venerdì 29 marzo 2013

Leggende vere ufo crash aztec

Fonte immagine


A proposito di ufo crash,  molte sono le leggende,  dunque come non ricordare lo schianto di un ufo avvenuto ad Aztec nel 1948 nel Nuovo Messico?

Eppure per decenni, dopo aver chiuso la bocca ai testimoni principali, questo crash fu considerato solo pura leggenda, nuove ricerche hanno dimostrato che non lo fu affatto, addirittura nel disco furono trovati i corpi di 16 piccoli alieni non più alti di un metro e poco più. Ma se volete aver maggiori informazioni, vi consiglierei di leggere questo articolo a suo tempo scritto da Lissoni clicca qui

Dunque le famose informazioni non disponibili, potrebbero essere insabbiamenti ben riusciti senza testimoni, da parte delle forze militari...?

Insomma è comprensibile che certi insabbiamenti avvenissero tanto tempo fa, per non turbare la quiete dell'umanità, ma oggi in questa epoca recente, trovo che sia inammissibile nascondere la verità al genere umano, un vero e proprio delitto contro la verità.

Attenzione dunque, le leggende possono nascondere un reale evento, sapientemente occultato da chi non desidera che certe verità siano palesi....e qui nasce il grande dilemma: Chi non desidera che la gente sappia che esistono altre creature che provengono da altri mondi che utilizzano tecnologie incredibili, basate su energie completamente pulite.?..Chi beneficia di questi occultamenti? 

Forse la risposta potrebbe risultare anche troppo semplice, anzi ciò creerà sicuramente paura nelle persone semplici, non avvezze a certi argomenti, eppure se non riusciremo a scardinare certi meccanismi di chiusura attuati ad arte, non riusciremo neppure a conoscere realmente chi siamo e da dove proveniamo, un danno enorme che graverà oltre che sulle nostre, anche sulle spalle dei nostri discendenti.

Forse conoscere la verità, potrebbe addirittura salvare l'umanità da ulteriori guerre e disastri.....ma qualcuno non vuole ....."certo sarebbe la fine di un'era...."

Non sono giochetti da poco, l'ufologia quella seria, sta tentando da anni di informare le persone, purtroppo molti di questi studiosi si sono trovati e si trovano tuttora a dover affrontare mille difficoltà: derisione, compatimento, deprezzamento, manovre di insabbiamento, e udite udite....l'incontro o lo scontro con false notizie, per ridicolizzare ulteriormente il loro operato. Davvero pochi li aiutano...., in più a volte chi di loro riesce ad avvicinarsi troppo alla verità, finisce per essere tagliato fuori o magari suicidato.

Davvero troppo rischioso questo mestiere...., l'amore per la verità in loro, deve essere molto molto forte, e comunque hanno ragione, l'ufologia seria si fa sul campo.......chi scrive come me e come tanti davanti ad un computer, difficilmente apporta un valore aggiunto di rilievo.

Perdonateci dunque, (ci rivolgiamo ai componenti dell'ufologia quella seria),  siamo tanto appassionati e vi seguiamo, ma chissà forse non siamo coraggiosi come voi, o magari viviamo una vita completamente diversa e impegnata in altre faccende e ci affacciamo alla vostra, riflettendo su ciò che con tanta audacia siete riusciti a pubblicare con prove o poche o zero prove.
In qualche modo ricerchiamo, diffondiamo  vostre informazioni, esponiamo le nostre riflessioni, ma no almeno personalmente, non sono mai andata sul luogo dell'avvistamento, o del crash e neppure ad interrogare i testimoni....forse mi piacerebbe poterlo fare...

Le leggende sicuramente continueranno.......

Colgo l'occasione per augurare a tutti, veramente a tutti una serenissima Pasqua.


6 commenti:

  1. Daniela,tu sai molto meglio di me che di ufo-crash nel corso della storia dell'umanita' ne' sarebbero e uso prudentemente il condizionale avvenuti tantissimi, sia nell'antichita' che nelle epoche successive e mentre i nostri progenitori li definivano manifestazioni di esseri divini provenienti dalle stelle con l'avvento della scienza moderna sono invece nate due scuole di pensiero, di cui una li attribuisce a degli oggetti volanti di natura terrestre quindi nati dall'ingegneria umana e in effetti si dice che anche il regime nazista abbia provato a costruirli e la seconda scuola di pensiero che invece sostiene che questi oggetti volanti siano il frutto e il prodotto di una tecnologia aliena superiore alla nostra e sul fatto di riverarli o tenerli nascosti all'opinione pubblica io credo che anche in questo caso via sia una divisione di intenti tra i governi stessi del mondo e cioe' tra coloro che vorrebbero rivelare finalmente la verita' e coloro che preferiscono per oscuri motivi tenerla nascosta e cio' spiegherebbe sempre a mio modesto parere il fatto che ogni tanto vengono fuori da esponenti del mondo militare o politico delle parziali ammissioni su cio'che e'realmente accaduto.Il mio augurio e credo di tutto il genere umano interessato all'argomento e'quello ovviamente che un giorno non tanto lontano ci venga finalmente detta la pura'verita'. Augurando anche a te una Pasqua serena con i tuoi affetti piu'cari ti mando un saluto sincero che corre come sempre sul filo del Mistero.Emilio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emilio grazie e auguri infiniti per questa Pasqua.
      Angie

      Elimina
  2. Ciao passa a visitare il nostro blog perchè c'è una bella sorpresa per te!
    AUGURI DI BUONA PASQUA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero un regalo inaspettato....

      Elimina
  3. mi piace il tuo blog, mi ha sempre incuriosito questa tematica...
    ti ho trovato tramite Blogupp e mi sono diventato tuo follower
    http://consiglidirocco.blogspot.it/
    buona Pasqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rocco, è un bel blog anche il tuo, con tematiche molto differenti dalle mie, ma veramente molto simpatico. Grazie mille di esserti iscritto ...sono felice che ti piaccia il mistero.
      Angie

      Elimina