sabato 27 ottobre 2012

Dio e l'universo molto ordinato


E' un periodo un poco strano e devo dire che non passa giorno che io non legga qualcosa, vecchi articoli molto interessanti,  su riviste dei misteri ormai passate di moda...., in realtà vi è in loro materiale preziosissimo, che merita di essere ricordato....ad esempio l'articolo a cura di Giuseppe Vatinno : "Un universo molto ordinato", che potrete trovare sul numero del giornale dei Misteri del mese di giugno 2011 n. 472,  è davvero un grande peccato che tanti non possano leggerlo.... per cui sfiderò la sorte,  e riporterò le sue testuali parole:

L'universo come lo conosciamo attualmente , ha avuto origine da una immane esplosione cosmica 13,7 miliardi di anni fa. Cosa ci fosse prima è una domanda che fino a poco tempo fa sarebbe stata classificata nel campo della metafisica più provocatoria. Vi sono diverse teorie che ci fanno pensare che questa "energia", che poi compone l'intero nostro universo, prima del Bing Bang, facesse parte di uno stato diverso, chiamato "vuoto quantistico" e che poi, per fluttuazione quantistica sia "emersa", appunto con una esplosione a temperatura e densità infinita. Tuttavia la cosa che ci interessa evidenziare è che tale energia era, all'istante iniziale , estremamente "ordinata". Ma cosa intendiamo scientificamente con il termine "ordinata"? intendiamo a bassissima entropia, cioè una forma di energia molto utilizzabile per la genesi di un universo e della successiva vita.

E' notizia di un raffinamento del computo, dovuto al fisico inglese Roger Penrose, della probabilità che il nostro universo, sia emerso per puro caso: tale numero è : 1/10 (123), un valore mostruosamente piccolo; per scriverlo, non basterebbero tutte le particelle elementari che ci sono nel cosmo (ponendo un numero su ciascuna di esse), In pratica la probabilità che emergesse questo universo è, a tutti gli effetti zero.

Questo risultato naturalmente ci fa riflettere non solo per la piccolezza della probabilità, ma per il fatto che questo universo ospita forme coscienti. Il fatto che l'universo fosse così ordinato all'inizio, cioè a bassissima entropia, ha dato la possibilità che esistesse una seconda legge della termodinamica che dice appunto che in un universo chiuso, l'entropia, cioè la misura del disordine, può  solo aumentare per poi fermarsi quando l'universo stesso ha raggiunto l'equilibrio, che sfortunatamente coincide con la cosiddetta " morte termica". Nel frattempo tuttavia, questo cosmo ha già manifestato una forma di sè molto sofisticata e preziosa, quella della coscienza o meglio dell'autocoscienza. L'aumento locale di ordine che si manifesta nei viventi e in ispecie nell'uomo, non viola la seconda legge della termodinamica perchè l'aumento locale di ordine è "pagato" con un aumento globale di disordine, così come deve essere.

Cercherò ora di spiegare alcuni dettagli tecnici. In generale l'entropia è associata alla temperatura, maggiore è la temperatura, e maggiore è l'entropia; nell'istante del Big Bang, la temperatura era infinita, ma allora come facciamo a dire che l'entropia era bassissima? Semplice Infatti l'entropia totale per un universo appena nato era data da tue termini: quello usuale dell'entropia termica più un termine dovuto all'entropia gravitazionale che era bassissimo, essendo la gravità molto ordinata fin quando è diluita e non concentrata in massa. La formula che dà l'entropia dell'universo è stata dedotta da due fisici, Beckenstein e Hawking. Il fato quindi ha tirato a sorte una combinazione assolutamente rarissima e quando il fato fa di questi scherzi, in genere i fisici pensano che non si tratti del puro e semplice caso, ma che vi sia una forza all'opera che scelga tra le infinite probabilità, proprio quella che dà luogo al mondo che vediamo noi e che, incidentalmente, è proprio quello in cui si trova la forma più raffinata di essenza: l'autocoscienza, cioè la capacità dell'universo di divenire cosciente di se stesso. Naturalmente tale coincidenza, può indicare che effettivamente possa esistere un "essere" capace di provocare coscientemente tale evento praticamente impossibile: è quello che le religioni e le filosofie chiamano Dio o Assoluto, ma è significativo che anche la scienza, in modo rigoroso, possa giungere a supposizioni che, appunto sarebbero state bollate come "metafisica" solo qualche anno fa. Per completezza occorre anche però dire che esistono teorie che si riferiscono al "principio antropico" per cui tale coincidenza deriva dal fatto che esistano quasi  infiniti universi (chiamati multiversi) e noi osserviamo proprio questo perchè è l'unico in cui ci troviamo.


Fine dell'articolo.


Come commentare questo interessante articolo? Specialmente per dei profani come noi?
Utilizzando la nostra semplice materia grigia, non abituata a ragionamenti scientifici di questo livello...

Cosa sappiamo dell'universo oggi? Tutto sommato ancora troppo poco, purtroppo, tanto che la teoria del Bing Bang è stata rimessa in discussione, alcuni scienziati legati alla fisica quantistica visionaria, infatti, sostengono che il nostro universo non è altro che una replica di un altro universo, ormai giunto all'estrema espansione....

Dunque se ciò fosse vero, dovremmo rinunciare per sempre alla possibilità che esista un Assoluto ? Nessun Essere cosciente...o Dio?

Cosa è che ci impedisce di comprendere pienamente lo stato reale delle cose? Credo, che sia la nostra stessa mente, abituata a vedere la  fine di ogni evento...

Supponiamo che l'universo sia infinito, anzi che vi siano infiniti universi, che non esistano limiti....difficile da immaginare vero? Avete perfettamente ragione, noi conosciamo sempre un inizio e poi una fine, la nostra mente non  riesce a concepire qualcosa di diverso, credo che sia proprio questo il nostro problema...

Ma la nostra mente, non è infinita....., già, perché noi stessi poniamo dei limiti strutturali .., con i nostri dogmi, o a ciò che crediamo....

Persino immaginare qualcosa che non ha fine, ci fa girare la testa, ci pone in una condizione devastante......."non è per noi concepibile...."

Dobbiamo imparare a pensare diversamente, ad immaginare diversamente, cercando di comprendere, che i limiti di questo nostro piccolo mondo, sono scritti in noi in un codice genetico, a misura ....sulla base delle necessità...del nostro pianeta...., o molto peggio.....

Forse questo video potrebbe esserci di aiuto, per capire che anche i nostri stessi sensi, sono contro di noi...



 

Comunque sia, vi auguro davvero un buon fine settimana.

data 7 luglio 2013

Le persone si incontrano anche attraverso internet, ebbene Giuseppe Vatinno, mi ha contattata e mi ha ringraziato per aver scritto belle parole sul suo articolo, in realtà il suo articolo resta importante, anche senza il mio intervento, è una persona veramente speciale ed intelligente e voglio inserire qui il link ad un suo libro, prima di tutto per me, in modo che non possa perdere traccia e poi anche per qualcuno di voi che capiterà per caso qui su questo blog.
E'  davvero la prima volta che inserisco un link alla vendita di un libro, ma sinceramente questa persona merita questo ed altro,  clicca qui

 



6 commenti:

  1. Risposte
    1. Ci credo la prima parte mica l'ho scritta io.
      Ciao

      Elimina
  2. I all the time emailed this website post page to all my associates, for the reason
    that if like to read it afterward my links will too.
    my site > ausmalbild bagger

    RispondiElimina
  3. Ciao, carissima Amica, passo un attimo per augurarti una buona settimana e ogni bene (come sta la Tua Mamma?)
    Ritorno appena possibile
    Grazie, un bacione
    Gina

    Ps Il video è davvero interessante e mi lascia ancora di più "al buio"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gina, la mia mamma sta meglio, tu come stai?
      Un grande bacione a te.
      Angie

      Elimina
  4. Excellent web site you have here.. It's hard to find high quality writing like yours nowadays. I seriously appreciate individuals like you! Take care!!
    My blog descargar ares gratis

    RispondiElimina