sabato 9 febbraio 2013

Quei strani sospiri dal sepolcro



Questa storia dalla quale oggi mi sto ispirando "sospiri dal sepolcro" fu riportata sul Giornale dei Misteri (nel numero 442 di ottobre 2008)  a cura di Matteo Agosti, non è molto conosciuta su internet, e credo che sicuramente potrà ancora destare un interesse notevole, dal momento che il mistero non è mai stato svelato.

Le indagini sul luogo e la raccolta delle testimonianze, furono svolte appunto dallo stesso Matteo Agosti, che si recò sul luogo. 

Tutto nacque da una dichiarazione a lui fatta, di F.D., nativo di Lione e residente sul Naviglio Pavese : "Sa una notte giorni addietro sono stato là...ho udito rumori e sospiri provenienti dalla tomba del barone e della baronessa"

Ma il ricercatore, che conosceva bene quella vicenda, sapeva che si era conclusa in un nulla di fatto, una vera bolla di sapone, F.D., confidò che lui era un appassionato di fenomeni paranormali legati ai cimiteri, e garantì che in realtà tutto era stato insabbiato dai Carabinieri del luogo, non volevano folle e curiosi intorno a quel sepolcro, tanto che si giustificarono quei sospiri, con la presenza di un nido di gufi.

Ma da altre indagini compiute da una signora M.T. scoprirono che non era affatto un nido di gufi, ma di rondini in più abbandonato, inoltre lei stessa, rimase nel cimitero fino al crepuscolo e cercò altri nidi, altri uccelli, non ve ne era alcuna traccia, stava  appunto andando via, quando udì un rumore sordo come se qualcuno grattasse su una superficie solida, ciò accadeva sul retro del sepolcro del barone....ed il rumore aumentò, tanto da farla scappare.

L'espediente gufi, aveva convinto tutti, non vi era più nessuno a curiosare in quel cimitero, nei pressi del sepolcro dei baroni Weiss. 

Immaginiamo quindi la meraviglia del paese di Zignasco, nell'osservare che qualcuno, in questo caso " Matteo Agosti", invece desiderava compiere ulteriori indagini, fu addirittura ricevuto dal sindaco, ma nel paese l'argomento non era affatto gradito, volevano dimenticare quei " presunti fenomeni paranormali" iniziati nel 1980 di cui raccontavano : " 1980 festa patronale, tutta la gente di Bombardone stava banchettando intorno alla chiesa, quando sopraggiunsero grida di amici spaventati e singhiozzanti, raccontarono di aver udito rumori provenire dall'interno del sepolcro dei baroni Weiss. Fine della festa, tutto il paese si precipitò davanti alla tomba: quei rumori, quel respirare, lo sentivano tutti. Passarono solo due giorni, a Bombardone arrivarono persone da ogni luogo, e con il tempo queste visite al cimitero, divennero insostenibili, tanto che dovettero intervenire i Carabinieri" I fenomeni  durarono per un decennio, ed il paese volle dimenticare anche i baroni e quel sepolcro.

Ma chi erano questi baroni Weiss? Lui  nacque nel 1863 ed era di famiglia altolocata e di origine austriaca, fu una persona colta, illustre, straordinaria e generosa, profondamente amante della conoscenza, aveva in effetti una passione incredibile per i libri e lei  "Giselda",  era una ballerina di ceto sociale basso, scoperta dal barone in uno spettacolo teatrale, una vera favola di cenerentola, un amore fuori dalle righe, specialmente in quei tempi, regolati da vincoli ristretti.  Un grande amore dunque?

Intervenne anche una medium A. M che era convinta che il respiro appartenesse alla baronessa che stava cercando in quella tomba l'anima di suo marito, un uomo che prima di morire espresse la volontà di apporre le lettere alfa ed omega sulle lapidi delle tombe, in seguito nel 1980 la lettera omega fu trafugata da ignoti ed ecco che iniziarono i famosi eventi paranormali. Le lettere alfa ed omega rappresentano la fine e l'inizio della legge causa ed effetto dell'eternità universale. Il ricercatore infatti si chiese se il barone non avesse giurato vita ed amore eterno alla baronessa? 

Il finale della storia fu che Matteo Agosti, si recò insieme al sindaco presso la famosa corte del barone, la villa in un evidente stato di decadenza sembrava abitata da misteriosi inquilini, dei quali nessuno osò far menzione, tanto che nessuno si recava mai in quel luogo. Una cosa è certa, gli abitanti del paese non vogliono che visitatori di altri luoghi disturbino il sonno dei baroni, ed alcuni anziani invitarono il ricercatore a lasciar perdere ed a tornare a casa sua.

Conclusioni
Naturalmente, prima di provare a chiedermi ed a chiedervi, cosa possa essere realmente accaduto, vorrei ringraziare il giornale dei misteri, e Matteo Agosti per la sua indagine e sperare che nessuno si senta offeso, se a distanza di cinque anni dall'articolo, una umile blogger amatoriale, sta tentando di esaminare il caso...proviamo per esclusione?


  1. Escludiamo subito l'intervento dei gufi;
  2. Vogliamo escludere anche un tentativo da parte di balordi di creare un pandemonio del genere? magari con qualche marchingegno nascosto?
  3. Qualche fenomeno naturale, che generalmente si manifesta più facilmente su montagne, radure, un gas sotterraneo che sembra manifestarsi con una specie di sospiro? Il caso si svolge in un cimitero e presso il sepolcro ormai antico....
  4. Malfattori che lavoravano (illegalmente) all'interno del sepolcro? I fenomeni non sarebbero durati certo dieci anni non vi pare?


A questo punto seguiamo la pista paranormale, dobbiamo pensare che gli spiriti inquieti dei baroni, si manifestassero veramente in quel luogo? Ove il barone aveva inserito i sigilli alfa e omega? proprio quando l'omega era stato sottratto dal sepolcro? 
Sappiamo che residue energie psichiche possono interagire con questa realtà, purtroppo quando tutto ciò accadde, le persone non erano pronte a compiere indagini approfondite su una attività elettromagnetica, a misurare i campi elettromagnetici per capire cosa stesse realmente accadendo, per cui oggi sarebbe assai arduo entrare nel vivo del fenomeno.


Questa storia dunque rimarrà sospesa per sempre? Come la maggioranza dei fenomeni paranormali del resto, le storie di fantasmi che gravitano su antichi castelli o case abbandonate e non solo...

Certo le registrazioni, le fotografie, le misurazioni dei campi elettromagnetici, ci possono aiutare a determinare l'esistenza di anomalie, qualcosa che non appartiene a questa dimensione, ma chi ama il mistero, sa bene che vi sono più dimensioni che convivono insieme e che a volte, meno male, queste  stesse dimensioni si incontrano e danno vita a fenomeni inspiegabili....e strani

Se avete qualche ipotesi, commentate..

16 commenti:

  1. beh questa storia non la conoscevo affatto, grazie per averla fatta conoscere! io propendo ovviamnete per la pista paranormale, e credo proprio si tratti degli spiriti dei baroni che non trovano ancora pace...grazie della condivisione, un abbbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Donata, sono felice che tu non la conosca, ho pensato proprio a te ...è piuttosto intrigante, peccato che oggi non si possa indagare sul campo.
      Grazie ricambio con tutto il cuore l'abbraccio.

      Elimina
  2. Non la conoscevo neanche io, in fondo è una storia d'amore che chissà prosegue anche nell'aldilà... Un salutone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Max sei un romantico e si vede, ma potrebbe darsi
      Ciao
      Angie

      Elimina
  3. Daniela,l'amore vero e puro forse va oltre le barriere della morte.Un caro saluto.Emilio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emilio penso che l'amore sia l'unica salvezza.
      Ciao

      Elimina
  4. Emilio,credo proprio di si'Daniela in questa e anche nell'altra vita.Ti saluto dolce angelo custode

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come fai a saperlo? no sto scherzando un saluto dolce anche a te.

      Elimina
  5. Bella storia, propendo anche io per l'ipotesi dell'amore che abbatte tutte le barriere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene questa è una storia vera, e ti inserirò nel libro dei romantici, grazie mille Nick.
      Ciao

      Elimina
  6. Io dal mio lato scettico, pur trovando la storia romantica e struggente, propendo per il marchingegno.
    Qualcosa durato negli anni, tramandato a più persone per sbeffeggiare il paese.
    Nesuno ha mai pensato di aprire le tombe?
    Scusa oggi ho la febbre e non connetto tanto bene, ma il paese dove ci sono queste tombe qual'è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il paese era Bombardone, qualche marchingegno per sbeffeggiare il paese? Mah!! x 10 anni ?
      Non so, mi pare improbabile come soluzione, però a questo mondo tutto è possibile..
      Grazie Lady
      Angie

      Elimina
  7. LA MORTE NON E'NIENTE SONO SOLO SCIVOLATO NELLA STANZA ACCANTO.PERCHE'DOVREI ESSERE FUORI DAI TUOI PENSIERI E DALLA TUA MENTE SOLO PERCHE'SONO FUORI DALLA TUA VISTA.RASSICURATI,VA TUTTO BENE,RITROVERAI IL MIO CUORE,ASCIUGA LE TUE LACRIME E NON PIANGERE SE MI AMI,IL TUO SORRISO E'LA MIA PACE.-H.E.HOLLAND.UN SALUTO EMILIO.

    RispondiElimina
  8. E' veramente bellissima Grazie Emilio

    RispondiElimina
  9. Cara Angie, di fronte a certi misteri possiamo solo
    ipotizzare e null' altro
    Ma vorrei credere all'Amore che non muore mai, e va oltre i confini di questo spazio umano

    Ti auguro una serena sera
    Bacione
    Sentimental

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il credere nell'amore è sempre una buona cosa amica mia. Ricambio il bacione buona serata a te.

      Elimina