domenica 21 dicembre 2014

Si può comunicare con chi è passato oltre?







Dio, non vuole che comunichiamo con chi è passato oltre?

Sembrerebbe che non sia affatto così, questa scrittura ridona speranza a chi ha perso una persona cara, chi siamo noi, per ridere o schernire, ciò che qui è stato scritto? Chi siamo noi, per giudicare falso il percorso di qualcun'altro?.

Il passaggio è sempre attraverso noi stessi,  ritenere qualcosa impossibile, Farà sì che lo sia davvero, affidarsi a quel nostro illimitato Essere Interiore, invece potrà sgretolare ogni muro.

Che l'impossibile diventi possibile, che le mura siano sgretolate per sempre e l'umanità ritrovi pace, che io e voi tutti si possa ritrovare una pace duratura.

Questa è la mia preghiera giornaliera, intanto leggete qui

Che il cuore ferito, sia risanato, che i confini siano cancellati, che l'illusione della separazione decada per sempre, e ogni creatura possa compiere la propria missione di amore...




10 commenti:

  1. Comunicare con chi non è più tra noi e il concetto dell'esistenza dello spirito e della sua sopravvivenza lo ritroviamo in tutte le religioni e culture fin dall'antichità, come anche,ad esempio negli Yamana, aborigeni della Terra del Fuoco in via d'estinzione.

    L'uomo comunque è conscio della sua irripetibilità, di un'esistenza individuale e profonda, che lo ha spinto a cercare la risposta all'eterno quesito che ci viene proposto dal mistero del nostro essere, dall'incognita del nostro futuro, dall'oscurità dell'origine della nostra sensazione di esistere. Sappiamo di non poter sfuggire alla morte fisica, ma non ci rassegnamo all'idea di perderci nel "nulla"...

    L'essere umano nel suo più recondito sentire, nelle sue più intime angosce, nelle sue speranze più profonde e ancestrali, ha sempre sentito, sperato, immaginato la possibilità di un'eterna esistenza, trascendente il mondo del sensibile, nasce così nell'individuo il misticismo, la necessità di guardare verso l'alto, in cerca di una conferma a questo suo "sentire".

    Gli iniziati non temono affatto la morte e non hanno bisogno di "comunicare", loro affrontano la morte come un viaggio verso terre sconosciute, un viaggio preparato e organizzato durante tutto l'arco della vita. Un saluto
    Malles

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CiaoF caro Malles,
      gli iniziati, quanti sono i veri iniziati?
      E' questo il grande quesito che sempre mi pongo...
      Gli iniziati non pensano agli altri che non lo sono?
      Un caro saluto a te ...pubblicherò gli auguri di buon Natale per tutti, ma nel caso che tu sia lontano, li inserisco proprio qui...
      Buon Natale Malles.

      Elimina
    2. Appproposito di Buon Natale, contraccambio gli auguri a te Daniela y a todos, magari con una poesiola che parte dall'albero di natale per arrivare fino all'estate, dove le foglie ci daranno nuovo ossigeno deliziandoci di verde riposante. Guardo avanti insomma...Ciao

      Le foglie come doni

      Appese come doni di Natale
      sussurrano le foglie al vento
      con sinuosi movimenti compiaciuti.
      Fitte tremolanti consorelle
      delle stelle su nel cielo.
      Ramificati brividi fronduti
      danno ristoro
      a chi passeggia accanto
      con verde naturale sentimento.
      Incisioni, scolpiti godimenti
      parlano inascoltate
      al nostro tempo.
      Riverberi di luci sotto il sole,
      smanie di natura in movimento
      goccie di smeraldo
      e di turchino,
      positivi lasciti d'avvento.

      Elimina
    3. Bella Malles ancora auguri...

      Elimina
  2. Ci ringraziamo reciprocamente , Angie !
    In realtá i nostri Blog affrontano argomenti molto compatibili .
    Non mi sorprende che suscitono interesse sia a me che a te ; auspico che ne possa nascere una collaborazione intensa .
    Per ora , invio tutto il mio Amore a te ed a tutti i tuoi lettori <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altrettanto a te Led, sarebbe molto bello poter collaborare ...
      Mi piacerebbe molto...
      Al prossimo anno ormai vicino ormai..
      Ricambio con tutto il cuore.

      Elimina
  3. Mi piacerebbe poterci credere che si possa comunicare con l'aldilà, ma come sai ho dei grossi dubbi su tutto il concetto di aldilà.
    Saluti Angie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, lo so, va bene così Nick, ....
      Ognuno è giusto che compia il proprio percorso...ma spero un giorno, che possa aprirsi un bel varco per poter dare uno sguardo dove oggi è impossibile guardare..
      Un caro saluto a te.

      Elimina
  4. Coloro che ci hanno amato in questa vita e che ora sono passati oltre sono molto più vicini a noi di quanto possiamo minimamente immaginare e solo un velo sottile divide le due realtà.S.Agostino Padre della Chiesa.Forza e coraggio,Daniela,la nostra vita non muore nella polvere ma diventa cibo per la mensa di Dio.Emilio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero bene, ognuno di noi dovrebbe sperare...

      Elimina