderci suoi schiavi...