domenica 20 luglio 2014

Cosa esiste oltre l'universo o multiverso?





Porsi una domanda del genere è da pazzi?, cosa c'è oltre il nostro universo? Probabilmente è vero, dire universo è restrittivo, probabile che vi siano più universi, e dunque occorrerebbe dire "multiverso". Quindi potrebbe essere che oltre l'universo in cui viviamo, non vi sia altro che un altro universo e così via...?

Ma oltre il multiverso, c'è davvero il nulla? Oppure semplicemente la causa primaria e originaria da cui tutto è scaturito?

La nostra pur fertile immaginazione, davanti a questa domanda, perde i colpi, e non sa dove appoggiarsi, i nostri antichi uomini di sapere, l'esoterismo, la scienza e persino la fantascienza, si fermano..., o comunque non sanno quale possa essere una ipotesi plausibile.
Come è possibile dare una risposta plausibile? In fin dei conti siamo in grado di utilizzare solo una minima parte della potenzialità del nostro cervello, non sappiamo neppure cosa siamo e quale sia la nostra reale origine, e poi si può veramente spiegare un effetto senza conoscerne la causa?.

Eppure stranamente è così, l'umanità tenta di spiegare gli effetti, e non la causa principale che ha dato origine a tutto ciò che per noi è un grande mistero.

Vi sono altre persone che si pongono una domanda così? Eccome, leggete queste discussioni.

L'unico modo possibile di formulare una ipotesi, per noi è quella di rovistare nella nostra mente, o affidarsi a qualcosa che esula da lei, la nostra mente ci riporterà all'inizio, al famoso big bang di cui nessuno, oggi, è tanto più sicuro, oppure alla suggestiva ipotesi visionaria che tutto sia un ologramma, dunque solo una infinita illusione, alla quale tutti senza eccezione alcuna, inconsapevolmente partecipiamo.

Ma entrambe hanno necessità di una causa che le faccia vivere, nulla può essere senza causa, oppure anche questa mia asserzione potrebbe essere un ragionamento troppo umano?

Se ci affidassimo a qualcosa che esula dalla nostra mente e da spiegazioni troppo razionali, è ancora più pazzesco pensare che oltre tutto questo scenario, esista una Ineffabile Intelligenza che in qualche modo, rifletta se stessa? nella sua creazione?
Inoltre, questa Intelligenza, è la causa originaria o vi è ancora dell'altro?

In un quadro così misterioso, si introduce qualcosa di assai più misterioso...sentito mai parlare della coscienza assoluta?

E' inevitabile, non esiste risposta certa, ma vi sono indizi sparsi sul pianeta, nelle galassie, nel nostro universo, e nel multiverso, che qualcosa di incredibilmente meraviglioso, sia accaduto e stia accadendo, l'importante è non fermarsi agli effetti, ma considerare sempre, che vi sono cause relative e cause assolute....ad esempio: noi siamo figli dei nostri genitori, ma anche del mondo, composti della stessa materia delle stelle e non solo...


13 commenti:

  1. Daniela, io credo sinceramente come tu hai già anticipato nell'articolo che dare una risposta a questo tipo di domande almeno per adesso sia molto difficile per la nostra limitata scienza tradizionale che ha fondato il suo personale concetto di realtà esclusivamente sulla prova scientifica ad ogni costo e quindi io penso che l'unica scienza che attualmente possa fornire alla nostra umanità assetata di conoscenza. questo tipo di risposta e di prova sia solo ed esclusivamente la Fisica Quantistica e cioè una scienza che nel suo metodo d'indagine non esclude nulla a priori e che io amo definire la scienza dell'impossibile,nel senso che tutto quello che per la scienza tradizionale sembra assurdo e che quindi non può assolutamente esistere, invece per chi studia il mondo misterioso dei quanti potrebbe essere il contrario e in effetti sono proprio questi ricercatori dalla mente aperta che stanno cercando di dimostrare che il grande mistico Giordano Bruno quando nei suoi libri parlava dell'esistenza di infiniti mondi e di infiniti universi aveva perfettamente ragione.Quindi a mio avviso, bisogna fornire questo particolare tipo di scienza di tutti i mezzi d'indagine moderna più avanzati e sofisticati e sono convinto che usando tanta pazienza e lungimiranza, un giorno non molto lontano molte porte del mistero ora ermeticamente chiuse finalmente si apriranno e molte domande avranno le loro legittime risposte.Un Saluto,Emilio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se sapremo mai...
      Ciao Emilio

      Elimina
  2. Davvero cara Daniela non sai cosa esiste oltre l'Universo ? Eeeeeh... ma allora. ditelo.....Scherzo...
    E chi lo sa. Non possiamo fare altro che sponsorizzare l'una o l'altra ipotesi.
    Partiamo da lontano, dalla nostra Terra che orbita attorno al Sole a 100.000 km. orari. Il nostro Sistema Solare ad 800.000 attorno al centro della nostra galassia, la quale si trova in "viaggio" verso la Costellazione Virgo, in direzione di un gruppo di galassie di cui facciamo parte come una confederazione alla velocità di circa 2.000.000 di km orari.

    Le stesse cose avvengono per altri Sistemi Stellari che tendono a raggrupparsi in galassie, le quali tendono ad associarsiin un gruppi, i quali a loro volta vanno ad unirsi in Ammassi e Superammassi di galassie,...e chi più ne ha più ne metta...

    Accade che certe galassie si scontrino fra di loro formandone così un'altra più grande. Capita quando ci si distrae alla guida...ma questi "incidenti" sono solo di carattere "regionale". In realtà le popolazioni galattiche si allontanano l'una dall'altra a velocità che sfiorano quella della luce allargandosi come fossero su un pallone in gonfiamento. Già qui la mente umana fa fatica a seguire, ma non è che l'a b c cosmico. Considerando però la teoria della relatività generale, questo nostro universo composto da circa 100.000 miliardi di galassie, risulterebbe STATICO, cioè come un immenso pallone immobile.

    Altre teorie più moderne lo vorrebbero invece vorticante su se stesso e inclinato. I multiuniversi nascono da questa inclinante...teoria, e cioè, se l'Universo gira come una trottola su se stesso in modo mutevolmente anomalo, significherebbe che subisce una perturbazione da un fattore esterno, da qui è facile postulare che dunque non è vero che oltre i confini di questo nostro Universo non c'è nulla,ma che il nostro Universo subisce interferenze da parte di un'altro (ALTRI??) Universo invisibile.

    Naturalmente questa è una teoria che potrebbe conciliare se questo (questi) universo fosse in possesso di una differente dimensione spazio-temporale, pur logicamente NON rilevabile dai nostri insufficienti strumenti. Ma potrebbe pur essere a sè stante, e tuttavia gravitazionalmente interferirebbe con il nostro, dovendo avere pure le medesime o altre caratteristiche spazio-temporali.

    Per tanti versi verrebbero spiegate certe risonanze parapsicologiche. Dove molto scorrerebbe in parallelo, dove la farebbe da padrona quel vuoto che non è vuoto, ma una continua "energia fluttuante" che diventa materia, fonte stessa della Creazione, anche se a ben vedere nell'Universo attuale, troppe cose (per i nostri parametri di valutazione) non sono state fatte nel verso giusto, tanto è vero che siamo costretti a sognare un...Paradiso.
    Alla prossima
    Malles

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Porca l'oca!!!!!!!!!!!! che è successo???????????
    non lo so ma chiedo umilmente pietà...

    RispondiElimina
  6. tu volei e'sse siuro che si apisse icconcetto...!:-))))

    RispondiElimina
  7. A' Stè damme quarche ortiga che mmè vojo fustigà, 'essò er Malles da Venosta...serà er cardo ...serà

    RispondiElimina
  8. Cara Amica
    Non abbiamo certezze di nulla
    L' unica,nel nostro piccolo mondo è la morte ( almeno quella fisica)
    Con affetto, ti lascio un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gina cara, purtroppo hai ragione, pensavo tu fossi in ferie....
      Ricambio il tuo abbraccio forte forte...

      Elimina
    2. Grazie per il cancellino cara Daniela...Ho scoperto la...colpevole, è sangue del mio sangue e piume delle mie piume: la mia bambina, la quale aveva approfittato di una mia breve assenza.

      Approfitto pure (se me lo consenti) della presenza di Gina in arte Sentimental per una breve poesiola che dedico a lei, a te e a tutte le donne del tuo impegnativo blog, con l'augurio di non demordere.

      La mia libertà

      la mia libertà
      è una farfalla lieve
      che scivola
      fra le tue mani
      accarezza il tuo viso
      sfiora le tue labbra
      si posa
      sul tuo cuore.

      saluti. Malles

      Elimina
    3. Grazie Malles la poesia è bellissima, la tua bimba è meravigliosa, però spero che il mio blog non sia troppo impegnativo...
      Saluti cari a te e alla tua bimba

      Elimina