domenica 27 settembre 2015

Le leggi segrete





Ci sono cose che la nostra mente razionale, non potrà  mai comprendere, e anche la nostra irrazionalità, dovrà fare attenzione a non arrivare in via Dei Pazzi numero zero.

L'uomo che crede di tutto sapere, o l'uomo che sfonda il confine, corre il rischio di trovarsi in quella via circolare e labirintica, dalla quale sarà difficile uscire, senza umiltà e la massima apertura...

Ci sono cose che umanamente sarà assai difficile comprendere, Leggi Segrete che solo l'Assoluto, sa,..leggi qui


Tuttavia, ogni esperienza è utile, importante, basta che non si trasformi in un cerchio infernale, purtroppo qui, non mancano, già,  i cerchi infernali sono assai abbondanti...

"Personalmente, non cerco la felicità, ma l'unità con mio Reale essere, so però che per quanto possa desiderarlo, non potrò mai essere (io) a decidere, ma la Reale Divina Presenza" l'equilibratore delle Energie, è Lui che sa, è Lui che decide, l'amore puro ed infinito gli appartiene, e non saremo mai pronti, fino al momento in cui, attraverso le infinite possibilità, sarà Lui stesso a condurci, a quelle che gli alchimisti chiamavano nozze alchemiche, ed alla fase rubedo".

"Comunque sia,  i nostri desideri, pur illusori, non sono mai inutili, sono semplicemente un riflesso, dei  mezzi, attraverso i quali stiamo viaggiando".





Buona Domenica..





10 commenti:

  1. Buon viaggio, amica mia, Son Irene e ricorda che in un mondo di pazzi i sani son patologici. Oggi pomeriggio sul tardi ho preparato un'altra ruota medicina con le quattro pietre, ho preso in mano il mio bastone con cui mi alleno e ho pregato: ti affido la mia anima O Signore, risveglia questa gente, ti prego e se vorrai che io fra i risvegliati sia fatta la tua volontà. Amen.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Irene, Buon viaggio anche a te, e che la tua preghiera sia esaudita.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  2. I HOPE... GOOD NIGHT.

    RispondiElimina
  3. Volevo tralasciare, sia per non fare il saputello o il maestrone - minestrone...informale, ma se l'amicizia non ha secondi fini, proprio per amicizia del tutto disinteressata e non paternalistica, mi sento di dire dos palabras all'amiga Irene - Ishtar...porquè me parece siempre contro qualcuno o qualcosa. Tu sai mia cara amica che i sentimenti sono un boomerang, siano essi positivi che negativi ritornano sempre a noi in forma raddoppiata. Meglio positivi allora, boja d'un mond ledar...

    Perdona l'ardire mia signora, ma la sensazione che traspare dalle tue espressioni non è piacevole, usi rituali simbolici che, se positivi, dovrebbero contrastare efficaciamente i tempi della tristezza e del lutto. La nostra vita è un "pàscha". In ebraico "pesah", che se mi legge il mio amico (si fa per dire...) Viglino, torinese d.o.c. mi da il voto... Nient'altro che di passaggio.

    Chi non vorrebbe una vita fatta tutta di trigoni, di sestili e di piacevoli congiunzioni? Chi non vorrebbe vedere le proprie tendenze naturali sempre confermate, felicemente sviluppate e premiate dagli avvenimenti del presente? la realtà, lo sappiamo, in poche occasioni assomiglia a questo. Tutto, il tutto, è una scuola, qui, ora.

    Il transito "negativo" non è sempre una disgrazia da sopportare più o meno stoicamente, è anche uno stimolo che ci obbliga a faticare per trovare soluzioni nuove, ci chiede tutta la nostra attenzione per valutare i problemi inediti e attuali, insomma è una straordinaria e non tanto frequente occasione per cambiare certi stereotipi fissi del nostro comportamento, della nostra personalità e del nostro modo di pensare. Il mio non è, cara Irene un pistolotto di comodo, ma ritienilo un accordo di amicizia senza fini nascosti. Perdona quindi l'intromissione e se mi sono sbagliato vado a festeggiare con un bianco secco. Ciao
    Peste mi colga se non colgo l'occasione di un rinnovato saluto e di una rosa all'amica Angielina.
    Hasta, hasta, sempre più hasta luego
    Malles

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Malles, non entro ne merito sarà Irene a risponderti, nel frattempo accetto volentieri una rosa, amo moltissimo questi fiori bellissimi e fragili...ma preferisco non cogliere mai i fiori, anche se la loro vita è breve....

      Un abbraccio.

      Elimina
  4. Ciao Malles, son Irene, non te preoccupe. Si scrive così?
    Ognuno esprime una opinione, come è giusto che sia. D'altro canto non ci conosciamo se non virtualmente e questo è uno spazio libero gentilente concesso dalla nostra cara Angie. Besos.


    RispondiElimina
  5. Accolgo, accolgo, ognuno con la massima libertà...,

    Un abbraccio a voi...

    RispondiElimina
  6. Dove l'intelletto e la ragione finiscono là è buio e là risplende la Luce di Dio.Paracelso Un saluto.Emilio

    RispondiElimina
  7. Un saluto a te, Emilio. Conosco poco Paracelso e mi piace questo suo pensiero e lo condivido. Irene.

    RispondiElimina