lunedì 1 maggio 2017

Conoscere nuove visioni






E' davvero triste, notare che su un articolo importante come questo, postato nel 2013, ci sono solo tre commenti, più un quarto il mio.... Ci sono tanti post di questo tipo importanti, senza commenti, pensate forse che questa sia fantascienza?

Come può esservi un vero risveglio, se le persone non sanno ancora cosa sono realmente?  Se continuano a pensare di essere solide, fisiche, pezzi di carne e nient'altro.

Dobbiamo domandarci, il motivo per cui, tanti esseri umani sono all'oscuro, sapere chi siamo, potrebbe cambiare la nostra visione della vita, e permetterci di decidere diversamente. 

La storia del contenitore dell'anima, ormai è obsoleta, tuttavia molti continuano imperterriti, ad offrire questa come loro visione,  loro credo.

Eppure Gesù stesso  ben duemila anni fa disse qualcosa di importante :

che è un miracolo quando lo spirito si fa carne, ma è un miracolo ancor più grande, quando la carne si trasforma in spirito... 


Sono per la libertà assoluta di pensiero, ma non per quella basata sulla ignoranza, oggi dovrebbe essere sostituita da una consapevolezza maggiore, una conoscenza di base,  un sacrosanto diritto soprattutto per i bambini.
Tutti ne hanno pieno diritto.

Avere una  base di partenza, penso sia necessario, poi ognuno di noi sa, che conoscere tutto è impossibile, e che molti misteri resteranno tali, chissà per quanto tempo. (Anche se penso che il tempo sia un'altra illusione).

Forse tutti noi, siamo qui per cambiare le cose,  ma senza le coordinate giuste, come pensiamo di percorrere la giusta via?

Forse allora l'amore non basta? Niente affatto, l'amore vero, conduce alla conoscenza quella vera, anche se ti farà sempre dubitare delle tue interpretazioni della verità, e questo ti consentirà di superare le tue stesse convinzioni.

Tutto è molto più straordinario, di ciò che immaginiamo.
Leggetevi anche questo, ne vale la pena  leggi qui

5 commenti:

  1. Non a caso esiste da sempre la distinzione tra esoterico ed essoterico...

    RispondiElimina
  2. Grazie Ivano, ma oggi questo salto dovrebbe essere molto più lieve....

    RispondiElimina
  3. Può darsi, ma il pensiero dominante rimane comunque quello trasmesso dall'educazione scolastica e dalla televisione.

    RispondiElimina
  4. Purtroppo hai ragione, ma si può estendere...grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, grazie a te per il tuo bel blog :-)

      Elimina