domenica 30 dicembre 2012

I miei Buoni propositi e auguri per il 2013


www.ilovegif.net


Buoni propositi per il 2013? Ognuno ha i suoi, il mio è quello di continuare a scandagliare "I misteri del mondo", ma soprattutto "quelli della vita", i misteri che ci riguardano da molto vicino.

Come molti umani in questo mondo, ci ho provato...o se ci ho provato!!!...non ci credete ? O non ve ne siete accorti?

Provate a leggere :

  1. Dio è Libertà assoluta? Forse;
  2. Siamo?;
  3. Coscienza universale in rapporto alla vita ed alla morte;
  4. Dio e la casualità;

Non sono mancate delle composizioni o poesie...
  1. E prima o poi accadrà;
Ovviamente ve ne sono tanti altri, magari anche più significativi.

L'importante è comprendere, che difficilmente potremo rincorrere certezze, che ognuno di noi è diverso dall'altro, che nessun pensiero altrui, per quanto sottilmente adeguato al nostro, potrà dissetare la nostra sete di conoscenza, che ogni sapienza umana qui presente, "non è nulla", se non sperimentata in prima persona.

Potrei dirvi che tutti i giorni i miei occhi vedono qualcosa di anomalo, a cosa vi servirebbe dal momento che i vostri non vedono?

Magari qualcuno riterrà assurdo cercare risposte a domande che difficilmente ne avranno? Altri saranno così pieni di certezze religiose, da ritenermi un'eretica, e poi gli scientifici puntualizzeranno "la scienza è la risposta a tutto"

Grazie al cielo però questo blog è libero, e non desidera ricevere solo persone con le mie stesse idee, e soprattutto non desidera convincerle di nulla...."chi scrive qui" sa bene che è " l'esperienza di vita quella che conta".....

I miei buoni propositi...dunque sono quelli di cercare, sempre, ma senza voler convincere nessuno che le mie idee siano " le migliori..." magari solo offrire e ricevere piccoli tasselli...

Già da troppi secoli...hanno cercato di soggiogare...instillare...., influenzare...
ebbene, qui, si legge, si riflette, stop.

L'augurio più grande? " Che possiate essere persone realmente libere",  lo stesso augurio che faccio a me stessa...da molto tempo...



sabato 29 dicembre 2012

Nella nebbia e nel buio


Quella mattina di domenica, guardando fuori della finestra, per un attimo il cuore perse i suoi battiti, la campagna era sprofondata in una nebbia luminescente, che illuminava quel buio insolito, mai nei suoi quaranta anni di vita, aveva mai visto dalle sue parti una nebbia così impenetrabile ed un cielo così buio alle otto di mattina.

Piero amava così tanto la solitudine, che spesso,  il fine settimana, si ritirava nella sua casetta di campagna, a scrivere, oppure semplicemente per riposarsi, dopo aver fatto delle lunghe passeggiate, mai si era sentito così profondamente a disagio.

Un profondo senso di malessere, lo pervase quando scoprì che alle dieci di mattina, nulla era cambiato, tutto era rimasto come due ore prima, tanto che decise di chiamare i suoi genitori per avere notizie sul tempo nella sua città di Genova..."nulla da fare, il cellulare dopo vari tentativi, non riuscì a contattarli", provò a contattare un suo amico, ma il risultato fu il medesimo.

Non voleva rimanere un minuto di più in quel luogo, e si preparò per partire con la sua auto, si rese conto che viaggiare sarebbe stata un'impresa alquanto  pericolosa, la nebbia era così fitta, tanto che non riusciva a vedere nulla neppure ad una distanza di due metri, e lo sconforto più totale scese su di lui, quando si accorse che non riusciva neppure a mettere in moto la sua auto.

Ritornò in fretta in casa, e rimpianse amaramente di non aver voluto, lì, né una radio né una televisione, in quel momento si sentiva un prigioniero, in un mondo sconosciuto e senza via d'uscita.

Piero, si disse che l'unica cosa che poteva fare, era attendere pazientemente, che stava esagerando la portata di quella situazione, ed iniziò a prepararsi il pranzo, ma a mezzogiorno intorno a lui non era cambiato nulla, la nebbia e l'insolito buio erano rimasti invariati, il cellulare non funzionava ed anche l'auto non voleva saperne di partire. Mangiò poco e nulla, non aveva appetito, lo stomaco era contratto ed il suo malessere non era affatto migliorato, anzi.
Si mise a letto sperando di dormire fino al giorno dopo...con la speranza che tutto all'indomani fosse diverso.

Dopo un sonno agitato, colmo di incubi e di figure strane, si risvegliò con il cuore in gola, a mezzanotte, non osò guardare fuori della finestra, e sperò di riuscire ad addormentarsi di nuovo, ma il sonno tardò molto ad arrivare, per la prima volta in vita sua, aveva paura, una paura indefinibile...che gli gelava le ossa e lo stomaco...

Quando si alzò, notò con sollievo che la nebbia era sparita, fuori vi era una bellissima giornata di sole, si sentiva decisamente meglio, ma voleva andarsene comunque, desiderava vedere i suoi genitori, molto spesso da lui trascurati, ed anche i suoi amici di sempre....
Si vestì, non fece alcuna colazione, non sentiva fame, e si avviò verso la sua auto....ma dove era finita la sua auto?  Non ve ne era traccia....anche il cellulare era sparito...Gli avevano rubato tutto?

Nulla di male, avrebbe chiesto aiuto ai suoi vicini che abitavano a circa un km. da lui, immaginate la sua sorpresa, quando fuori della loro casa, vide l'auto dei suoi genitori....Suonò alla porta, ma sembravano non sentirlo, allora aprì e ciò che vide, lo lasciò stupefatto: i suoi genitori parlavano e piangevano con i suoi vicini e nessuno di loro sembrò notarlo....nonostante le sue urla furiose, nessuno si accorgeva di lui...., allora cercò di comprendere cosa stavano dicendo; "suo padre piangeva e si chiedeva che fine avesse fatto suo figlio, non lo avevano più visto da almeno un mese, era sparito dalla faccia della terra..., i colleghi non avevano notizie, gli amici lo stesso, nella sua casa di campagna, non vi era traccia di lui, anche la sua auto era sparita"
Piero si avvicinò al padre, cercò di toccarlo, ma non vi riuscì, era come se le sue mani affondassero nel suo corpo, una sottile disperazione lo colse...." cosa mi è accaduto? sono forse morto? e non me ne sono accorto?"

Cercò di urlare ancora "sono qui, sono qui, guardatemi", ma nessuno sentiva la sua voce, nessuno vedeva la sua immagine....

Improvvisamente, si ritrovò nella sua casa, la nebbia luminescente e la terribile oscurità erano ancora intorno a lui.....


I miei video piccoli piccoli

video

Ecco un  mio piccolissimo video, senza alcuna pretesa, ma comunque creato da me, personalmente qualche tempo fa, archiviato tra i miei documenti e mai reso pubblico...., lo so nulla di speciale, composto semplicemente da immagini trovate sul web....




Ed eccone un altro creato su you tube, talmente facilmente, grazie al materiale, che you tube mette a disposizione....chiunque può creare un semplicissimo video con editor ....

Amici miei nulla di speciale lo so, non prendetemi in giro se comunque desidero condividerli....con voi....

venerdì 28 dicembre 2012

L'umile avatar




Penso, che vi sia molta confusione sul nostro ruolo vero in questo pianeta....., che è un ruolo più o meno impegnativo....pensiamo a noi come "noi", ma forse siamo altro...e non lo ricordiamo, siamo assorbiti talmente  nei nostri giochi di ruolo....!!!

Forse tutto ciò che crediamo fa parte del gioco, oppure di una possibilità di completare il nostro" essere sfuggente", che si veste di noi, per compiere questo strano viaggio, di una cosa sono abbastanza sicura "lui sa", ma non scoprirà quasi mai tutte le sue carte, "dice e non dice"....Sì, noi siamo il suo avatar, un mezzo per osservare il mondo,  attraverso " noi",  conosce e vive in altri piani di realtà, (chissà quale sarà il suo).

Ma ecco che l'avatar evolve...e sente di essere semplicemente uno strumento,  sa che al di là di lui, vi è ben altro...., insomma è facile capirlo, si ritrova in un corpo, dove tutto o quasi è automatico...., l'unica cosa che riesce a decidere è quella di nutrirsi più o meno bene, di istruirsi, di cercare altri in sintonia, di sperimentare l'amore (un amore spesso egoista), almeno, fino al momento che non nascerà un figlio....

Quell'essere sfuggente e tiranno, che conosce bene il motivo per cui ci troviamo qui, è il vero ideatore, il vero motore della nostra vita.....

Quando Avatar comprende tutto questo, le reazioni non saranno mai le stesse...., la risposta potrebbe essere una focosa ribellione...., la ricerca di una libertà impossibile da trovare...."avatar è solo un ologramma, una illusione dalla durata limitata".
Oppure una ricerca di amicizia, e di comprensione con il vero "giocatore" delle partite, oppure un assoluto rifiuto di accettare qualcosa che all'avatar sembra di una mostruosità inconcepibile.

L'avatar è solo un abito dell'essere vero, una sua proiezione olistica, nonostante ciò, egli si illude spesso di "essere" e di poter vivere una vita autonoma, senza " l'ombra del grande giocatore".

Ma quando avatar sa di non essere che una misera ombra, e non cede e non gioca più..., " l'essere" non ha che due soluzioni:  o reintegrarlo, oppure andare a giocare la sua partita  altrove.....recando con sè le nostre e le sue memorie...

Siamo davvero noi quell'essere dotato di vita imperitura? Avido di conoscere vari piani di realtà, di assorbire tutto il conoscibile? Dipende!!! non tutti "i giocatori sono uguali". Esiste quello spietato e quello compassionevole, il giocatore pazzo e privo di amore, e quello che ama profondamente....

Non tutti gli "esseri" sono uguali, così come sono differenti i loro avatar...
Un avatar, può vivere indipendentemente? Vi è una Sorgente assoluta che non sopporta certi giochi spietati...., in grado di concedere vita ad ogni cosa....anche ad " un umile e illusorio avatar".

Leggi : avatar e giochi terrestri
Oppure : cosa è un avatar?


mercoledì 26 dicembre 2012

Gli alieni vogliono davvero il nostro pianeta?





Questi pochi giorni di vacanza, mi hanno permesso di dedicare un po' del mio tempo a fare ricerche sul web, sulla questione degli avvistamenti di ufo ed alieni..., e non solo, ormai l'interesse si sta estendendo, ho notato poi che alcuni avvistamenti sono genuini, anche se non si conosce la reale natura degli ufo ripresi.

Ma entrare nella realtà del fenomeno, è veramente difficoltoso, anche per chi scende in campo, figuriamoci per chi si occupa di questo tema, sulla base di informazioni rilasciate sul web ..., in effetti stabilire la loro veridicità è un affar serio, il campo è talmente vasto da farti letteralmente girare la testa: si passa da esseri alieni provenienti da altri pianeti, ad esseri alieni multidimensionali, provenienti cioè da altre dimensioni.

Qualcuno purtroppo si è accorto che questo argomento interessa a molte persone nel mondo, e lo sfrutta per scopi commerciali.

Non vi è alcun dubbio, che esistano strane tracce sia nel passato che in questa nostra epoca odierna, ma è evidente che per qualcuno certe faccende non dovrebbero interessarci, per cui presumo che la verità vera, sia nelle mani di pochi che magari si stanno divertendo un mondo nell'inquinare le acque, anzi forse non hanno nemmeno più l'esigenza di inquinare, riescono a farlo benissimo le persone che creano tantissime informazioni e video falsi, per scopi commerciali o di puro divertimento, o meglio di derisione nei confronti di chi crede nell'esistenza di altre creature nell'universo.

Sono d'accordo con i tanti che dichiarano, che sia molto più improbabile che non esistano altre civiltà nella nostra stessa galassia o nell'universo, che il contrario, e sulla questione dei viaggi interstellari, vorrei far notare che se  la nostra conoscenza sulle energie è ancora piuttosto limitata...., non è detto che altri popoli siano al nostro stesso livello.

Ma per sfondare il muro....., penso che occorra veramente un aiuto extra-umano, un aiuto che non sta arrivando (o molto poco), semplicemente perché la mentalità della maggioranza degli umani è ancora parecchio limitata.
Il diritto di conoscere la verità sarebbe sacrosanto, la domanda è: quante persone nel mondo vorrebbero sapere, quante invece non vogliono ancora vedere, e quante sono indecise tra il si ed il no?

I segreti ed i misteri alieni continueranno ad essere tali...fino al momento che tutti ma proprio tutti, un giorno esclameranno: "Io voglio sapere, ho il diritto di conoscere la verità e non permetterò a nessuno di occultarla"

Ma entriamo nel tema specifico di oggi, personalmente, ho sempre pensato ad alieni evoluti e benevoli, ma non tutti sono d'accordo, alcuni pensano che essi vorrebbero eliminarci tutti, perché? "Semplice potrebbero volere il nostro bellissimo pianeta blu, ma senza  noi dentro"
Uno scenario terribile rappresentato da alcuni scienziati e ricercatori...visionate questo video e ditemi cosa ne pensate. In fondo sembrerebbe uno dei soliti film...di natura " Horror cosmico".

Alla fine, speriamo davvero che gli alieni siano assai migliori di noi!!!!!!!E che abbiano meno fantasia...
E poi mi domando se fino ad oggi non lo hanno fatto, per quale motivo dovrebbero farlo domani?

Ma è giusto che rimanga neutrale ed allora mi chiedo, chi potrebbe invadere la terra? Forse una razza aliena ancora sconosciuta? Oppure una razza già presente qui, che sta silenziosamente studiando e spiando con ogni mezzo, tutti in nostri punti deboli, per raggiungere il loro non facile obbiettivo: " lasciare integro il pianeta, ma eliminarci tutti, senza concederci il tempo di difenderci" ? Se così fosse i rapimenti alieni o certe mutilazioni avrebbero una connotazione davvero molto inquietante, e così pure certi benevoli e rassicuranti messaggi amichevoli, raccolti dai rapiti.

Il seme del dubbio si sta insinuando anche nella mia mente, che ha sempre concepito creature universali molto evolute....., in effetti penso che l'evoluzione di un popolo dovrebbe essere naturale, e nessuno dovrebbe interferire, per quale motivo dunque esistono "certe interferenze che qualcuno definisce benevole"? O forse qualcuno sta cercando di metterci in guardia?
Sulla scacchiera cosmica, esistono pezzi neri e pezzi bianchi?

Oppure tutto ciò è frutto di diaboliche menti umane, che desiderano seminare il panico, per meglio attuare i loro progetti su scala mondiale?
Le risposte non sono automatiche...anzi, si potrebbe prendere un granchio ad ogni angolo......

Ma alla fine, il risultato è che,  abbiamo superato il 21 12 2012 e già non pochi pensano alla possibilità di "una invasione aliena" ....."come se non ci bastassero certi umani, a spasso per il pianeta"
Lungi da me. l'idea di alimentare il panico, comunque sia cerchiamo di rimanere ben svegli, " questo non ci farà mai male".
Ma, auguriamoci che (come spesso è), che tutto ciò abbia fini puramente commerciali..... ".sulle ali della fantasia nera"....


sabato 22 dicembre 2012

Buon Natale 2012 a tutti




"Siamo ancora qui"..., ha dichiarato una mia collega :"questo calvario continuerà", Chi sperava in una istantanea fine del mondo sarà rimasto profondamente deluso? 

La mia collega ha replicato con arguzia: per arrivare ad una fine del mondo, in fondo, basta avere la pazienza di attendere, "prima o poi per ognuno di noi arriverà....inderogabilmente"....ok ok ha perfettamente ragione..., ma perché pensare sempre in nero?.....

Godiamoci la vita....semplicemente.....senza troppe aspettative....
Il piacere di assaporarla come un bel pane caldo caldo e fragrante...., di amarla in ogni sua manifestazione, visibile e (invisibile) e davanti agli occhi di tutti noi.., in ogni particella pur elementare esiste la vita....., in noi è assai più complessa.."quanta intelligenza e genialità conterrà la suprema vita?"

Pochi riflettono su quanto Lei  sia bella....al di là...di tutte le nostre credenze, di tutti i nostri dogmi, "mascherati da principi etici"...

Lei non vede con i nostri occhi, ma basta lasciarsi un poco andare, ed in qualche modo, lei ci presterà i suoi....e tutto apparirà molto diverso....:
- frequenze, vibrazioni, luce, trasformazioni...."Siamo parte di lei"" e Lei di noi", in forme diverse, terrestri e non...in una scala evolutiva, sconosciuta alla maggioranza degli umani (ed anche non umani).

Nulla scompare realmente !!! E come potrebbe...." La vita è una Mamma, troppo amorosa" ed ha voluto che molte creature di natura femminile sperimentassero "La Maternità", le mamme darebbero la loro stessa vita per i loro figli, non vi è un amore più grande, e disinteressato, puro ed infinito...

Non è una grande speranza per tutti noi questa? La Vita Suprema è una mamma, ed il Natale è il simbolo importante della natalità vi dicono nulla "Maria e Gesù"...

Per questo non ho alcun timore di augurarvi un "Buon Natale" ancora di più a chi sta soffrendo, agli ultimi di questo mondo, (perdonatemi), che sono maggiormente nel mio cuore...


venerdì 21 dicembre 2012

Libro gratuito una iniziativa di Stazione Celeste




Una bella iniziativa promossa da Stazione celeste, che offre la lettura gratuita di un libro da leggere gratuitamente online clicca qui

Nutrimento per l'anima, anche io accolgo questa bellissima opportunità (forse un pochino in ritardo), ma spero che sia comunque gradita.

Grazie Pietro.




giovedì 20 dicembre 2012

L'attesa di domani per chi ha un bunker

fonte immagine


Voi conoscete qualcuno che si sia fatto costruire un bunker antiatomico sotto terra? Non molti vero? Ebbene qualcuno, che però non conosco direttamente ha venduto tutte le sue proprietà (villa compresa), e ora al suo posto ha un bel bunker......dove sta già abitando con la sua famiglia... Regione Toscana, non vi dico altro...

Come si può arrivare a questo? Questa persona si convinse che qualcosa sarebbe accaduto davvero, e decise (ormai tre anni fa) di correre ai ripari.

Forse, dice lui non accadrà nulla domani, ma è certo che il tempo sia contro di noi..., e si è assicurato un posto sottoterra per sopravvivere...

Mi domando che tipo di sopravvivenza sarà la sua e quella della sua famiglia? Quante provviste possono essere accatastate in un bunker? 

In realtà non è certo l'unico, nel mondo vi sono alcuni che ne hanno uno extra-lusso ed attendono le famose ore 11.. di domani, per vedere in mondovisione cosa accadrà...leggi qui 

Insomma, nonostante tutte le smentite, alcune persone credono fermamente che l'apocalisse arriverà? Tanto che domani starà ben riparato in un bel bunker ad attendere la famosa fine del mondo.

E chi non crede come me? si sarà perso qualche preziosa informazione? 
Domani io andrò regolarmente al lavoro, e con me milioni di persone al mondo, e se nulla dovesse accadere? Sono certa di una cosa....rinvieranno la data all'anno nuovo...

Tanto, prima o poi dovrà accadere...

Giorno 21 12 2012  ore  20.16 minuti...nessuna fine del mondo....è divertente leggere ora che probabilmente è stato commesso un errore...
Qualcuno ci credeva eccome...


sabato 15 dicembre 2012

E prima o poi accadrà






Sono qui in questo tempo e in questo spazio..

non esiste giorno, che io non mi chieda il perché...

 un casuale incontro di atomi?, 

o  il risultato di una Volontà Superiore...?

Osservando la bellezza e la perfezione di certe leggi fisiche,

la complessità del creato, di cui tutti siamo parte,

la risposta naturale è:

"Non può essere un caso"

E non mi lascio annientare la mente,

e soprattutto il cuore, 

da tutto ciò che è terribilmente 

crudele sul nostro pianeta.

So bene : i miei occhi sono umani...

i miei sensi limitati..

senza alcun  potere oltre la visione che ci è concessa...

Essere coscienti di ciò

è di una importanza fondamentale.

Non ho pacchetti di conoscenza da vendere

e neppure certezze da instillare...

non ve ne sono...

tutto dipende dalle percezioni e

le percezioni dipendono dai

livelli....

.....................

livelli di coscienza.....

superiori

ed inferiori

    paralleli...


le certezze matematiche non esistono

o meglio, nessuno le ha scoperte

solo la fisica quantistica

è riuscita ad elaborare

teorie suggestive...

ma nessuna certezza...

è come un palazzo composto da piani infiniti

è difficile comunicare direttamente

tra i vari piani....

tuttavia alcune e rare creature, sono state

dotate di una coscienza talmente elastica

da riuscire ad  interconnettersi con livelli 

superiori

e inferiori;

sensitivi, e coscienze altamente evolute...

Come potrà mai un uomo

che crede di essere solo il suo corpo

pensare che tutto ciò sia possibile?


Se non vi fosse un anello di congiunzione ...

un cuore sacro,  dietro al nostro cuore....

avete presente il film "cuore sacro"?

Se non lo avete ancora visto, vi consiglio

di guardarlo....

vi sono messaggi importanti...per chi desidera

conoscere....."la sua reale essenza".

Il mondo è colmo di messaggi, 

in ogni angolo, anche il più inaspettato...

Ma riesce a coglierli solo chi ha raggiunto

un determinato livello....

Chi crede che certi messaggi siano solo banali coincidenze

colui che non sa ascoltare il suo cuore sacro....

vagherà per le vie del nulla....

tuttavia il suo cuore sacro non lo abbandonerà mai

attenderà paziente di essere ascoltato.

E prima o poi accadrà.....


Effetti fisici degli Ufo benefici e malefici.



Riferimenti all'articolo Ufo ed effetti fisici della Rivista Ufo Magazine Giugno 2011.


Gli effetti fisici noti di alcuni avvistamenti e avvicinamenti Ufo, per quanto ci lascino sconcertati, sono: spegnimento del motore, e sospensione di qualsiasi attività elettrica, momentanea paralisi del soggetto, successivamente eruzioni cutanee e malessere generale (forse anche dovuto al panico sperimentato durante l'avvicinamento Ufo).

In realtà questi sono solo un piccolo ventaglio di effetti fisici, l'articolo da me sopra indicato, ci relaziona su una seria di effetti diversi e incoerenti tra di loro, benefici e malefici, miracolosi e mortali, e lo fa con cognizione di causa, inserendo i nomi delle persone, i luoghi.

Persone alle quali, sono state rigenerati degli organi e tessuti, senza alcuna spiegazione medica, sparizioni di cicatrici, addirittura operazioni condotte da entità aliene, che hanno permesso ad una persona ormai in pericolo o prossima alla morte, di continuare a vivere....

Sono racconti interessanti e rassicuranti.

Di contro invece ve ne sono altri che fanno letteralmente rabbrividire, gli effetti fisici sono: bruciature, ustioni, animali arsi vivi, nelle persone , si riscontrano scottature, perdita di capelli, pelle ed unghie, nausee, fastidi agli occhi, acufeni, paralisi, strane bruciature a scacchiera, febbri alte, ed a volte persino la morte.

Mi ha particolarmente colpita, l'articolo riportato "Curioso fenomeno in Venezuela" apparso sulla rivista scientifica Scientific American firmata da Warner Cowgill, un membro del consolato degli Stati Uniti a Maracaibo.

"Nove persone appartenenti ad una stessa famiglia, residenti non molto distante da Maracaibo, venne svegliata da un forte rumore, durante una notte tempestosa, e da una luce intensa che investì, l'interno della loro abitazione.
Presi dal panico gli inquilini, iniziarono a pregare, ma vennero ben presto colti da violenti malori quali vomito, bruciori sulla lingua e sul volto, rigonfiamenti, soprattutto sul viso e sulle labbra.
Nella casa c'era inoltre uno strano odore e una sorte di foschia simile a nebbia. All''alba il gonfiore era sparito, ma sul corpo erano apparse delle piaghe nere.Per il resto non ebbero altri sintomi, fino al nono giorno, quando la pelle iniziò a screpolarsi, i capelli cadevano e le piaghe erano ormai purulenti.
Warner Cowgill, specifica nell'articolo che non trovarono alcun segno di un fulmine caduto, all'esterno della casa, gli alberi non mostrano alcun segno di danno, fino a a nove giorni dopo, quando iniziarono a perdere le foglie.
I testimoni, furono ricoverati in ospedale, e apparivano sfigurati, anche se sembrava che avessero buone probabilità di guarigione.

Ma francamente ciò che non mi ha per nulla convinto, è la rilevazione di tracce di alta radioattività, ritrovate in alcuni luoghi, ove alcune persone hanno avuto tali avvistamenti, con conseguenti malori, febbri e vomito.

Non credo assolutamente che gli ufo alieni, producano radioattività, (dovrebbero essere altamente evoluti tecnologicamente, ed aver superato da molto tempo, questo problema), penso piuttosto che gli ordigni che la producono, altro non siano che oggetti sperimentali, terrestri. Ufo terrestri.

Sicuramente gli alieni, saranno in possesso di  armi che potrebbero annientare il nostro globo in un solo istante...., ma non credo che le utilizzeranno mai contro nessun essere vivente...., ovviamente, io sto parlando di extraterrestri veri "esseri evoluti", che non hanno alcun limite, nel muoversi nello spazio e nel tempo....in grado di donarci effetti fisici positivi e di guarigione....senza chiedere nulla in cambio.

Comunque sia, se dovesse accadere a qualcuno di noi di avvistare ed di essere avvicinati da un UFO, credo che certe persone abbiano ragione nel consigliare di allontanarsi, dal momento che non sappiamo a chi appartenga, e da dove provenga.

Ma dagli effetti fisici, possiamo ben comprendere l'origine e l'evoluzione di queste creature, coloro che sono veramente evoluti, e provengono da molto lontano, non si avvicinerebbero mai ad un essere vivente, sapendo che il rischio è quello di danneggiarlo. 


mercoledì 12 dicembre 2012

Se hai paura della fine del mondo leggi qui






Se tu hai paura veramente che il mondo finisca il 21 dicembre 2012 leggi attentamente qui.

Oggi ascoltando un mio collega (serio), che discuteva al telefonino, non so con  chi, mi sono veramente meravigliata, la discussione infatti riguardava proprio la fine del mondo e l'allineamento dei pianeti, che dovrebbero segnare la fine dei nostri tempi.

Qualcuno crede che qualcosa accadrà...., in effetti vi sono stati troppi allarmismi sia su internet, che fuori, e nonostante la maggioranza sia piuttosto scettica...., non fa neppure nulla per informarsi seriamente.

Diciamo che siamo colmi di problemi, la nostra economia sta slittando e sembra non avere un freno, i soliti noti devono come sempre sacrificarsi al posto di altri che hanno combinato dei guai seri...., certo, occorrerebbe una scossa di grandi novità, una sana presa di coscienza da parte di tutti.

Non possiamo fare a meno di rappresentanti, ma che almeno siano seri e coscienti, al momento delle votazioni, ognuno di noi dovrà ben ponderare il proprio voto....(cosa non facile lo so) e rinunciare al desiderio di non recarsi alle urne, questo sarebbe un ennesimo danno per il nostro paese.

Ma ritorniamo alla fine del mondo, una domanda che mi sono posta, e non solo io, è questa: "cosa ci racconteranno, coloro che hanno speculato sulla Apocalisse?" Che i calcoli erano errati? ed infondati? Che in fondo sarebbe anche potuto accadere?

L'unica cosa che credo tutti ci auguriamo è : "che sia veramente la fine di un ciclo, e si possa procedere in modo più intelligente e consapevole"

Mancano ormai pochi giorni ed il 21 dicembre 2012 trascorrerà normalmente,  come ogni altro giorno....."anzi, invece,  speriamo ed auguriamoci,  che possa essere un giorno grandioso, nel quale tutti gli uomini di buona volontà sappiano trovare la loro giusta direzione"


lunedì 10 dicembre 2012

Storie aliene casi di diversa natura.




Vi chiederete sicuramente se le storie aliene non rientrino più tra i miei argomenti...preferiti...

Niente affatto, ho selezionato alcuni casi storici, cercando di valutarne la veridicità...

Il caso Zamora

Emblematico, credo che la persona in questione, visto il ruolo che svolgeva in quel lontano 1968, non si sarebbe mai inventata una storia del genere....
Ovviamente, potrebbe trattarsi di un incontro terrestre e non alieno, ma non di una testimonianza falsa;


Milton William Cooper

Da leggere con molta calma, possibile che una persona possa inventarsi tutto questo? magari delegato da qualche organizzazione governativa,  per oscurare la verità grazie a dichiarazioni così incredibili?
Tutto è possibile, ma valuterei la questione con grande attenzione.
Ho sempre pensato che raccontare la verità, è a volte il miglior modo per non essere creduti, oppure raccontare pezzi di verità, con annesse balle spaziali, un altro metodo molto efficace, per confondere chi vuol sapere a tutti i costi.

Il caso Candau

Caso interessante di un uomo normale, spesso mi chiedo, quanti testimoni vi sono al mondo, che hanno avuto avvistamenti straordinari, e nonostante ciò, hanno preferito tacere? E quanti altri casi, accantonati ....nonostante le testimonianze?


Il problema che se accadesse a te o a me domani, avverrebbe la stessa cosa..., l'unica differenza sarebbe, che io e te, avendo la possibilità di scrivere,  cercheremmo in tutti i modi,  di non farla cadere nel dimenticatoio..., di contro  però un unico testimone fa poca storia....

L'arma vincente di chi desidera che tutto resti nell'ombra, è proprio quella di  isolare il testimone,  sono certa che anche gli stessi studiosi in questo campo, siano spesso isolati ad arte......

Isolare le storie, isolare le persone, etichettandole come strane e bizzarre...., questa è la vera arma di chi desidera che tutto resti occulto agli occhi della maggioranza delle persone.....e diciamolo pure, "fino ad oggi, sono riusciti ad attuare perfettamente i loro intenti".....
Speriamo che non sia per sempre...

Guarda questo video è da vedere




Guardatelo.....è notevole, è importante, guardalo ora....non rimandare....

sabato 8 dicembre 2012

Il Premio I Love Your Blog di Angie Ginev





Cosa dire Nick? Tu mi hai assegnato questo premio con tanto affetto J love Your Blog ....potrei rifiutarlo? No, anche se oggi dovrò scusarmi pubblicamente con Sentimental, per non aver aderito al suo, altrettanto bello, e non è detto comunque che prima o poi non lo faccia.

Ma ragazzi miei un blog del mistero è sempre un blog del mistero, chi scrive in esso, non potrebbe e non dovrebbe raccontare troppe cose su se stesso....

Comunque le regole e le motivazioni di questo premio sono:

  1. Una piccola intervista;
  2. Assegnare il premio a blog con meno di 200 followers, con la seguente motivazione : oltre ad essere interessanti e pieni di spunti creativi, sono anche racconti di vita di belle persone, piacevoli da leggere e divertenti.
Dovrò rispondere ad alcune domande vediamo quali:

1) Qual'è la tua rivista preferita?

Con tutta franchezza, non ve ne è una sola..., anche se le mie preferite sono il Giornale dei misteri, Ufo, XTime, leggo con piacere Focus e altre riviste scientifiche - anche se ultimamente mi manca il tempo di leggere, per ragioni familiari;

2) Qual'è il tuo cantante preferito?

Non ho un cantante preferito, ma amo molto Adele e l'ultima sua canzone la trovo bellissima ed è pure famosissima provate a digitare Adele 007, mi piacciono tante bellissime musiche e canzoni, apprezzo tanti cantanti stranieri e anche italiani, adoro la musica in assoluto, ognuna ha un suo stile una sua particolarità, e quando l'ascolto mi dico: " è bellissima", e poi ne ascolto un'altra e la trovo "stupenda", come potrei preferire l'una a l'altra sono bellissime tutte anche se diverse, quando ero ragazzina, amavo tanto Baglioni, Renato Zero, li amo ancora, li apprezzo moltissimo, ma nessuno è il mio preferito...mi piacciono tutti. 

3) Qual'è il tuo prodotto make up preferito?

Indubbiamente il rossetto. Basta così?

4) Qual'è il tuo film preferito?

Ci risiamo, non esiste un preferito, vi sono film emblematici e colmi di messaggi che solo chi è pronto, potrà decodificare, mi riallaccio a Nick, "l'attimo fuggente", mi ha davvero estasiata, ma anche altri film mi hanno consegnato un potente messaggio, "le ali della libertà", "Il miglio verde", "Avatar", "Ascensore per l'inferno", ma fate bene attenzione anche se il messaggio appare sempre lo stesso, in realtà la differenza, la fa chi lo riceve, tutto è direttamente proporzionale alla sua profondità, alla sua capacità di contatto con il proprio essere interiore, che davanti a certe sollecitazioni, non resiste proprio e si sveglia, e richiama la mente, troppo concentrata su qualche aspetto della vita..

5) Qual'è il tuo guru You tube preferito?

Nessuno.


6) Dove ti piace vivere?

Non esiste un luogo preferito, amo molto la natura, ma sarò sincera, mi piace stare comoda.... Credo che il luogo abbia una importanza relativa: se stai male con te stesso, anche il paradiso sarà un inferno e viceversa....

7) Quante scarpe possiedi?

Solo quelle che mi servono. 

8) Qual'è il tuo colore preferito?

Bianco, nero, rosso, verde, giallo, blu, azzurro, arancione, grigio, viola.
Vesto spesso di nero o di blu, trovo che siano colori adatti a tutte le occasioni.
Ma i colori li amo tutti.

9) Indica i tuoi tre cibi preferiti

Primi piatti, pistacchi, patate arrosto.


Dal momento che non esistono limiti di nomina, assegnerò il premio solo a due blog :


- Sono quiperchè le sue poesie mi piacciono tanto e mi piace tanto anche chi le scrive, e per permetterle di vendicarsi di me, lei mi fece dono di un premio che io non ho mai ritirato...(chissà se sarò ancora in tempo?);

- La vita oltre la vita, per un semplice motivo, tutti dovrebbero fare ricerche di questo tipo....anche chi crede che dopo vi sarà il nulla.....

Un saluto affettuoso....ringrazio ancora Nick per avermi concesso questa occasione...





venerdì 7 dicembre 2012

Fuga nel 2070 Stargate




Trovare la propria porta di casa, scardinata, ed aperta, non è un'esperienza simpatica, Filippo, si chiese se fosse il caso di entrare, oppure chiamare prima le forze dell'ordine.....per non incappare in qualche brutta sorpresa...

Scelse prudentemente, di attendere....dopo aver informato la polizia in che situazione si trovava...

Non attese molto, due poliziotti molto gentili, lo scortarono  con molta cautela dentro il suo appartamento, dopo aver accertato che non vi fossero all'interno dei malintenzionati, l'appartamento era in ordine, come lo aveva lasciato dieci giorni prima, (era appena tornato da un viaggio di lavoro), i due agenti gli chiesero cortesemente, di verificare che nulla fosse stato rubato, e Filippo dopo una accurata revisione, dichiarò che non mancava proprio niente, nè oggetti d'oro, nè altro. La sua denuncia contro ignoti, fu comunque messa a verbale e subito dopo gli agenti se ne andarono.

Era molto tardi quasi mezzanotte, e lui era molto stanco,  avrebbe voluto andare  subito a letto, purtroppo, però a quell'ora nessun fabbro, sarebbe stato disponibile per sistemare il danno, per cui piazzò davanti alla porta un bel mobile pesante.... e si chiuse a chiave nella sua camera.

La situazione gli aveva creato una certa apprensione, aveva paura che quegli stessi ignoti potessero tornare durante la notte, ma grazie al cielo non accadde nulla, in pratica non riuscì a dormire quasi per nulla e la mattina presto, si alzò assonnato e sfinito, si fece il suo solito caffè e attese un'orario decente per chiamare un fabbro di sua fiducia.

Avvisò i suoi collaboratori dell'accaduto e attese pazientemente l'arrivo del fabbro.

Filippo pensò che il quadro era poco confortante, cosa stavano cercando all'interno del suo appartamento? Non avevano rubato nulla perché erano stati disturbati da qualcosa, oppure cercavano ben altro? 

In effetti, il suo mestiere era piuttosto delicato, "ingegnere aerospaziale" sorrise ironicamente, i suoi progetti erano ben custoditi tra mura sicure...possibile che qualcuno avesse pensato che si portava il lavoro a casa?, Nulla di tutto ciò, non era così stupido, in casa sua non esisteva neppure un computer, per non cedere alla tentazione di lavorare nel suo tempo libero.

Tutto si risolse per il meglio, almeno apparentemente, dal momento che dopo venti giorni Filippo sparì dalla circolazione ed i suoi genitori, spaventati denunciarono la sua scomparsa alla polizia.

L'indagine passò per forza di cose, nelle mani della polizia segreta, che appurò l'esistenza di un progetto molto particolare, visionario ed ancora incompiuto, presso un'agenzia nella quale lavorava Filippo insieme ad altri collaboratori.
"Uno strano prototipo, una specie di gigantesco stargate, per viaggiare nel tempo" però ancora non testato da alcun essere umano, si trovava in quel laboratorio immenso, persino loro, "i poliziotti speciali", restarono senza fiato davanti a quel marchingegno incomprensibile, che pensavano esistesse solo nei film di fantascienza, domandarono se fosse realmente funzionante, uno stretto collaboratore di Filippo, dichiarò che teoricamente il progetto era quasi concluso, mancava ancora il collaudo da parte di esseri umani volontari. "Purtroppo, non avevano trovato nessun volontario senziente, erano stati utilizzati  solo degli oggetti, che avevano confermato il successo del viaggio nel tempo (passato e futuro), grazie ad una registrazione annessa al loro interno.

Tutto ciò era stato possibile grazie alla collaborazione di più menti geniali, anche se era stato Filippo ad aver creato il prototipo originario, al quale avevano apportato successivamente molte modifiche..., ora era perfettamente funzionante almeno con gli oggetti ....., un trasporto istantaneo ed indolore, attraverso lo spazio ed il tempo, vi era poi, un altro prototipo in un'altra agenzia, distante 300 km., ed erano anche riusciti ad inviare oggetti di vario tipo, da uno stargate all'altro....senza alcun problema, senza alcuna modificazione atomica.

Attraverso i computer erano in grado di seguire il percorso dell'oggetto, e di richiamarlo presso uno dei due stargate...Filippo aveva più volte chiesto ai capi, di sperimentare in prima persona il suo progetto, ma non gli avevano mai accordato il permesso, lo consideravano "troppo pericoloso".

I tre agenti (segreti), compresero di trovarsi in una situazione off-limits, le ragioni della scomparsa dell'ingegnere potevano essere solo due: (non che occorresse una grande intelligenza).....

- rapimento da parte delle mille organizzazioni che rincorrevano lo stesso obbiettivo;
- oppure la sperimentazione diretta dello stesso ingegnere, che sembrava essersi dissolto nel nulla.

Per garantire la sicurezza, richiamarono forze militari? altrettanto segrete,
per sorvegliare giorno e notte i laboratori....ed alcuni scienziati di loro conoscenza, che non sembrarono meravigliarsi troppo davanti a quei giganteschi portali, anzi, sapevano farli funzionare senza problemi e sorpresa, trasportarono altre attrezzature in quel laboratorio, che agganciarono agli stargate. Alla fine riuscirono ad individuare la fuga nel futuro di Filippo, esattamente nel 2070, e per riportarlo indietro furono inviati dei soldati, che attraversarono senza alcuna apprensione gli stargate, davanti al volto stravolto dei collaboratori di Filippo, che pensavano di essere stati i primi ad inventare qualcosa di rivoluzionario.

Cosa avrà scoperto, Filippo nel 2070? Dal momento che pur avendone la possibilità, non volle ritornare indietro nella sua epoca? e anzi, cercherà di far perdere le sue tracce in tutti modi? 

Scoprirà sicuramente, di non essere stato il primo? E molto altro..
Questa storia non finirà così....

martedì 4 dicembre 2012

Viaggiatori del tempo quanto possibile?



Mentre noi ci stiamo chiedendo ancora se siano possibili i viaggi nel tempo leggi qui, qualcuno è sicuro che siano possibili eccome, anzi, che vi siano stati e forse vi sono ancora nel nostro mondo dei viaggiatori del tempo.

Personalmente penso che questi viaggiatori se veramente esistono, non solo non appartengano al nostro tempo, ma neppure alla nostra dimensione, ma provengano da altri mondi ...da chissà dove...

Tuttavia, non posso neppure escludere, che vi siano dei strani racconti, che se veri, potrebbero dimostrare che il viaggio nel tempo, non ha neppure la necessità di strani marchingegni, ma di una anomalia nel tessuto spazio-temporale, ho letto ad esempio su XTime, la strana storia di un aereo di linea Aviaco che entrando in una nuvola biancastra, perse completamente i contatti con le torri di controllo, uscito dalla nuvola tutto riprese a funzionare perfettamente, ma vi era un particolare alquanto strano, l'aereo aveva consumato carburante come se il tempo impiegato nel suo percorso, fosse 35 minuti, cosa impossibile, dal momento che avrebbe dovuto essere ben più lontano dal luogo in cui si trovava.

Non è certo l'unica storia, ed in fondo non avrebbe alcun senso raccontare bufale di questo tipo, specialmente mentre sei su un aereo di linea con destinazione prestabilita.

Come possiamo spiegare una storia simile, cosa potrebbe essere veramente accaduto? Che l'aereo abbia viaggiato in una dimensione ed un tempo completamenti differenti? Ciò significherebbe che nel nostro stesso pianeta ed anche nel cielo si potrebbero aprire finestre spazio-temporali, spontaneamente, senza alcun intervento umano o non umano?

Altrettanto intriganti sono le storie di persone, che raccontano di essere arrivate nel nostro mondo in questo tempo, peccato che le loro storie, siano molto difficili da provare....ma anche da negare completamente.

Vi sono state scomparse istantanee di persone, sotto gli occhi di più testimoni, generalmente mai più ritrovate...., possibile che tutti volessero coprire un misfatto? Se non siamo in presenza di un crimine,  ciò  significherebbe che la nostra realtà non è poi così compatta come siamo abituati a credere.

Di contro vi sono scienziati che ritengono che il viaggio nel tempo non sia affatto impossibile, ma non spontaneamente...., con un vero e proprio marchingegno ....

Ed i famosi ed impossibili reperti di una era troppo moderna, potrebbero trovare una spiegazione plausibile....se vi fossero viaggiatori del tempo? Sicuramente ....

Forse noi non sappiamo troppe cose, e nessuno ci darà un'informazione del genere, tutta le nostre sicurezze crollerebbero...., la nostra stessa realtà sarebbe in pericolo....Ma in fondo che razza di realtà stiamo vivendo? La nostra epoca non è certo da considerarsi speciale....

E se poi scoprissimo che in fondo noi tutti, oltre a viaggiare sul pianeta terra siamo anche dei viaggiatori spazio-temporali....provenienti da chissà dove?
Intrappolati in questa dimensione, fino al momento della nostra dipartita....?

sabato 1 dicembre 2012

Intelligente da morire



Le informazioni che giungono fino a noi, sono davvero poco confortanti, omicidi, sparizioni, e suicidi, la cosa tristissima che spesso chi decide di terminare la propria vita è proprio un giovane adolescente, spesso molto dotato ed intelligente, gentile e rispettoso verso altri, che proprio per la sua diversità e sensibilità, viene deriso dai compagni.

Quanta stupidità ci vuole per uccidere così indirettamente? Quanta ignoranza   ed insensibilità occorre per costringere al muro una creatura intelligente e troppo sensibile?

Chi è molto intelligente, spesso associa questa qualità ad una sensibilità superiore, perché intelligenza, non significa saper risolvere operazioni matematiche particolari e complesse, oggi i computer sanno fare di meglio, perché intelligenza non significa saper uniformarsi ed avere la meglio su questa vita illusoria e senza valori veri...

Chi è sensibile e veramente intelligente sa, che esiste molto altro, e che occorre uscire dai binari imposti da certe regole superficiali dettate dalla società, e per fare ciò non potrà mai uniformarsi alla mentalità altrui e rincorrere il modello vincente ....o l'oggetto firmato. Il suo grande disagio è già quello di capire prima degli altri le trappole di questa realtà ., ma non avere sufficiente forza per stare da solo.....emotivamente è sempre un adolescente anche se troppo intelligente.

Trovo molto ipocrita chi dopo aver deriso e messo in disparte una persona, si unisce per compiangerla dopo la sua morte.

Certo non tutti hanno il beneficio di una coscienza viva ed attiva, che alimenta intelligenza e sensibilità, forse è questo il motivo per cui disprezzano chi invece ne è dotato? Eppure vi assicuro che stare accanto a chi ha grande sensibilità significa imparare ed assorbire quei filamenti d'oro, una occasione irripetibile.

Vorrei che le persone sensibili fossero protette, che le persone dotate fossero aiutate a sviluppare al meglio i propri talenti, senza incorrere nell'invidia o nel disprezzo di chi è "normale" e vorrebbe uniformare qualcuno che è ""diverso"", e questa diversità la estendo a 360 gradi...

Vorrei che chi deride l'altro, si svegliasse, ed iniziasse a deridere se stesso,  la sua limitazione è evidente in quella sciocca derisione e compatimento...
Chi isola un altro per la sua diversità, chi lo deride, chi lo minaccia, prima o poi incontrerà la vita che non lo perdonerà mai, per aver ucciso seppur indirettamente uno dei suoi figli più amati.....

La vera intelligenza...non è mai dissociata dalla sensibilità.

giovedì 29 novembre 2012

Il Giornalista e la vampira 4^ parte


Prima di iniziare a leggere questa quarta parte, vi invito a leggere la prima, la seconda e la terza

Giovanni, attese con impazienza il nuovo contatto con Elysia, voleva incontrarla, verificare chi fosse realmente, se non fosse stato certo dell'esistenza di certe specie sulla terra, avrebbe dato per scontata la burla o comunque un simpatico scherzo, ma il dubbio, lo aveva ancorato a lei a "Elysia" che non si fece attendere poi così tanto e gli scrisse:

 Ciao Giovanni, vorrei ricordarti che noi non siamo i classici vampiri,...il vampiro è una figura che è stata data a certi lati della nostra natura , catturata dallo sguardo degli uomini , loro poi hanno completato le parti mancanti del puzzle della nostra identità a loro piacimento e per questo che se mi confronti,  da quello che ti ho scritto , non troverai uguaglianza tra lo stereotipo del vampiro e la nostra storia , comunque , non sapevo dell'esistenza di un libro che avesse menzionato la croce nera , forse il nome è stato azzeccato o forse chi lo ha scritto è a conoscenza di qualcosa su di noi.

Ma veniamo al nostro incontro, tu dove preferiresti che avvenisse? In un luogo pubblico oppure in un luogo appartato? Per me va bene tutto, anzi decidi tu, però ricordati l'avvertimento precedente, "vicino a me non sarai mai al sicuro..."



Giovanni, al ricevimento della e-mail, sorrise, Elysia aveva delegato a lui la scelta del luogo e lui lo avrebbe scelto con cura, sicuramente lo voleva appartato, lontano da occhi indiscreti, chissà se invitarla a casa sua, sarebbe stata la migliore soluzione....Chiese la sua disponibilità e Giovanni si meravigliò di non aver trovato in lei alcuna resistenza, le inviò il suo indirizzo con il giorno e l'ora;  l'incontro sarebbe avvenuto il giorno dopo nella tarda serata. 

Erano già le 22, e Giovanni gironzolava impaziente nel suo grande appartamento arredato in stile antico, si stava chiedendo se Elysia si sarebbe veramente fatta viva, quando sentì suonare il campanello....aprì immediatamente,  se la vide arrivare in casa in un lampo, era: "bellissima, alta, con fluenti capelli neri, occhi come la brace, ed un corpo da modella, fasciata in aderenti pantaloni in pelle, con stivali da motociclista e una semplice maglietta nera" " oltre ogni aspettativa", si guardarono per nulla imbarazzati...., anche lei rimase piacevolmente sorpresa davanti a quell'uomo molto alto ed attraente, poi Giovanni le chiese di accomodarsi, e lei lo fece ...., senza darle neppure il tempo di parlare, le consegnò subito un coltellino..."Elysia" lo prese e lo affondò con violenza nella sua mano, procurandosi un taglio molto profondo, che "si richiuse all'istante"....Giovanni fu sorpreso, ma non troppo, una parte di lui le aveva sempre creduto. 

Giovanni dopo un mistico silenzio, le chiese chi fosse Michele, forse una creatura aliena, appartenente ad altri mondi, o una specie sconosciuta sulla terra.
Elysia gli rispose:

riguardo a Michele posso solo dirti che lui ha 990 anni, ma non è nato così, prima era un essere umano, fu trasformato da qualcuno che solo Michele conobbe sulla terra, ma lui dopo la trasformazione di Michele è morto, per cause del tutto sconosciute, oltre Michele nessuno lo aveva mai conosciuto, quindi non sappiamo quale possa essere la reale origine della nostra specie, abbiamo provato a cercare segni nelle culture e nei popoli antichi, ma non abbiamo trovato nessun riferimento, come se la nostra razza fosse nata dal nulla, tanto che il 1° di noi come vivente è per noi un vero "enigma" sappiamo che ... la nostra specie  è " piuttosto giovane" l'età si aggira al massimo sui 2000 anni. Ecco per me  Michele, rappresenta il primo...anche se so benissimo che non lo è stato, lui è un trasformato proprio come me, il suo aspetto è notevole : alto capelli biondo tendente al cenere  occhi blu intenso, non è però il mio compagno.

Io vivo bene nella mia città attuale, è carino come luogo, c'è molto cibo e vi sono per noi ottimi punti di ritrovo. Mi diverto, studio insieme ad altri esseri umani, ma oltre ai cacciatori, a volte dobbiamo fare attenzione anche ad altre creature, alle quali voi oggi non credereste mai,  esistono dei precisi piani territoriali, che sia la nostra specie che le altre devono rispettare, per una pacifica convivenza...

Elysia disse a Giovanni ricorda sempre questa frase:

"Un raggio perlaceo penetra l'oscurità, un ululato squarcia il silenzio della notte, la luna manda il suo richiamo, un'ombra tra le ombre, denti che scintillano, poteri che uccidono, artigli e morsi sulla tua carne....
E' notte, è buio il cielo, è arrivato il momento degli esseri sovrannaturali"

Giovanni le chiese allora se avrebbe dovuto avere paura, dal momento che ora sapeva della loro reale esistenza.

Elysia sorrise con candore, e lo tranquillizzò, non hai nulla da temere da noi, ma fai attenzione..., vi sono creature molto sanguinarie, ti sei occupato di cronaca nera, giusto? Giovanni rispose: "in effetti sì, e vi sono stati delitti o scomparse misteriose che nessuno è mai riuscito a risolvere" ma cosa significa  questo?, che alcuni delitti o scomparse, sono attribuibili a certe creature di cui parlavi prima?

Elysia non rispose, e lo salutò, mentre repentinamente, usciva dal suo appartamento..."ma prima gli mandò un bacio con le mani, e lo avvertì di essere sempre molto prudente, chissà forse un giorno si sarebbero rivisti", "forse...."