sabato 7 gennaio 2012

Ossessiva ricerca



L'ossessiva ricerca sballa...


E' forse la nuova droga della nostra era?
Cosa sacrificheresti...come vivresti
senza l'ossessiva ricerca...


E' forse l'ultimo sigillo?
per attraversare indenni il ponte
e giungere allo stato dell'essere?


E se fosse invece l'ultima illusione
l'ultimo inganno....
scritto nella stessa nostra sequenza genetica?


Percepire e vivere qui non significa affatto essere,
neppure conoscere e sapere significa essere.


Cosa dunque significa essere?
Amare significa essere?
Forse...


Attraversare l'universo
cercare il tempio ed un Dio
significa essere?


Cosa significa essere?
io esisto dunque sono...


No, non credo
e se fossimo solo
delle immagini olografiche?
molto particolari è chiaro...
un riflesso dell'essere?


solo un riflesso, che si illude di essere..
Come attori inconsapevoli di una commedia
che prima o poi terminerà


o come i protagonisti 
di un racconto di qualsiasi tipo


a volte buoni a volte cattivi
cosa significa buono e cattivo?


sono solo necessità umane
come tante altre...




Lo conoscete quel detto? Non mio stavolta


Il tempo è un buon maestro
peccato che uccida tutti i suoi allievi...


Non è certo falso,
anzi è vero,
ma chi e cosa uccide?
Se non immagini olografiche?
Non potrà mai uccidere l'essere
non ha potere sull'essere


Eppure molti credono che la morte
sia la fine definitiva...


e li comprendo, perché
ora qui, spesso, anch'io credo alla morte.


Ma se virtualmente esisto
virtualmente dovrei morire
dunque la vita e la morte
cosa sono?
Due facce della stessa medaglia
Risposta giusta, forse..
Come tutto in questo mondo, spaccato dalla dualità.




Ora so, che ti sto incuriosendo...
Chiederai ma perché siamo qui?


Forse, e dico forse,
perché lo abbiamo desiderato,
o magari per imparare qualcosa di nuovo,
o per evolvere,
o per amore,
o per errore,
o per combattere,
o semplicemente per vivere questa vita
al riparo di ogni perché...


Non tutti siamo qui,
per lo stesso motivo forse...
questo potrebbe spiegare
le diverse percezioni...


Come sapere?


Immaginate un muro, spesso, enorme, invalicabile,illusorio...
costruito ad arte da qualcuno...
che separa due stanze attigue,
nonostante tutti i tuoi tentativi,
non potrai mai vedere cosa accade 
nell'altra stanza,


esiste però un'umanità
più dotata, più sensibile,
che riuscirà a percepire
dei suoni, delle vibrazioni,
saprà che esiste qualcosa....
e si abbandonerà con fiducia
al quinto elemento,
senza opporre alcuna resistenza,
ormai sanno, che è l'unico loro lasciapassare...
per l'altrove....


ma è chiaro
che qui, nessuno o quasi crederà...?
li riterranno pazzi...
e li crocifiggeranno


in quanti modi
si può crocifiggere
un altro umano,
che non ti assomiglia?.


In realtà
crocifiggerai te stesso,


dopo molto tempo,
e dopo molti eventi,
anche tu disperato,
cercherai di ascoltare,
attraverso quelle mura,
cercherai, ricorderai
e inizierai il tuo percorso


un lungo percorso 
che spesso sarà solo un'infinita
rotazione, in un labirinto senza fine
che ti sballerà...


Per poterne uscire, se lo vorrai,
dovrai essere pronto a raccogliere
i messaggi, sparsi qua e là
come sassolini, lasciati da altri
viandanti, 
e trovare davvero il tuo vero essere.


Ma sappi che mai la ricerca
si concluderà,
Se crederai di aver raggiunto
la verità...e la vetta...
sarai nuovamente perduto...
quante immense mura impenetrabili,
durante il percorso?


Potrebbe interessarvi questo articolo?



5 commenti:

  1. cavoli....profondo quel che scrivi, come sempre del resto...ti abbracccio amica mia...sn tornata! :D

    RispondiElimina
  2. Bentornata Libera, finalmente, ti aspettavo.
    Un grande abbraccio
    Angie

    RispondiElimina
  3. Bella davvero bella...e commovente.

    RispondiElimina
  4. concordo con Nick, e sn passata anche per mostrarti il nuovo Nick (non Nick Nick lo zietto!!) ma il mio!!

    RispondiElimina
  5. Nick grazie...
    LadyGhost ...bello direi....direi che è indicato visto le storie che racconti.

    Un abbraccio immenso a tutte e due

    RispondiElimina