sabato 22 marzo 2014

Dimensioni cosmiche



Ci sentiamo delle nullità quando pensiamo alle immensità dell'universo? 

Non importa, proviamo ad accantonare quella sensazione, dimentichiamoci

della nostra dimensione, scordiamoci di essere così piccoli ed entriamo nella 

sua essenza.

Siamo granellini è vero, ma molto complessi.... e con potenzialità inaspettate...

4 commenti:

  1. Ciao Angie, posti sempre video interessanti.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nick, video che interessano me e quindi condivido
      Buon fine settimana a te.

      Elimina
  2. Daniela,nei versi finali dell'Infinito Giacomo Leopardi di fronte all'immensità dell'universo da lui contemplato ebbe a pronunciare le seguenti parole.-E in questa immensità s'annega il pensier mio e il naufragar m'è dolce in questo mare e la dolcezza sublime che egli provava nel suo animo era data dalla consapevolezza di sentirsi anche egli parte integrante di quell'immensità e quindi anche lui non solo un piccolo granello di polvere ma anche e sopratutto umile figlio di colui dal quale tutto ha avuto origine.Un saluto,Emilio

    RispondiElimina
  3. Era un poeta sensibilissimo...

    RispondiElimina